Torre Calderina
Torre Calderina
Ambiente

Condotta sottomarina a Torre Calderina: si va verso la bonifica bellica delle aree interessate

La condotta servirà allo scarico dei reflui dei Comuni di Molfetta, Bisceglie, Corato, Ruvo e Terlizzi

Si procede nell'iter per la realizzazione della condotta sottomarina in località Torre Calderina, l'infrastruttura che servirà a regime allo scarico dei reflui provenienti dai Comuni di Molfetta, Bisceglie, Corato, Ruvo e Terlizzi.

Sull'albo pretorio del Comune di Molfetta è stata, infatti, pubblicata la missiva con la quale si rende edotti della richiesta da parte della ditta Coger delle autorizzazioni necessarie per accedere sia con persone che con mezzi nelle aree interessate all'interno dell'agro della città. L'obiettivo è quello di provvedere alla bonifica "bellica sistematica terrestre precauzionale", si legge, propedeutica alla realizzazione dell'opera e in osservanza di quanto disposto dalla Capitaneria di Porto di Molfetta nella conferenza di servizi tenuta il 22 dicembre 2011.

Dettagliate anche le operazioni: in primo luogo si partirà dal taglio della vegetazione, poi si passerà alla bonifica superficiale attraverso la ricerca e la localizzazione degli ordigni, mine e residuati bellici "di ogni genere e tipo nonchè di tutte le masse metalliche presenti nel terreno fino a cm 100 di profondità dal piano di campagna". E' prevista anche la bonifica fino a 7 metri di profondità dal piano di campagna.
  • Torre Calderina
© 2016-2019 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.