Tombino open fiber
Tombino open fiber

Tombino molesto disturba la quiete di un quartiere: «Riparatelo»

La segnalazione di un nostro lettore

Un suono inquietante e fastidioso, degno dei più celebri film dell'orrore, ormai da 3 settimane fa parte della quotidianità di alcune famiglie che abitano tra via Randolfi e via Grazia Deledda.

È il suono che produce un tombino di quelli realizzati di recente per contenere i cavi della fibra ottica. Gli operai evidentemente non hanno svolto a regola d'arte le operazione di "chiusura" del tombino che, al passaggio di qualsivoglia autovettura emette il suo rumore di sofferenza che si riproduce tutto il giorno tutti i giorni.

«Ormai non dormiamo più e il continuo frastuono che proviene dal chiusino non sigillato è come un rintocco costante nella nostra testa. Eppure dalle nostre parti vivono persone anziane, persone ammalate che vorrebbero soltanto stare sereni in casa propria. Ma ci sono i rumori continui a turbare la nostra permanenza in casa» riferiscono alcuni residenti.

Abbiamo provato a registrare il passaggio di una automobile per consentire di comprendere al meglio il disagio di chi ci segnala il problema. È bastato pochissimo perché una automobile facesse sollevare il chiusino che a sua volta ha provocato il frastuono.

La soluzione? «Non potrebbe essere una gomma posta ad attutire il colpo perché al sole e alle intemperie si disintegrerebbe entro pochissimo tempo. Occorre trovare una soluzione definitiva e magari rifare quel tombino non eseguito a regola d'arte» fa notare un residente.

Insomma: il tombino molesto è un vero e proprio problema di quartiere da non sottovalutare a maggior ragione in questo periodo di afa, con la necessità di tenere aperti i balconi.

«E speriamo che domani (oggi, ndr) che c'è il consiglio comunale qualcuno voglia prendersi carico del nostro problema» auspica chi ci ha segnalato il disagio
Social Video8 secondiIl tombino di via Deledda
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.