ludopatia
ludopatia
PsicologicaMente

Un gioco pericoloso: il gioco d’azzardo patologico

Gli effetti provocati dal gioco d’azzardo sono di vasta portata

Da sempre gli uomini hanno dedicato parte della loro vita ad attività ricreative come il gioco. Questa attività investe buona parte della vita dei bambini per poi nel corso della vita cambiare forma e tempo investito. Da piccoli si dedica buona parte del tempo a giocare con i coetanei o nelle attività ludiche classiche, crescendo si investono quantità di tempo inferiore ed il tempo di gioco a cui ci si dedica è diverso. Tra i tipi di gioco a cui gli adulti si dedicano (secondo alcune ricerche, negli ultimi tempi anche i giovanissimi) vi è il gioco d'azzardo. Cosa è nello specifico questo gioco? Cosa lo differenzia da altri tipi di gioco? A differenza dei giochi generici, ove per ottenere buoni risultati c'è bisogno di una serie di fattori personali come l'esercizio costante, l'allenamento, buona concentrazione e doti personali, nel gioco d'azzardo vi è una componente tipica: la presenza di alea, ossia di elementi che non dipendono dal giocatore ma che sono collegati a ciò che viene definito a seconda dei casi, come fortuna, fato, destino e caso, quindi elementi che non possono essere controllati dal giocatore. Il termine azzardo deriva dalla parola araba az- zahr che significa dado, il dado infatti, secondo alcune scoperte archeologiche risulta essere uno dei primi giochi d'azzardo praticati sin dall'antichità e presenza di questo sono state rinvenute in scoperte archeologiche rinvenute in Cina e risalenti a circa 5000 anni fa.

Pur essendo praticato in tempi remoti, il gioco d'azzardo e le diverse tipologie ad esso collegato, si è evoluto con il tempo fino ad arrivare ad i nostri con la presenza di giochi d'azzardo che utilizzano e sono praticabili attraverso la rete di internet. Il gioco d'azzardo può essere suddiviso in tre tipologie, a seconda del tempo che il giocatore investe nell'attività di gioco e dal grado di consapevolezza, tra queste tipologie ritroviamo: il gioco d'azzardo ricreativo a cui il giocatore si approccia in modo saltuario spesso circoscritto in un determinato periodo dell'anno ( es. Natale), allo scopo di socializzare e con un minimo investimento economico; il gioco d'azzardo problematico ove il giocatore dedica tempo in modo sistematico, investendo più denaro, in questa fase sono presenti comportamenti che se non appropriatamente gestiti possono essere prodromici della fase del gioco d'azzardo patologico. La terza tipologia di gioco d'azzardo è quella del gioco d'azzardo patologico cioè di una vera e propria patologia,inserita nel Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali sin dal 1980, essa è caratterizzata da una modificazione del comportamento, l'individuo diviene più irritabile, alterazione dei ritmi sonno- veglia e dal ritiro sociale, tutta la vita dell'individuo coinvolto in tale modalità di gioco è incentrata sulla ricerca del piacere che ne deriva giocando.

Il Gioco d'azzardo patologico è una patologia sottovalutata nelle fasi iniziali poiché si sviluppa in modo lento e perchè pur essendo una patologia causata dalla dipendenza ( come nel caso del'alcolismo e della tossicodipendenza) è priva della sostanza che la causa.

Tuttavia gli effetti provocati dal gioco d'azzardo sono di vasta portata poiché l'individuo che ne è affetto prova un disagio esistenziale notevole che nei casi limite può sfociare nell'atto suicidario, le relazioni familiari e sociali risultano compromesse in quanto investendo quasi tutto il tempo a disposizione nell'attività di gioco si ritrova a trascurare la propria famiglia e la rete sociale a cui appartiene, inoltre specie negli individui che hanno una famiglia, l'investimento delle risorse economiche nel gioco deteriora ulteriormente la gestione dei rapporti familiari e questo viene alimentato molto spesso dalla perdita del lavoro. Il giocatore patologico poiché concentrato esclusivamente nell'attività di gioco, inizia ad essere meno efficiente sul lavoro, a non potare a termine i propri impegni comportamenti che causano il licenziamento. In casi estremi, il giocatore compie atti illegali per poter far fronte alle richieste economiche che il gioco richiede quali piccoli furti, truffe e ricorso all'usura.

Quello che accomuna nelle fasi iniziali tutti gli individui affetti da ludopatia è la negazione della problematica unita all' illusione di controllo, alla fantasia grandiosa di poter controllare e dominare gli eventi. Spesso la reticenza che accompagna la richiesta d'aiuto è legata alla stigma che accompagna il gioco d'azzardo e che porta le famiglie dei giocatori a risolvere le cose da soli al fine di evitare il giudizio da parte della comunità di appartenenza. Questa chiusura da parte dei familiari, oltre a non risolvere il problema poiché seppur armati di buona volontà e capacità di accudimento i familiari sono sprovvisti delle tecniche per poter far fronte al problema oltre ad essere emotivamente coinvolti, produce un isolamento che investe non solo il giocatore ma l'intero nucleo familiare a cui quest'ultimo appartiene.

Negli ultimi anni sono state molte le campagne di prevenzione e sensibilizzazione all'insorgenza del fenomeno, nei SerT e in molte cooperative sono stati attivati sportelli d'ascolto e percorsi di sostegno per il gioco patologico d'azzardo.
  • PsicologicaMente
  • Carla Settembre
Altri contenuti a tema
Quando (si pensa che...) ad aver torto è l'insegnante... Quando (si pensa che...) ad aver torto è l'insegnante... Insegnanti alle prese con l'inciviltà di genitori e studenti
Il lutto Il lutto Per chi sopravvive, la perdita caratterizza un cambiamento decisivo della propria esistenza
Stress e sicurezza nelle forze dell’ordine Stress e sicurezza nelle forze dell’ordine Un’ analisi partendo dal romanzo “Sbirri” di Gero Giardina
1 Lo stupro e la notizia. Ma chi pensa alle vittime? Lo stupro e la notizia. Ma chi pensa alle vittime? Le ferite dell’anima dopo uno stupro
Psicosi  Terrorismo Psicosi Terrorismo Chi non terrorizza si ammala di terrore
5 Aiutare o filmare? Aiutare o filmare? Riflessioni sull'uccisione di un italiano in vacanza in Spagna
Tradimento o TradiMente? Tradimento o TradiMente? Relazioni virtuali o reali portano al ribaltamento dell'idea di coppia
Estate sCOPPIEttante Estate sCOPPIEttante Il maggior tempo libero a disposizione e la frequentazione di ambienti nuovi possono portare alla nascita di nuove storie d’amore o alla messa in atto di tradimenti
© 2016-2019 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.