Sostegno al credito
Sostegno al credito
Economia

Bonus 200 euro per dipendenti e lavoratori pubblici: come ottenerlo

La misura contro i rincari degli ultimi mesi riguarda oltre 30 milioni di italiani

Il decreto legge entrato in vigore il 18 maggio scorso è stato adottato dal Governo per contrastare gli effetti economici della guerra in Ucraina, in particolare l'aumento del costo della vita a seguito della netta salita dei prezzi di carburanti, materie prime e beni di consumo.

Per questa ragione è stato inserito tra i provvedimenti un bonus una tantum di 200 euro diretto a dipendenti, pensionati ed altre categorie lavorative oltre a prevedere una misura analoga per i lavoratori autonomi. Nello specifico, il riconoscimento dell'indennità ai lavoratori dipendenti avviene con il seguente ITER:
  1. verifica da parte dell'azienda di una serie di condizioni economiche, oltre al rispetto di determinati livelli di reddito.
  2. consegna della dichiarazione al datore di lavoro da parte del lavoratore sul possesso dei requisiti
  3. erogazione del bonus in busta paga di luglio 2022
  4. conguaglio INPS con il flusso Uniemens di competenza luglio 2022.
Si ricorda che il datore di lavoro dovrà corrispondere l'indennità una tantum ai dipendenti che rispettino i seguenti requisiti:
  • retribuzione imponibile ai fini previdenziali pari o inferiore a 2.692,00 euro mensili;
  • lavoratori che abbiano beneficiato, nel corso del primo quadrimestre 2022, per almeno una mensilità, della riduzione dei contributi INPS a loro carico pari allo 0,8%, introdotta dalla "Legge di Bilancio" .
Prima di procedere al pagamento del bonus, il datore di lavoro deve acquisire dai propri dipendenti una dichiarazione scritta in cui i lavoratori affermano di non ricevere la stessa indennità da altri datori di lavoro o in quanto pensionati o appartenenti alle altre categorie beneficiarie, indicate ai commi dall'8 al 18 dell'art. 32. L'autocertificazione è scaricabile in allegato a questo articolo. Per i lavoratori pubblici, invece, tale dichiarazione non sarà necessaria perché il bonus verrà erogato automaticamente in busta paga.

Il decreto dispone inoltre che il bonus non è cedibile, sequestrabile o pignorabile.
  • Lavoro
  • Covid
  • Governo
Altri contenuti a tema
Covid in Puglia, attualmente positivi ancora in aumento Covid in Puglia, attualmente positivi ancora in aumento 121 i ricoverati, 6 dei quali in terapia intensiva
Covid, risale ancora il numero degli attualmente positivi in Puglia Covid, risale ancora il numero degli attualmente positivi in Puglia Verso il milione e mezzo complessivo di contagi riscontrati dall'inizio dell'emergenza
Covid, in risalita il numero degli attualmente positivi in Puglia Covid, in risalita il numero degli attualmente positivi in Puglia Segnalati 10 decessi in poche ore, cresce anche il numero dei posti letto occupati da pazienti contagiati
Covid, cade l'obbligo di mascherina sui mezzi pubblici Covid, cade l'obbligo di mascherina sui mezzi pubblici L'ultima proroga del Governo scadrà il 30 settembre
Covid, leggera risalita del numero degli attualmente positivi in Puglia Covid, leggera risalita del numero degli attualmente positivi in Puglia 101 i ricoverati negli ospedali
Covid in Puglia, scende a 7 il numero dei pazienti in terapia intensiva Covid in Puglia, scende a 7 il numero dei pazienti in terapia intensiva Nessun decesso nelle ultime ore
Covid, 104 i positivi ricoverati negli ospedali pugliesi Covid, 104 i positivi ricoverati negli ospedali pugliesi Segnalati due decessi nelle ultime ore
Il Covid in Puglia circola sempre con minore intensità Il Covid in Puglia circola sempre con minore intensità Sono soltanto 8 i posti letto occupati nelle terapie intensive da pazienti positivi
© 2016-2022 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.