Furto di olive
Furto di olive
Territorio

Le (poche) olive vanno a ruba, intensificati i controlli dei Carabinieri

Coldiretti Corato e Trani aveva sollevato l'attenzione sul problema dei furti

Sono tangibili i risultati degli incontri dei dirigenti di Coldiretti Bari e BAT con il Prefetto della BAT Sensi e con il Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Trani, Capitano Francesco Nacca, che hanno fatto seguire immediatamente le parole ai fatti.

"Dare delle indicazioni spazio – temporali precise alle forze dell'ordine si è rivelato funzionale e molto utile, perché è stato attivato un controllo più stringente sulle aree più sensibili che potrebbero essere appetibili alle bande criminali", rivela il Presidente di Coldiretti Bari e BAT, Savino Muraglia.

Sin dal mese di settembre Coldiretti Bari e BAT aveva denunciato al Prefetto Sensi i numerosi episodi criminali che stavano interessando i tendoni di uva da vino e da tavola con furti di prodotto e taglio dei tiranti dei tendoni. Molto diffusa è la razzia dei mezzi agricoli con la successiva richiesta di riscatto. La percentuale di denunce effettivamente presentate è molto più bassa (circa 20%) – afferma Coldiretti - del reale numero di reati a danno delle imprese agricole, nonostante le costanti sollecitazioni a denunciare i fatti.
"E' tangibile una presenza più robusta e un presidio decisamente più capillare dei Carabinieri – dichiara il Presidente della Sezione di Coldiretti di Corato e Trani, Pasquale Cinone – soprattutto nelle campagne ubicate sul lato mare di Trani, Corato ed Andria, dove si sono salvate le olive, a differenza delle zone interne dove le olive sono poche a causa delle gelate di febbraio e marzo. Ai Carabinieri va il nostro plauso per l'attenzione e l'immediata strategia messa in atto, a cui daremo un contributo attivo segnalando le aree e le produzioni più a rischio e invitando i soci a denunciare gli episodi criminosi di cui spesso sono vittime".

Il Prefetto della BAT aveva annunciato a Coldiretti Bari – BAT che avrebbe convocato tempestivamente il Comitato per l'ordine e la sicurezza, per organizzare in maniera più capillare l'attività di presidio durante la campagna olivicola, quando mancherà all'appello fino al 50% di olive a causa del maltempo e quelle restanti andranno 'letteralmente' a ruba, anche al fine di evitare danni agli alberi.

Secondo l'analisi dell'Osservatorio sulla criminalità dell'agricoltura e sul sistema agroalimentare promosso da Coldiretti sui risultati conseguiti dalle Forze di Polizia, l'intero comparto agroalimentare è caratterizzato da fenomeni criminali legati a furti, estorsioni e alla contraffazione di prodotti alimentari ed agricoli e dei relativi marchi garantiti. I danni al sistema sociale ed economico sono molteplici, dal pericolo per la salute dei consumatori finali, all'alterazione del regolare andamento del mercato agroalimentare.
  • Coldiretti
Altri contenuti a tema
Grano, la Puglia dimezza le importazioni Grano, la Puglia dimezza le importazioni Nell'ultimo anno gli acquisti dal Canada sono scesi del 50 per cento
Gelata, il mondo olivicolo pronto a protestare a Roma Gelata, il mondo olivicolo pronto a protestare a Roma Domani sit in a Bari
Agricoltura, annata da dimenticare: produzione dimezzata per il clima pazzo Agricoltura, annata da dimenticare: produzione dimezzata per il clima pazzo Secondo Coldiretti in Puglia sono stati persi 417 milioni di euro di Produzione lorda vendibile
La "birra agricola" made in Corato si fa largo: è sempre più smart La "birra agricola" made in Corato si fa largo: è sempre più smart Il 5.5% della popolazione beve birra quotidianamente
Mense scolastiche e ospedaliere, l'ortofrutta sarà a Km 0 Mense scolastiche e ospedaliere, l'ortofrutta sarà a Km 0 Firmato lo storico accordo tra Coldiretti e Ladisa srl
Nuovo presidente per Coldiretti. Nel direttivo anche il coratino Pasquale Cinone Nuovo presidente per Coldiretti. Nel direttivo anche il coratino Pasquale Cinone Savino Muraglia eletto dall'assemblea dei presidenti
Furti nelle campagne: «300 milioni di danni in un anno» Furti nelle campagne: «300 milioni di danni in un anno» La denuncia di Coldiretti al Ministro Salvini
«Invasione di olio tunisino», Coldiretti Puglia annuncia mobilitazioni «Invasione di olio tunisino», Coldiretti Puglia annuncia mobilitazioni L'associazione di categoria contesta l'ipotesi di rinnovo della concessione a dazio zero
© 2016-2019 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.