Tombino via Randolfi
Tombino via Randolfi

Il tombino molesto rompe l'auto oltre ai timpani

Da mesi attende di essere riparato

Quella del tombino molesto di via Randolfi non è soltanto la segnalazione di un'opera pubblica che necessita di essere sistemata. È la denuncia della superficialità con la quale di frequente si effettuano le opere su suolo pubblico e della superficialità con la quale chi dovrebbe controllare l'operato affronta il proprio compito.

Del tombino in questione abbiamo parlato lo scorso 30 luglio. Un cittadino denunciava il sinistro rumore che proveniva dal chiusino, installato non a regola d'arte, ogniqualvolta un'automobile vi passava su. Un rumore assordate, continuo, che addirittura disturbava il riposo pomeridiano e notturno dell'intero vicinato.

Quel chiusino fu riparato in maniera rudimentale, utilizzando dei trucioli di legno. Persino un bambino avrebbe immaginato che tale soluzione sarebbe stata ovviamente non risolutiva e assolutamente provvisoria. E così effettivamente è stato. Il chiusino ha ripreso ad alzarsi e a fare rumore ogniqualvolta un'auto gli passava su.

Sino a che, martedì scorso, al passaggio dell'automobile il chiusino si è alzato spaccando alcuni componenti meccanici. Un danno enorme per il proprietario dell'auto che, probabilmente, chiamerà in causa i responsabili del tombino e forse anche il Comune di Corato.

Intanto il chiusino è lì, a fare il suo normale frastuono, senza che alcuno se ne prenda cura. La speranza di chi ci segnala le straordinarie disavventure di chi si imbatte nel chiusino è che presto ci si renda conto che un intervento tempestivo può limitare tanti danni.
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.