La Proloco Quadratum e il comune di Pollena Trocchia insieme per la poesia
La Proloco Quadratum e il comune di Pollena Trocchia insieme per la poesia
Cultura

La poesia di Oronzo Liuzzi al Salone del Libro di Torino

Tra gli scaffali le raccolte del poeta coratino d'adozione

Grande attesa per questa edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino, che si annuncia come quella della ripresa, con la possibilità di tornare in presenza a parlare di libri e a presentare le proprie produzioni.

Musicaos Editore quest'anno sarà presente presso lo stand della Regione Puglia, con i suoi titoli (Musicaos, PAD. 3 - Stand R102-S102) e proporrà due presentazioni. L'editore salentino fa parte dal 2020 dell'Associazione Pugliese Editori e dalla primavera del 2021 dell'ADEI (Associazione degli Editori Indipendenti).

Gli incontri si terranno presso lo stand della Regione Puglia (H34, Pad. 3).

Poesia, narrativa, saggistica, tra i libri pubblicati nel duemilaventuno e quelli pubblicati dal 2015 a oggi, curiosando tra gli scaffali ci saranno, tra gli altri, le raccolte di Mario Matera Frassese, Oronzo Liuzzi, Ada Garofalo, Anna Rita Merico, Daniele Manco, Fernanda Filippo, Paolo Fichera, Anastasia Arnesano, insieme ai romanzi e i racconti di Lucia Babbo, Mina Buccolieri, e i classici della letteratura salentina, come Girolamo Comi, Vittorio Pagano, Claudia Ruggeri, Salvatore Toma; e ancora la collana Vela Latina, e le novità tradotte dall'Argentina, Uruguay, Spagna, come Miguel Vitagliano, Fernanda Garcia Lao, Mauricio Rosencof, Emilia Pardo Bazan.

Per l'occasione e per tutta la durata del Salone, i titoli di Musicaos Editore presenti presso lo stand saranno venduti con il 20% di sconto sul prezzo di copertina.
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.