SICUREZZA
SICUREZZA
Politica

Spari contro vigilanti, De Benedittis: «Necessario rafforzare la sicurezza in città»

L'esponente di "Rimettiamo in moto la città" parla della questione sicurezza

In una nota a firma di Corrado De Benedittis, esponente di "Rimettiamo in moto la città" l'analisi della "questione sicurezza" nella città di Corato e le proposte per affrontarla

A poco più di un mese dall'attentato intimidatorio ai danni di un Carabiniere, un nuovo episodio di criminalità ha rotto la calma notturna della città di Corato.

In primo luogo, esprimo a nome mio personale e del gruppo "Rimettiamo in moto la città" piena solidarietà all'IMEVI e al vigilantes che questa notte (ieri, ndr), in via Belvedere, ha dovuto affrontare lo scontro a fuoco con i malviventi, sorpresi a rapinare un bar tabaccheria.

Come già ribadito lo scorso 04 dicembre, è necessario rafforzare la sicurezza in città, sia attraverso un sempre più rigoroso coordinamento delle Forze dell'Ordine e degli Istituti privati di vigilanza, sul piano urbano e intercomunale, sia chiedendo a gran voce a prefettura e Ministero degli Interni un aumento dell'organico della Polizia e dei Carabinieri, quotidianamente impegnati, con grande dedizione, nell'attività di monitoraggio del territorio e tutela dell'ordine pubblico.

Discorso a parte merita la Polizia Municipale, la cui mole di lavoro è ormai divenuta insostenibile, per la cronica carenza di organico. Si tratta di un problema che va affrontato con urgenza, determinando le condizioni per poter assumere nuove unità operative.

A fronte dell'attività di controllo e repressione, va incentivata, contestualmente, la cultura della sicurezza, attraverso la riqualificazione dei quartieri e la collaborazione della cittadinanza nel denunciare tutte le forme di illegalità che turbano la vita privata e pubblica.

Particolare attenzione, a tal proposito, va riservata alla tutela delle attività commerciali, agricole e imprenditoriali, spesso, vittime di attività criminali legate al furto, all'estorsione, al danneggiamento e all'usura.

Insieme costruiremo una "legalità del Noi" per rendere Corato più sicura e vivibile.
  • Corrado De Benedittis
  • Rimettiamo in moto la città
Altri contenuti a tema
Corrado De Benedittis inizia la sua campagna elettorale, il 24 novembre in piazza Corrado De Benedittis inizia la sua campagna elettorale, il 24 novembre in piazza «Vogliamo proporci come nuovo gruppo dirigente»
Rimettiamo in moto la città diventa associazione politica Rimettiamo in moto la città diventa associazione politica Flavia Fatima Ferrante è la Coordinatrice
De Benedittis: «Non sosterrò alcun tentativo di ribaltone» De Benedittis: «Non sosterrò alcun tentativo di ribaltone» La nota del consigliere comunale di opposizione
De Benedittis: «Il fallimento del centrodestra costerà caro alla città» De Benedittis: «Il fallimento del centrodestra costerà caro alla città» «Una coalizione che non decide. L'alternativa è il ritorno al voto»
De Benedittis: «Se alcune voci fossero vere le elezioni andrebbero annullate» De Benedittis: «Se alcune voci fossero vere le elezioni andrebbero annullate» Nuove allusioni del candidato sindaco su presunte pressioni per il voto
"Eppure il vento soffia ancora", Felice di Lernia a Corato racconta il suo libro "Eppure il vento soffia ancora", Felice di Lernia a Corato racconta il suo libro Dialoga con l'autore Antonella de Benedittis. Reading a cura di Beniamino Marcone.
Fari puntati sulle nuove imprese, De Benedittis promuove un incontro Fari puntati sulle nuove imprese, De Benedittis promuove un incontro Nuovo step per la redazione del programma
«Nessuno escluso», De Benedittis in piazza per un pubblico comizio «Nessuno escluso», De Benedittis in piazza per un pubblico comizio Interverranno anche i rappresentanti di "Rimettiamo in moto la città" e "Demos"
© 2016-2019 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.