Asl Bari
Asl Bari
Scuola e Lavoro

Asl Bari: stabilizzati 533 precari tra operatori sanitari, tecnici e amministrativi

Una vasta platea di personale avrà un contratto a tempo indeterminato a partire dal 1° gennaio

L'Asl Bari ha stabilizzato 533 dipendenti precari. La Direzione strategica, a seguito dell'ok della Regione Puglia, ha approvato la delibera n° 2454 del 22 dicembre 2022 con la quale è stabilizzato con contratto a tempo indeterminato, a partire dal 1° gennaio, tutto il personale in possesso dei requisiti stabiliti dalle norme, ovvero l'articolo 20 del Decreto legislativo 75 del 2017 (cosiddetta Legge Madia) e l'articolo 1 comma 268 della Legge di Bilancio del 30 dicembre 2021.

Per l'azienda sanitaria locale di Bari si tratta di una platea vasta, 533 operatori sanitari e non, suddivisa in 14 profili professionali diversi, tra cui 374 infermieri - che costituiscono il gruppo più consistente -, 20 medici, 48 psicologi, 3 biologi, 37 fisioterapisti, 3 logopedisti, 4 ortottisti, 1 ostetrica, 1 cps di neurofisiopatologia, 1 tecnico di radiologia, 5 tecnici della prevenzione ambientale, 12 assistenti sanitari e 2 educatori professionali, nonchè 22 unità di personale amministrativo.

L'Asl Bari punta così ad assicurare un'occupazione stabile a tanti dipendenti precari, con l'obiettivo di non disperdere il patrimonio di competenze ed esperienze formatosi negli ultimi tre anni e, in particolare, durante le fasi più "calde" dell'emergenza sanitaria, nel contempo valorizzando risorse umane e professionali che hanno già dimostrato sul campo di poter dare un contributo importante alle attività dell'azienda sanitaria sia negli ospedali sia nel territorio.
  • Sanità
  • Lavoro
  • Ospedale Umberto I
  • Asl Bari
  • ospedale Corato
  • sanità Puglia
Altri contenuti a tema
All'ospedale di Corato visite e consulenze dedicate alla prevenzione femminile All'ospedale di Corato visite e consulenze dedicate alla prevenzione femminile Il prossimo 19 giugno l'Open Day della Fondazione Onda che coinvolge i presidi di Altamura e Monopoli, oltre a Corato
ASL Bari rafforzerà gli organici con 537 nuove unità ASL Bari rafforzerà gli organici con 537 nuove unità Nuovi professionisti specializzati in anestesia e rianimazione saranno destinati anche alla terapia intensiva di nuova attivazione a Corato
Mamma e neonato a contatto da subito: a Corato apre la stanza per lo “skin to skin” Mamma e neonato a contatto da subito: a Corato apre la stanza per lo “skin to skin” A disposizione un ambiente dedicato con attrezzature in parte donate dall’Associazione Adisco
Italia Viva: «Giù le mani dall'ospedale di Corato» Italia Viva: «Giù le mani dall'ospedale di Corato» Nota congiunta di Stellato e Tarantini: «Il nosocomio Umberto I va potenziato»
Articolo 49 ribatte ad Azione: «Un ospedale di primo livello esiste già ed è a Corato» Articolo 49 ribatte ad Azione: «Un ospedale di primo livello esiste già ed è a Corato» «Sarebbe sufficiente chiedere al Presidente Emiliano di interrompere l’azione di svuotamento dell’ospedale di Corato»
"La nottola di Minerva" a cura del dott. Giuseppe Galante (criminologo) "La nottola di Minerva" a cura del dott. Giuseppe Galante (criminologo) Quando il lavoro non stanca
“Formazione e lavoro, binomio indissolubile”: lunedì a Barletta torna Hey Sud “Formazione e lavoro, binomio indissolubile”: lunedì a Barletta torna Hey Sud Imprenditori e istituzioni a confronto su occupazione e ruolo delle università
La redazione del Viva Network è alla ricerca di nuovi collaboratori La redazione del Viva Network è alla ricerca di nuovi collaboratori Un’occasione per raccontare il territorio con curiosità e passione
© 2016-2024 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.