Omicidio Niccolò Ciatti
Omicidio Niccolò Ciatti
PsicologicaMente

Aiutare o filmare?

Riflessioni sull'uccisione di un italiano in vacanza in Spagna

Nelle ultime 48 ore si è appreso della morte di un giovane connazionale, brutalmente aggredito e picchiato in una discoteca della Costa Brava.

Le risse, in ambienti dove talvolta si consuma più del dovuto l'alcool spesso unito a droghe, sono purtroppo molto frequenti, tuttavia aldilà dei motivi, che pur non trovando alcuna giustificazione all'azione compiuta, possano aver causato il pestaggio quello che ha colpito maggiormente è la solitudine estrema in cui si è trovato il nostro connazionale.
Solo tra tanti intenti a farsi i fatti propri osservando quasi come si trattasse di uno spettacolo o a filmare l'accaduto. Molto si è detto e scritto riguardo l'uso dei telefonini impiegati per filmare invece che per chiamare i soccorsi.

In realtà quello che è accaduto in Spagna è un fenomeno studiato a partire dal 1964, a seguito dell'omicidio di una giovane americana Kitty Genovese al quale nessun testimone prestò soccorso.

A seguito di questo due psicologi sociali Latanè e Darley diedero a questo fenomeno il nome di diffusione della responsabilità.

La diffusione di responsabilità è il processo per il quale, in presenza di altri i soggetti si attua la tendenza a ritenere che non sia solo mio dovere intervenire e che pur non facendolo ci sono altre persone che potrebbe farlo, in questa maniera e con questa idea diffusa, le persone che presteranno soccorso non ci saranno.

Oltre al fenomeno succitato, ciò che è successo in Spagna apre ad una serie di interrogativi riguardo il valore del mutuo soccorso, dell'empatia e il dovere civile di aiutare il prossimo, quanto accaduto è solo la punta di un iceberg che si è sviluppato nel tempo e che vede dilagare un egoismo diffuso a danno della collettività … Un vecchio detto recita: "Chi si fa i fatti suoi campa cento anni" e potrebbe essere anche vero, ma con quale coscienza e portandosi quanti rimorsi?
  • Omicidio
  • Carla Settembre
  • Niccolò Ciatti
Altri contenuti a tema
Un anno fa l'omicidio di Tori Un anno fa l'omicidio di Tori Gli amici di ritrovano sul luogo della tragedia
La salma di Victor Pikacu ha raggiunto l'Albania La salma di Victor Pikacu ha raggiunto l'Albania Stamattina il feretro ha raggiunto il porto di Durazzo
Omicidio in piazza, il gip convalida il fermo degli indagati Omicidio in piazza, il gip convalida il fermo degli indagati I due presunti responsabili sono in carcere
Solidarietà e commozione, in Piazza Abbazia si ricorda Victor Solidarietà e commozione, in Piazza Abbazia si ricorda Victor La piazza gremita di gente per manifestare la solidarietà alla famiglia del ragazzo ammazzato
Ecco la pistola che avrebbe ucciso Victor Pikaku Ecco la pistola che avrebbe ucciso Victor Pikaku I Carabinieri hanno diffuso nuove immagini della tragica serata
Omicidio in piazza Abbazia, i due indagati hanno fatto rinvenire l'arma Omicidio in piazza Abbazia, i due indagati hanno fatto rinvenire l'arma Le indagini non si limitano alla pista passionale
Omicidio in piazza: «Fermarsi, riflettere, agire» Omicidio in piazza: «Fermarsi, riflettere, agire» L'invito di Corrado De Benedittis
Omicidio in piazza, i presunti killer sono due giovanissimi Omicidio in piazza, i presunti killer sono due giovanissimi Uno di loro era da poco uscito dal carcere
© 2016-2019 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.