Instagram
Instagram
Occhio alla rete!

Instagram. Rischio accessi abusivi con falsi messaggi che invitano ad accedere all’account

Occhio ai tentativi truffaldini di accesso all'account

La grande diffusione che sta ricevendo Instagram ha fatto aumentare i tentativi di truffa connessi.

A rilanciare l'attenzione sui rischi che si possono correre se non si presta attenzione ai messaggi che possiamo ricevere e che c'invitano falsamente a verificare l'account Instagram, è un post pubblicato oggi sulla pagina Facebook "Commissariato di PS On Line – Italia" con lo screenshoot di uno dei tipici messaggi truffaldini che vengono trasmessi da hacker e truffatori telematici con l'unica intenzione di accedere abusivamente ai nostri profili o dispositivi.

«Come andiamo ripetendo noi dello "Sportello dei Diritti" - sottolinea Giovanni D'Agata, presidente dell'associazione - bisogna prestare sempre la massima attenzione ad ogni comunicazione che giunge sui nostri dispositivi, perché dietro ad un messaggio che invita a controllare il proprio account si può nascondere un malintenzionato che è pronto a sottrarre i nostri dati ed accedere abusivamente alla nostra vita privata. È sempre bene ricordare che gli unici accessi sicuri ai social tra cui Instagram sono solo tramite l'app o il sito ufficiali. Occhio, quindi, ai messaggi come quello rilanciato dalla Polizia Postale per evitare di cadere nella trappola».
  • Social network
Altri contenuti a tema
“Coratini, riprendetevi il vostro paese”: il grido dell’opposizione “Coratini, riprendetevi il vostro paese”: il grido dell’opposizione Ad alta voce lo sfogo social dell’opposizione in Consiglio contro questa crisi amministrativa
L'Obolo di San Pietro diventa social L'Obolo di San Pietro diventa social Il secolare Ufficio di solidarietà arriva anche sui social
© 2016-2019 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.