Depuratore
Depuratore

Ancora cattivi odori dal depuratore. Il comitato: «Intervengano le istituzioni cittadine»

Fermi i lavori di adeguamento ma le esalazioni esasperano i residenti

Ci risiamo! Da alcuni giorni il depuratore cittadino ha ripreso ad emanare esalazioni maleodoranti. Il Comitato "Corato - Territorio - Ambiente - Salute" ha cercato di capire l'origine del fenomeno interpellando l'Assessorato ai lavori pubblici Regione Puglia e A.Q.P.

«La risposta alla richiesta di spiegazioni è stata che i lavori di adeguamento dell' impianto sono sospesi a causa del Covid 19. Evidentemente i lavori agli impianti di depurazione non sono ritenuti di pubblica utilità come altri per i quali i cantieri sono aperti.

Ad ogni buon conto il timore è che, a lavori terminati, che sono costati 7 milioni di denaro pubblico, il problema delle esalazioni moleste non sia risolto poiché nessuna modifica è stata prevista per la sala fanghi e per lo smaltimento dei medesimi.

Chiediamo pertanto che le istituzioni cittadine si facciano carico delle nostre legittime preoccupazioni e che, per la convenzione di Aarhus, ci vengano inoltrate per iscritto le spiegazioni attinenti alla recrudescenza dei fenomeni odoriferi» chiede il presidente del comitato Aldo Fiore.
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.