Farmacia
Farmacia
Vita di Città

Code all'esterno delle farmacie, Mascoli: «Convocare subito un tavolo tecnico»

Il presidente della commissione sanità scrive al primo cittadino

Nella giornata di ieri abbiamo raccolto le lamentele di alcuni cittadini relativamente alle lunghe code che si vengono a creare all'esterno dell'unica farmacia di turno aperta nei giorni festivi. Gli utenti si lamentavano del fatto che, in una città di poco meno di cinquantamila abitanti, il servizio fosse erogato da una sola farmacia, creando inevitabilmente code e lunghe attese.

Le doglianze sono state raccolte dal presidente della commissione sanità, il consigliere del gruppo misto Salvatore Mascoli che ha scritto al sindaco chiedendo la convocazione immediata di un tavolo tecnico così da scongiurare il protrarsi dei disagi.

«La contingenza pandemica associata alle nuove direttive in merito al contenimento e al contrasto del Covid-19 hanno moltiplicato la richiesta di test. Nei giorni festivi l'aumento della richiesta non ha corrisposto ad un contestuale e adeguato aumento dell'offerta per cui abbiamo assistito ad interminabili code all'esterno delle farmacie di turno in attesa di effettuare il test per il Covid-19, code che tra l'altro stridono con la necessità di mantenere le opportune distanze soprattutto tra persone che per varie ragioni sentono la necessità di controllarsi» ha fatto notare il consigliere Salvatore Mascoli.

«A questo si aggiunge il disagio collaterale ma non meno importante dell'approvvigionamento dei medicinali. Molti dei nostri concittadini - ha aggiunto il presidente della commissione sanità - rispettano la fila non per effettuare il tampone ma per acquistare un medicinale, sostando di fatto, pericolosamente, con persone potenzialmente infette, rischiando, tra l'altro di scoprire che il medicinale di cui hanno bisogno non è disponibile in quella farmacia, motivo per cui, dopo inutili ore di attesa, sono costrette a spostarsi nelle farmacie di turno dei paesi limitrofi, spostamento, inutile dirlo, pericoloso ed evitabile».

E quindi la richiesta: «Per questo motivo, in qualità di Presidente della Commissione Salute, le chiedo di provvedere immediatamente alla convocazione urgente di un tavolo tecnico a cui vorrà invitare i rappresentanti locali della categoria allo scopo di evitare i disagi oggetto di questa lettera, già a partire dal prossimo 6 Gennaio. Certo della sua sensibilità nei confronti dei nostri concittadini resto in attesa di conoscere la data dell'incontro».
  • farmacia
  • Salvatore Mascoli
Altri contenuti a tema
Mascoli stuzzica Bovino: «C'è chi fa il consigliere e chi fa il commentatore» Mascoli stuzzica Bovino: «C'è chi fa il consigliere e chi fa il commentatore» Dura replica alle parole del capogruppo di Nuova umanità
"Caduceo d'oro" a farmacista coratina per i 60 anni di attività "Caduceo d'oro" a farmacista coratina per i 60 anni di attività Identico riconoscimento sarà consegnato ad una collega per i 40 anni di iscrizione all'albo professionale
Ospedale, Mascoli: «I coratini seguano il consiglio comunale di venerdì» Ospedale, Mascoli: «I coratini seguano il consiglio comunale di venerdì» «Mi batterò con tutte le forze per il riconoscimento all'Umberto I di tutte le peculiarità previste per una struttura di primo livello»
Farmacie, ecco l'organizzazione per i festivi Farmacie, ecco l'organizzazione per i festivi Mascoli: «Grazie per la sensibilità dimostrata»
L'Ordine dei Farmacisti incontra il sindaco: garantite prestazioni ordinarie e tamponi L'Ordine dei Farmacisti incontra il sindaco: garantite prestazioni ordinarie e tamponi De Benedittis ha incontrato il Referente dell'Ordine dei Farmacisti, dott. Maurizio Tedone
Lunghe code in farmacia: "Una sola apertura non basta" Lunghe code in farmacia: "Una sola apertura non basta" Le lamentele dei cittadini
Tamponi rapidi, Ferderfarma: «30mila test in un mese nelle farmacie di Puglia» Tamponi rapidi, Ferderfarma: «30mila test in un mese nelle farmacie di Puglia» Trecento le attività che assicurano il servizio su tutto il territorio regionale
Pazienti diabetici, Federfarma: «Possibile "no" alla distribuzione degli ausili in farmacia» Pazienti diabetici, Federfarma: «Possibile "no" alla distribuzione degli ausili in farmacia» L'associazione di categoria denuncia la possibilità di un disservizio
© 2016-2023 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.