Giuseppe Dibisceglie
Giuseppe Dibisceglie
Editoriale

«Una voce libera e onesta»

L'editoriale del direttore Giuseppe Di Bisceglie

Ho sempre interpretato la nascita di un nuovo giornale come una buona notizia per la comunità. Una nuova voce è sempre una opportunità per avere una visione più completa di ciò che accade intorno a noi. Ancor meglio se questa voce aiuta nell'analisi dei fatti, mettendo a disposizione del lettore tutte le informazioni in suo possesso, consentendogli di costruire la propria opinione rispetto a ciò che si racconta.

In una città in cui lo spirito critico è ancora molto timido, la nascita di un nuovo giornale non può che fare bene.

Per anni ho diretto una storica ed autorevole testata cittadina, animato dalla convinzione che l'informazione riveste un ruolo cruciale nella crescita della società. Ed è proprio in virtù di questa convinzione che ho evitato di limitarmi ad assecondare il lettore scrivendo ciò che il "pubblico" vuol sentirsi dire. Probabilmente ne avrei giovato in termini di diffusione, di appeal nei confronti degli inserzionisti, ma non avrei interpretato quella mission per la quale ho scelto di intraprendere questa professione.

Ben cosciente che tale mia condotta avrebbe potuto rendermi inviso agli occhi dei protagonisti delle mie cronache, pur sapendo di incorrere in tentativi - rivelatisi goffi ed inconcludenti - di delegittimazione della mia professione, non ho avuto il timore di tenere dritta la barra e continuare a svolgere il mio lavoro in perfetta autonomia e libertà di espressione, potendo anche contare sul sostegno di editori che hanno condiviso la mia concezione di giornalismo.

E gli apprezzamenti del collega Mario Sculco, già direttore di CoratoViva.it, per altro ampiamente ricambiati, sono per me motivo di orgoglio.

Oggi inizia ufficialmente la mia avventura al timone di CoratoViva.it, nuova voce nel vivace panorama dell'informazione cittadina, inserita nel più ampio contesto di un network che coinvolge oltre 15 comuni della Terra di Bari e della BAT. Una testata che si ispira a quel concetto di giornalismo che ha animato tutto il mio percorso professionale e che mi consente di proseguire nel prezioso cammino verso una informazione orientata alla crescita della coscienza critica del cittadino.

Non ho avuto alcuna riserva nell'accettare l'incarico assegnatomi dagli editori della testata, avendo potuto riscontrare affinità di pensiero, grande lungimiranza e serietà in un progetto che mira ad ampliarsi, coinvolgendo in maniera totale la città di Corato.

A dire il vero, ho interpretato la fiducia accordatami dagli editori come una attestazione di stima e come riconoscimento dell'efficacia del mio personale ruolo nell'informazione coratina. E non nascondo la soddisfazione di entrare a far parte di un circuito che si pregia delle migliori firme del giornalismo pugliese, ormai primo punto di riferimento dell'informazione nei comuni che abbraccia.

Abbiamo messo in moto una macchina che sta iniziando a correre e che vuole coinvolgere quanti più lettori possibili. In soli tre mesi di attività CoratoViva.it ha saputo farsi conoscere ed apprezzare, sino ad entrare a tutti gli effetti nelle abitudini dei coratini e non solo. Ma siamo ancora agli inizi ed abbiamo intenzione di percorrere ancora tanta strada.

E sarà bello percorrerla per e con i coratini.
    © 2016-2019 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.