Sindaco
Sindaco
Politica

Danni da gelo, Mazzilli risponde all'APOL: «Non c'è bisogno di speculazioni o di promemoria»

Il primo cittadino: «Gli ispettori regionali sono stati informati e faranno il loro compito»

I danni provocati dal maltempo che ha colpito la zona del barese negli ultimi giorni di febbraio non hanno risparmiato le colture olivicole, e non soltanto, dell'agro di Corato: da subito, infatti, all'Ufficio Agricoltura del Comune sono giunte le segnalazioni da parte di singoli agricoltori e associazioni di categoria (in particolare, l'unica pervenuta in questo caso, la Confagricoltura) per i danni provocati dall'eccezionale ondata di neve e gelo, specificando le colture e le zone colpite.

«Si tratta di una procedura consolidata che viene attivata in queste situazioni dagli Uffici comunali preposti, che nei giorni scorsi hanno infatti immediatamente avviato l'iter per richiesta di sopralluoghi alla Regione Puglia (Ispettorato agricolo – Assessorato Agricoltura), affinchè venga celermente verificato lo stato dei luoghi e dei danni attraverso le visite dei tecnici. Solo dopo questi sopralluoghi, che verranno calendarizzati dagli Uffici regionali, e dopo che i tecnici incaricati avranno puntualmente accertato i danni, sarà la stessa Regione Puglia a dichiarare l'eventuale stato di calamità e a quantificare il risarcimento» si legge nella nota diffusa da Palazzo di Città.

"Una procedura che le associazioni di categoria, e gli agricoltori stessi, conoscono molto bene – spiega il Sindaco, Massimo Mazzilli – e che i solerti responsabili dei nostri Uffici comunali preposti hanno sempre ed immediatamente avviato. Come in questo caso: infatti già da parecchi giorni, subito dopo l'ondata di gelo, le procedure sono state attivate. Fa specie, per questo, dover leggere sui media locali (prima ancora che riceverle al protocollo del Comune) le esternazioni di una rispettabilissima associazione locale di produttori, nello specifico l' A.P.OL, che chiede al Sindaco di attivarsi «presso i competenti organi regionali affinché vengano riconosciuti i danni da calamità atmosferica per le aziende ricadenti nell'intero territorio di Corato». Non è certo il Sindaco che ha il compito burocratico di chiedere lo stato di calamità sponte sua, e questo è noto agli addetti al settore, agli agricoltori ed ai produttori: l'iter come sempre è stato già intrapreso dall'Ufficio Agricoltura, secondo le disposizioni, e non c'è bisogno alcuno di pro-memoria, ne' tantomeno di speculazioni. Gli ispettori regionali sono stati informati e faranno il loro compito; dopo le necessarie verifiche (che senza dubbio mostreranno tutti i danni subiti dalle colture olivicole, ma anche da frutteti ed ortaggi, per il maltempo) sarà lo stesso Ente regionale a decidere sul da farsi secondo la normativa vigente
Siamo sempre stati i primi sostenitori del mondo agricolo, delle colture e delle produzioni locali, vere radici dell'economia cittadina e su questo non va sollevato dubbio alcuno".
  • Agricoltura
  • Massimo Mazzilli
Altri contenuti a tema
Danni gelate 2018, Damascelli: "La Regione sblocchi subito l'iter per le domande" Danni gelate 2018, Damascelli: "La Regione sblocchi subito l'iter per le domande" Il consigliere regionale di Forza Italia contesta la lentezza dell'iter
Siccità, Confagricoltura chiede lo stato di calamità naturale Siccità, Confagricoltura chiede lo stato di calamità naturale Si teme calo della produzione olivicola nei territori di Ruvo, Corato, Molfetta e Terlizzi
Siccità ad ottobre, irrigazione di soccorso nei campi Siccità ad ottobre, irrigazione di soccorso nei campi Le preoccupazioni di Coldiretti
Agricoltura, cresce l'export. Negativo solo per l'extravergine d'oliva Agricoltura, cresce l'export. Negativo solo per l'extravergine d'oliva Effetto della xylella e delle gelate dello scorso anno
Gelate 2018, pratiche al palo: CIA Puglia chiede l'intervento della Regione Gelate 2018, pratiche al palo: CIA Puglia chiede l'intervento della Regione La stragrande maggioranza dei Comuni non ha ancora provveduto all'avvio delle istruttorie
Consumi: Coldiretti Puglia, cresce ancora il bio in Puglia Consumi: Coldiretti Puglia, cresce ancora il bio in Puglia La Puglia si attesta seconda nella classica nazionale
Agricoltura, dalla Regione agevolazioni sul carburante agricolo Agricoltura, dalla Regione agevolazioni sul carburante agricolo Maggiorazione del 60% dei quantitativi di accredito d’imposta per il tramite del carburante ad accisa agevolata
Crisi di governo, le preoccupazioni di Cia Puglia: «Tutto azzerato e l’agricoltura muore» Crisi di governo, le preoccupazioni di Cia Puglia: «Tutto azzerato e l’agricoltura muore» Il presidente Carrabba tema che l'instabilità possa danneggiare il comparto agricolo
© 2016-2019 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.