arti marziali
arti marziali
Arti Marziali

Sul ring, in memoria delle vittime del disastro ferroviario

The Den of Tigers Night I: un evento internazionale dedicato alle arti marziali

Conto alla rovescia per la prima edizione di "The Den of Tigers Night I", una manifestazione tutta dedicata alle arti marziali e agli sport da combattimento, che si terrà a Corato, domenica 28 maggio, a partire dalle ore 19.

Ad ospitare l'evento, patrocinato dalla World Kickboxing Federation e dal Comune di Corato, il Palazzetto dello Sport di via Don Albertario, che aprirà le sue porte ad alcuni grandi atleti internazionali della Kick boxing, K1, Muay Thai, in competizione sul ring allestito per l'occasione, in una serata animata da 50MILA eventi.

"The Den of Tigers Night I" nasce da un'idea di Mario Roselli, titolare dell'Accademia "The Den of Tigers" di Corato nonché maestro di sport da combattimento, che ha deciso di dedicare l'evento alle vittime da incidenti stradali e in memoria di quanti sono rimasti coinvolti nel tragico impatto dei treni, avvenuto lo scorso 12 luglio sui binari della Ferrotramviaria, tra Andria e Corato.

«Quello di domenica prossima non sarà soltanto un grande momento all'insegna dello sport – commenta Roselli – ma anche un'occasione per sensibilizzare le giovani generazioni sulla sicurezza stradale e sulla necessità di essere prudenti al guida della propria automobile. Troppe volte abbiamo versato lacrime per nostri amici e conoscenti, sono convinto che attraverso un'adeguata informazione si possa ridurre l'incidenza di tali brutti episodi».

Numerosi gli atleti provenienti da tutto il mondo che il 28 maggio saliranno sul ring per disputare i combattimenti in alcune delle discipline che lo stesso Mario Roselli insegna presso la sua Accademia, a partire dall'arte della Muay Thai, della Kick Boxing, del K1 e del MMA (Mixed Martial Arts).

«"The Den of Tigers Night I" sarà anche un modo per avvicinare più persone possibili a queste meravigliose discipline che possono apparire violente, ma che invece hanno una filosofia basata sul rispetto e sulla lealtà, valori che in alcuni sport sono andati persi – aggiunge Roselli – Abbiamo coinvolto tanti atleti, dilettanti e professionisti, che sono sicuro saranno in grado di mettere in scena un grande spettacolo».

Le arti marziali, infatti, sono sistemi di combattimento divenuti espressioni culturali, artistiche, filosofiche, e di auto-realizzazione. Nell'estremo Oriente, in particolare, le antiche e tradizionali tecniche di lotta, armate e disarmate, si sono evolute in sistemi di profonda raffinatezza, filtrati dal lavoro di grandi maestri per generazioni, che pongono l'io del praticante al centro della ricerca. Alcuni di questi metodi hanno risentito profondamente di influenze religiose, buddiste, taoiste e confuciane, costituendosi così come delle vere e proprie vie laiche ad una spiritualità superiore. Al tempo stesso le arti marziali costituiscono una testimonianza culturale. Vere e proprie discipline sportive che il maestro Mario Roselli, appassionatosi sin dall'età di 8 anni, definisce "la sua vita".

L'ingresso alla manifestazione ha un costo di 10€. Per info: 327 45 11 324 o rivolgersi presso l'Accademia "The Den of Tigers", in via Trani, 59, Corato.
  • Disastro Ferroviario
Altri contenuti a tema
Strage dei treni sulla linea Corato-Andria, chieste 15 condanne e la revoca della concessione per Ferrotramviaria Strage dei treni sulla linea Corato-Andria, chieste 15 condanne e la revoca della concessione per Ferrotramviaria L'accusa punta ad ottenere pene comprese fra i 6 e i 12 anni di reclusione. Chiesta l'assoluzione per uno degli imputati
Sesto anniversario della strage ferroviaria, le commemorazioni Sesto anniversario della strage ferroviaria, le commemorazioni La comunità si raccoglierà nel ricordo, nella riflessione e nella preghiera
Komorebi, tutto pronto per la sesta edizione. Il programma Komorebi, tutto pronto per la sesta edizione. Il programma L'evento, dedicato alla memoria di Francesco Tedone, si svolgerà dal 9 al 16 luglio
In memoria di Luciano e Francesco, "La Comunità si interroghi sul dolore di chi soffre" In memoria di Luciano e Francesco, "La Comunità si interroghi sul dolore di chi soffre" La celebrazione presieduta da Don Giuseppe Lobascio in suffragio delle vittime del disastro ferroviario
Cinque anni dal disastro ferroviario, Emiliano: "Non dimentichiamo" Cinque anni dal disastro ferroviario, Emiliano: "Non dimentichiamo" Lopane e Di Bari: "Dovere del ricordo e dovere di cercare giustizia"
Corato ricorda il 12 luglio, col dolore nel cuore e lo sguardo al futuro Corato ricorda il 12 luglio, col dolore nel cuore e lo sguardo al futuro Dalla commemorazione al progetto della cittadella dello sport dedicata a Francesco e alle giovani vittime del disastro ferroviario
12 luglio, una ferita che non si rimargina e l'abbraccio di un'intera comunità 12 luglio, una ferita che non si rimargina e l'abbraccio di un'intera comunità A cinque anni dall'incidente ferroviario costato la vita a 23 persone
12 luglio. A cinque anni dalla strage dei treni Corato non dimentica 12 luglio. A cinque anni dalla strage dei treni Corato non dimentica Ventitrè le vittime. Corato piange ancora Francesco e Luciano.
© 2016-2023 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.