Mutuo Condominiale
Mutuo Condominiale
In... Condominio

Bonus 2019 per case e condominio

Ecco i bonus confermati dalla legge di bilancio

La nuova legge di bilancio, l. 145/2018, ha confermato anche per il 2019 alcuni dei bonus già previsti per l'esecuzione di opere di ristrutturazione, sistemazione del verde, efficientamento energetico e riduzione del rischio sismico.
  • Ristrutturazioni: anche nel 2019 sarà possibile detrarre il 50%, in 10 rate annuali, delle spese affrontate per le ristrutturazioni «dall'imposta lorda fino ad un ammontare complessivo delle stesse non superiore a € 96.000,00 per unità immobiliare», così come previsto dall'art. 16 del decreto legge n. 63/2013.
  • Energia: confermate anche nel 2019 le detrazioni, previste dallo stesso summenzionato decreto legge nell'art. 14, commi 1, 2 e 2bis, del 65% delle spese sostenute per le opere di riqualificazione energetica in generale.
Sempre in ambito energetico, sarà ancora possibile la detrazione del 50%, in 10 rate annuali, delle spese per gli interventi di risparmio energetico, già disciplinate e previste con la legge di bilancio 2018. Tali detrazioni riguarderanno «l'acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi, di schermature solari e di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A di prodotto prevista dal regolamento delegato (UE) n. 811/2013 della Commissione, del 18 febbraio 2013».
  • Ecobonus: ancora in materia di efficientamento energetico, sono stati confermati gli sconti ai fini IRPEF per i condomìni, previsti dalla legge n. 205/2017 (legge di bilancio 2018), per un ammontare massimo di spesa di € 40.000,00 per unità abitativa. Tali sconti sono: 1) del 70% se l'intervento comprende anche la copertura esterna del condominio in misura superiore al 25% della superficie lorda che disperde calore; 2) del 75% se l'intervento migliora la prestazione energetica sia nella stagione e stiva che in quella invernale.
  • Verde: confermata, inoltre, la detrazione, già prevista dall'art. 1, comma 12, della suddetta legge di bilancio 2018, del 36% delle spese per la cura, irrigazione e ristrutturazione delle aree verdi private (fino ad un massimo di spesa di € 5.000,00 in 10 rate annuali).
La stessa detrazione è prevista anche quando le suddette spese riguardino le parti verdi comuni del condominio. La detrazione spetterà, comunque, al singolo condomino nel limite della sua quota, sempre per un massimo di € 5.000,00 ad unità abitativa.
  • Mobili ed elettrodomestici: confermata, ancora, la detrazione del 50% (spesa massima di € 10.000,00), prevista dall'art. 16, comma 2, l. n. 63/2013, per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici classe A+ (classe A per i forni) collegati, però, alla ristrutturazione degli immobili che beneficiano della relativa detrazione. Unica condizione per accedere a tale detrazione è che le opere di ristrutturazione siano iniziate fin dal 1.1.2018.
  • Sismabonus: prevista dal governo Gentiloni, è un'agevolazione che prevede la possibilità di usufruire di una importante detrazione fiscale IRPEF di una percentuale delle spese sostenute per lavori edilizi antisismici su abitazioni, immobili per attività produttive e condomìni. Sono previsti bonus differenti in base alla tipologia di lavori:
  1. Bonus terremoto: detrazione del 50% (fino ad un massimo di spesa di € 96.000,00), in 5 rate annuali, sulle spese per l'adeguamento sismico nelle zone ad altissima ed alta pericolosità sismica (zone 1 e 2).
  2. Nuovo sismabonus: è indirizzato a famiglie e imprese che effettuano lavori di riduzione del rischio sismico, dal 1 gennaio 2019 al 31 dicembre 2021, nelle zone 1, 2 e 3. Sono previste percentuali di detrazioni differenti:
  1. Detrazioni del 70% se i lavori determinano la riduzione di UNA classe di rischio sismico;
  2. Detrazione dell'80% se i lavori determinano la riduzione di DUE classi di rischio sismico.
  1. Sismabonus condominio: sempre fino al 31.12.2021, riguarda gli interventi di riduzione del rischio sismico sulle parti comuni del condominio o dell'intero edificio. Anche in questo caso sono previste percentuali diverse:
  1. Detrazione del 75% se i lavori determinano la riduzione di UNA classe di rischio sismico;
  2. Detrazione dell'85% se i lavori determinano la riduzione di DUE classi di rischio sismico.
Infine, chi acquista un immobile che faccia parte di un edificio demolito e poi ricostruito in zona 1 può detrarre dalle imposte fino al 75% o 85% del prezzo di acquisto (massimo € 96.000,00).
Se avete domande o dubbi da chiarire sull'argomento potete scrivere a redazione@coratoviva.it. Le risposte non si faranno attendere.
  • In... condominio
  • Avv. Salvatore Lotito
Altri contenuti a tema
Ristrutturazioni condominiali: è possibile richiedere un mutuo? Ristrutturazioni condominiali: è possibile richiedere un mutuo? La prassi prima di consultare l'istituto bancario
Rumori dall'officina sotto casa? Ecco cosa prevede la legge Rumori dall'officina sotto casa? Ecco cosa prevede la legge Frequenti sono le liti derivanti dalle immissioni rumorose
Cadere nello spazio condominiale. Responsabilità e risarcimento Cadere nello spazio condominiale. Responsabilità e risarcimento Ecco cosa prevede la legge
Ascensore di un solo condomino: subentro e quota Ascensore di un solo condomino: subentro e quota Regole e calcolo
Barbecue in condominio: si può? Barbecue in condominio: si può? Regole e limitazioni
Parte di proprietà esclusiva di balconi e mancata manutenzione Parte di proprietà esclusiva di balconi e mancata manutenzione Chi ha la responsabilità di eventuali danni?
Manutenzione dei balconi: chi paga le spese? Manutenzione dei balconi: chi paga le spese? Quando spettano al condominio e quando al proprietario
Danni da infiltrazione d'acqua: chi è il responsabile? Danni da infiltrazione d'acqua: chi è il responsabile? Ecco cosa dice la legge
© 2016-2019 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.