Elezioni comunali
Elezioni comunali
Politica

«Rimettiamo in moto la città», i Cittadini di Corato prendono l'iniziativa

Convocata una assemblea pubblica in prospettiva elezioni

Continua l'organizzazione di nuove espressioni politiche in vista delle elezioni amministrative della prossima primavera. Diverse saranno le iniziative civiche; alcune già formatesi, altre in via di formazione. Una trentina di cittadini hanno diffuso un pubblico appello invitando i cittadini a "prendere l'iniziativa" e ad "aprire una prospettiva completamente nuova". Per realizzare questa nuova esperienza politica è stata convocata una pubblica assemblea per il prossimo 19 ottobre.

Questo il testo diffuso dai promotori dell'iniziativa


Siamo cittadine e cittadini di Corato che ritengono, in questa precisa fase della vita politica e sociale della Città, di dover prendere l'iniziativa per aprire una prospettiva completamente nuova, da offrire alle elettrici e agli elettori, in vista delle prossime Amministrative 2019.

Riteniamo che sia ormai tempo di uscire dalle tante solitudini, per recuperare una dimensione collettiva che metta al centro diritti e dignità delle persone, partendo, in primo luogo, dai giovani, il cui futuro coincide con la nostra speranza.

Riteniamo che si sia di fatto esaurita una lunga stagione politica che ha visto, per molti e molti anni, il Centrodestra al governo e le opposizioni impegnate in un eterno scontro. Consegniamo alla memoria e alla storia quell'intera stagione con le sue dialettiche, i suoi pregi, i suoi limiti. Noi siamo altro!
Ci facciamo interpreti del bisogno diffuso nella cittadinanza di "rimettere in moto la città" sul piano amministrativo e su quello politico e delle idee.
In particolare, riteniamo di dover costruire, insieme alle più giovani generazioni, il diritto di vivere in una città più equa e più attenta ai bisogni delle persone, a partire dalle più fragili. Una città in movimento che dia a tutti e tutte più ampie prospettive economiche, culturali e sociali, così che, in particolare le nuove generazioni possano scegliere, con maggiore libertà, se partire, se tornare, se rimanere, avendo, in ogni caso, l'Istituzione comunale come riferimento costante a cui poter chiedere supporto, aiuto, indicazione, affiancamento, sia che si viva a Corato, sia che si studi o si lavori fuori.
← - →
Intendiamo, insomma, parlare al cuore di tutta la Comunità cittadina per riaccenderne la passione civile, la fiducia in se stessa e la speranza nel proprio futuro. Vogliamo che finalmente ognuno possa sentirsi parte di questa città di Corato su un piano di libertà e uguaglianza e dare, in tal modo, il meglio di sè!

Pertanto, FACCIAMO APPELLO:
- a tutte le concittadine e a tutti i concittadini che vogliono cambiare e migliorare Corato; che hanno desiderio di impegnarsi; esigenza di far sentire le loro idee, ma anche di condividere i loro problemi e bisogni, a darci una mano.
Cominciamo col ritrovarci il prossimo 19 ottobre 2018, in via San Benedetto, 24 per costruire insieme una prospettiva forte e coraggiosa che rilanci il sistema città.
Mettiamo, sin da subito, a disposizione i social ma questi non ci bastano!

Abbiamo bisogno, come da sempre facciamo, di incontrare i volti delle persone, di incrociare gli sguardi, di stringere le mani e di ascoltare tutti e tutte.
Il nostro riferimento civile è la Costituzione.

I nostri valori sono il dialogo, la nonviolenza, la pace, la libertà, la giustizia, l'uguaglianza, l'accoglienza, la bellezza, la mitezza, il primato dello spirito e della dignità, rispetto all'avidità del potere e del danaro.

Chiunque condivide questi valori è il benvenuto, in quanto, su di essi intendiamo fondare il nostro impegno.

Come si suol dire, ci mettiamo la faccia, i nostri nomi e cognomi, mettiamo in gioco la nostra storia personale, che da sempre ci vede, dentro un impegno continuo e con tutti i nostri limiti, dalla parte del bene comune, dei cittadini e delle cittadine, ma soprattutto di coloro che non hanno voce e non hanno diritti, a cui, invece, intendiamo dare, proprio, voce e diritti.


Primi firmatari:
Corrado De Benedittis, Beniamino Marcone, Antonella Varesano, Flavia Ferrante, Antonella De Benedittis, Martina Tatoli, Ivan Adduci, Miriam Scarpa, Anna Di Bari, Aldo Scarpa, Davide Scarpa, Natale Tarricone, Domenico Bucci, Francesco Di Tommaso, Roberto Ferrante, Eliseo Tambone, Valerio Olivieri, Riccardo Scaringella, Andrea Mastrototaro, Angela Lotito, Vito De Leo, Antonio Marcone, Michele Mintrone, Vito Di Chio, Nunzia Varesano, Luca Lastella, Daniela Manzitti, Mariella Savino
  • Elezioni Amministrative 2019
Altri contenuti a tema
Verso le amministrative, il salto in avanti della società civile Verso le amministrative, il salto in avanti della società civile Percorsi dal basso e liste civiche. L'impegno dei nuovi volti della politica
A.A.A. Progetti di città cercansi per la primavera elettorale 2019 A.A.A. Progetti di città cercansi per la primavera elettorale 2019 La nota di Piazza Dem
«Basta alla politica clientelare e paternalistica» la voce dei ragazzi di Rimettiamo in moto la città «Basta alla politica clientelare e paternalistica» la voce dei ragazzi di Rimettiamo in moto la città I ragazzi del collettivo si sono riuniti per un confronto sui temi di interesse cittadino
Amministrative 2019, il Movimento Cinque Stelle si prepara alle elezioni Amministrative 2019, il Movimento Cinque Stelle si prepara alle elezioni La chiamata a raccolta dei pentastellati in vista delle consultazioni elettorali
"Rimettiamo in moto la città" va a Milano per incontrare i coratini fuori sede "Rimettiamo in moto la città" va a Milano per incontrare i coratini fuori sede «L’intento è di cambiare prospettiva: Corato vista da Milano»
Emanuele Lenoci è il primo candidato sindaco? Emanuele Lenoci è il primo candidato sindaco? Giornalisti convocati per martedì
Rimettiamo in moto la città, De Benedittis: «Vogliamo rigenerare la politica» Rimettiamo in moto la città, De Benedittis: «Vogliamo rigenerare la politica» Ieri sera c'è stato il pubblico appello in vista delle prossime amministrative
1 Un freno alle liste civiche? Lo propone il deputato Galantino Un freno alle liste civiche? Lo propone il deputato Galantino Che accadrà a Corato se dovesse passare la proposta di legge?
© 2016-2018 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.