Pasquale D'Introno
Pasquale D'Introno
Politica

E D'Introno impugna il coltello dalla parte del manico

Il primo cittadino prova a divincolarsi dalla stretta delle segreterie

Le dimissioni di Pasquale D'Introno, giunte prima della celebrazione del primo consiglio comunale, sono una novità della cronaca amministrativa cittadina.

Non si era mai verificato che un sindaco eletto dal popolo non arrivasse nemmeno a sedere in consiglio comunale nella data della sua prima convocazione.

Quello di Pasquale D'Introno è un atto politico molto forte, una risposta ai continui tira e molla delle segreterie dei partiti che, nei primi quaranta giorni dall'elezione non hanno dato uno spettacolo encomiabile, concentrando tutte le loro forze ed energie nella spartizione di tutto lo spartibile.

La crisi si è consumata quando il sindaco ha iniziato a dire i primi "No". E come un atleta sul ring che si trova ristretto alle corde, con un colpo di reni ha rovesciato la situazione impugnando nuovamente il coltello dalla parte del manico e costringendo i suoi alleati a trovare al più presto una quadra che tenga conto delle sue direttive e non soltanto di quelle delle segreterie dei partiti.

Qualora ciò non dovesse verificarsi si andrà tutti a casa. Ipotesi estremamente complicata. La patata bollente ora è nelle mani delle segreterie dei partiti, quelle stesse segreterie che si sono affannate a distribuirsi cariche e che ora potrebbero ritrovarsi tra le mani un pugno di mosche.

L'opposizione preme affinché si torni al voto. Cosa altamente improbabile,

Firmandosi come "Sindaco di Tutti", rivolgendosi ai cittadini con il suo post su Facebook, Pasquale D'Introno ha fatto capire inequivocabilmente di non voler mollare la presa e di voler fare il sindaco, avendo la consapevolezza che a casa non si torna.

Il 25 luglio si ritorna in aula. Sino ad allora potrebbero esserci importanti novità.
  • Pasquale D'Introno
Altri contenuti a tema
Il messaggio del sindaco D'Introno per la festa patronale di San Cataldo Il messaggio del sindaco D'Introno per la festa patronale di San Cataldo «In lui si ritrova unita la comunità»
Consiglio comunale convocato giovedì 22 agosto Consiglio comunale convocato giovedì 22 agosto Unica novità nell'ordine del giorno la surroga del dimissionario Michele Bovino
De Benedittis: «Il fallimento del centrodestra costerà caro alla città» De Benedittis: «Il fallimento del centrodestra costerà caro alla città» «Una coalizione che non decide. L'alternativa è il ritorno al voto»
Un accordo politico chiaro, o è inutile insistere Un accordo politico chiaro, o è inutile insistere Non ci sono margini per alcun tipo di sostegno dall'opposizione: l'unica strada per D'Introno è recuperare il rapporto con Direzione Italia
Consiglio comunale minuto per minuto, prova d'appello per D'Introno Consiglio comunale minuto per minuto, prova d'appello per D'Introno Riunione in seconda convocazione, il sindaco a un bivio
Crisi amministrativa, lunedì nuovo round in consiglio comunale Crisi amministrativa, lunedì nuovo round in consiglio comunale L'assemblea si riunirà in seconda convocazione e alcuni nodi saranno sciolti inevitabilmente
Il sindaco ha ritirato le dimissioni Il sindaco ha ritirato le dimissioni Si torna in consiglio lunedì
Dopo 20 giorni la giunta è ancora un mistero Dopo 20 giorni la giunta è ancora un mistero L'analisi in vista della composizione dell'esecutivo
© 2016-2019 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.