Rosalba Marcone
Rosalba Marcone

L'augurio fuorisede di Rosalba a Corrado: «Rimani sempre quello che sei stato»

La lettera aperta di Rosalba Marcone, già consigliera comunale di Corato

Con poche semplici parole voglio complimentarvi con voi per la splendida campagna elettorale che ha portato all'elezione di Corrado de Benedittis.

Corrado è sempre stato l'uomo dall'animo nobile e gentile, formato all'idea che la buona politica è innanzitutto condivisione, dialogo, apprendimento e insegnamento, curiosità e conoscenza.

Ho seguito da lontano questa campagna elettorale, il mio lavoro di insegnante mi ha portata lontana dalla Terra dove ho svolto il ruolo di consigliere comunale e di militante politica.

Non sono riuscita a stare lontana dal punto di vista emotivo da questa bella pagina della nostra Città. Ho percepito dai racconti di amici e cittadini, con cui mi confrontavo quotidianamente, il nascere e il crescere di due sentimenti che reputo fondamentali premesse per porre le basi per progetti politici stabili e fruttuosi: la speranza e la gratitudine.

La speranza è quella di veder finalmente cambiare Corato, una città dove una cappa claustrofobica ha per troppo tempo oppresso e sterilizzato le menti generose che hanno provato a portare sviluppo, crescita, impresa, cultura e innovazione. La gratitudine, invece, è cresciuta di giorno in giorno: tanti volontari hanno donato il proprio prezioso tempo, le proprie idee, le proprie capacità. Felici per il coinvolgimento per una grande causa collettiva. La gratitudine, mia personale, è anche il sentimento che provo per Vito Bovino e Nico Longo che hanno continuato a lavorare per il cambiamento anche dopo il primo turno e, ne sono sicura, continueranno a farlo per la Città. La mia gratitudine va anche ai tanti e alle tante che, in questi lunghi anni, anche quando il centrodestra sembrava invincibile hanno tenuta accesa una fiammella di speranza che oggi è divampata in questo straordinario risultato. Corrado sarà in grado di caricarsi quotidianamente sulle spalle i problemi e le speranze di 50 mila coratini.

Corrado si farà portavoce delle istanze di una intera comunità seguendo principi di condivisione ed entusiasmo, evitando e fuggendo dai tristi momenti di solitudine e isolamento, che pur non mancheranno, per risolvere i grattacapo che lo tormenteranno giorno e notte.
Ai consiglieri comunali auguro di essere sempre presenti sul territorio, di interfacciarsi quotidianamente con i commercianti, gli imprenditori, i giovani, gli artigiani, i liberi professionisti ma soprattutto con gli ultimi, dando voce a chi non ne ha, intercettando il malumore di chi non ha neanche il coraggio di affacciarsi negli uffici del Comune per un qualsiasi, semplice diritto.

A loro spetterà il prezioso compito di intuire le criticità e scovare le ingiustizie subite negli occhi di chi non ha la forza per palesarle.

A loro toccherà colmare il vuoto causato dalla prolungata assenza di progettualità e il delicato lavoro di reintrecciare i fili che connettono la politica ai cittadini.

A Corrado auguro di rimanere quello che è sempre stato: una figura presente ma mai invadente nella vita della Città. Una persona che ha saputo militare e testimoniare valori umani e politici ampiamente riconosciuti dalla Città.

A Corrado, ai futuri Assessori, ai Consiglieri Comunali auguro di saper ascoltare e accogliere, certa che saranno i degni interpreti di una nuova stagione politica.

"Ogni posto può essere il posto buono; ogni momento può essere quello buono; ogni persona può essere quella buona; ogni idea può essere quella buona".
In bocca al lupo Corato!

Rosalba Marcone,
già Consigliere Comunale
Membro Assemblea Nazionale PD
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.