marcia contro la mafia
marcia contro la mafia

Studenti in marcia contro le mafie

Il pensiero di una studentessa

Se di mafia si parla da 163 anni, se la mafia si combatte da 163 anni, se la mafia uccide ed è presente da più di 163 anni intrinseca nelle viscere della nostra terra che il nostro, di contro, sia un amore viscerale nei confronti di questa stessa terra troppe volte calpestata da bruti e sviscerata dalla sua unica natura libera di esistere e coesistere in serenità, ove i cittadini possano essere liberi di appartenerle senza temere o tacere per timore di veder espropriare vite come fossero schedine da giocare: o tutto o niente nel giro di un millisecondo. Che la nostra sia una speranza ancora viva, come chi resta e resiste, come chi in questa resilienza pretende giustizia e da questa si prende la mano ed anche il braccio e vi traccia, con esso, altri cento passi da compiere,si, cento passi verso il tramonto dell'omertà e il declino delle dinamiche mafiose spezzandone le catene a partire dalla più mera e banale quotidianità, attraverso gli attuali giochi politici, l'autonomia differenziata che sfocia nella disuguaglianza,il patriarcato,le discriminazioni,la selezione gerarchica all'interno delle scuole e delle università come il nepotismo, i ricatti e i favoritismi sul posto di lavoro che generano incompetenza,disinformazione e corruttibilità, i traffici umani,fino alle micro realtà celate dietro ai grandi centri urbani o le periferie di provincia. Perché mafia è in ogni tangibile strato di corruzione ed in ogni contaminazione malavitosa. Se da 163 anni le uccisioni, la vendetta, la brama di potere tagliano la gola alla libertà, se con la ghigliottina è stata data lunga vita alla morte,proviamo a non negare la vita della vita. Che questa vita sia acqua limpida che scorra sulla sporcizia sociale, acqua capace di superarne il ristagno.
Buona primavera a chi oggi ha irrotto il silenzio con una fragorosa risata , a chi ha danzato sotto il sole, a chi ha gridato ed esagerato in faccia a ciò che va sconfitto, coraggiosamente.
Buon 21 marzo di lotta e rinascita
    © 2016-2019 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.