vaccino
vaccino
Cronaca

Effetto SEU, le gelaterie si difendono

Denuncia contro ignoti dopo l'allarme sui social

Il terzo sospetto caso di Seu in Puglia, segnalato a Monopoli su un bambino di Fasano (anche se si tende a escluderlo), contribuisce a far crescere la preoccupazione per il diffondersi del terribile batterio (l'escherichia coli) che ha provocato già la morte di una piccola di Altamura.

Nonostante le rassicurazioni delle autorità, infatti, le voci che si rincorrono e l'incertezza sulle cause (anche gli esami sul gelato sospetto ad Altamura hanno dato esito negativo), stanno provocando ripercussioni negative sulle attività commerciali che utilizzano latte per i prodotti confezionati o venduti.

E così anche in alcune gelaterie di tutta la provincia sono spuntati cartelli nelle gelaterie e caseifici e campagne social per tranquillizzare i clienti, specificando che il latte è pastorizzato e sottoposto a controlli.

Per evitare, rischi, comunque, basta seguire le prescrizioni diffuse dalla Asl Bari: evitare di consumare carne cruda o poco cotta e latte non pastorizzato o suoi derivati. Oltre, naturalmente, a seguire le normali norme di igiene personale
    © 2016-2019 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.