Manifestazione per la pace in Ucraina
Manifestazione per la pace in Ucraina
Attualità

Il cuore di Corato batte per la pace. La piazza abbraccia l'Ucraina

Intensa e partecipata la manifestazione per dire "no" alla guerra

Emozione palpabile, intensa comunione e una voce univoca che parla col cuore colmo di speranza e un solo grido: pace e libertà. Così Corato si è stretta ieri sera in Piazza Cesare Battisti per esprimere solidarietà al popolo ucraino e assumersi il dovere di non rimanere in silenzio ma di dire no alla guerra.

Una partecipazione di grande intensità, come le note vibranti del violino suonato da Irina, una giovane ucraina da poco in città, che ha dedicato alla sua patria un commuovente brano d'amore e di dolore per la grave e drammatica situazione che sta affrontando.
"La guerra non ha ragioni, né giustificazioni. Non chiediamoci chi vincerà perché nella guerra non ci sono vincitori" sono le parole delle ragazze delle comunità ucraina e georgiana che vivono nella nostra città e che hanno riportato le loro testimonianze e richiesto attenzione per l'Ucraina e la necessità di rimanere uniti in nome della pace.

Studenti delle scuole cittadine e associazioni con bandiere e slogan, bambini con i loro striscioni colorati, hanno animato la piazza gremita che ha scaldato la serata con la fiamma delle fiaccole, ad illuminare la speranza nella libertà, nella democrazia, nella pace.

"Abbiamo il dovere di difendere la democrazia con le armi del dialogo, del rispetto e della condivisione dei valori" le sollecitazioni della sezione Anpi Maria Diaferia che ha visto gli interventi di Giovanni Capurso e Daniela Maggiulli, presidente e vice presidente che hanno espresso sgomento e preoccupazione per quanto sta accadendo in Ucraina. "La guerra è follia. Chiediamo che l'Italia sia veramente fedele all'articolo 11 della Costituzione e sollecitiamo l'apertura di corridoi umanitari per il ricongiungimento delle famiglie e dare concreto aiuto ai fratelli ucraini".

Sulla Costituzione torna anche l'intervento conclusivo del sindaco Corrado De Benedittis che ha ribadito "La guerra è sempre illegittima e illegale. Il rischio di scivolare nella spirale del conflitto è dietro l'angolo, ma noi siamo qui a manifestare contro la guerra, per dire sì al dialogo e al disarmo".

La manifestazione è stata anche momento per ricordare come Corato abbia dimostrato in più occasioni la generosità del proprio cuore, e lo sta facendo anche ora con la grande solidarietà manifestata con le donazioni giunte al punto di raccolta umanitario allestito al Comune. Al calore dei coratini il ringraziamento da parte di Valeria Mazzone, presidente del Consiglio Comunale.

A loro si sono unite le voci dei tanti bambini, catapultati in una attualità più grande di loro, a dover parlare di una guerra incomprensibile, come quei piccoli ucraini strappati dalla spensieratezza dell'infanzia per scappare a rifugiarsi nei sotterranei dai bombardamenti. "La pace è bella": semplici parole ma di una forza impetuosa che scuote e contagia.
Corato c'è, è sentitamente vicina alla popolazione Ucraina, e non smetterà di scandire a gran voce il suo desiderio di pace e libertà.
23 fotoManifestazione per la pace
IMGIMGIMGIMGIMGIMGIMGIMGIMGIMGIMGIMGIMG WAIMGIMGIMGIMGIMG WAIMGIMGIMGIMGIMG
  • Ucraina
Altri contenuti a tema
Cominciate le lezioni scolastiche per otto bambini ucraini Cominciate le lezioni scolastiche per otto bambini ucraini I piccoli, che sono stati accolti dall'istituto Antoniano, frequenteranno il comprensivo "Tattoli-De Gasperi"
17 profughi ucraini a Corato 17 profughi ucraini a Corato Rifocillati dalle Guardie ambientali, assistiti dal Ser Corato, sono stati alloggiati nel convento dell'Antoniano
A Corato un nuovo punto di raccolta di materiale da destinare alla popolazione ucraina A Corato un nuovo punto di raccolta di materiale da destinare alla popolazione ucraina Sarà possibile donare fino al 19 marzo
In viaggio per Leopoli gli aiuti umanitari partiti da Corato In viaggio per Leopoli gli aiuti umanitari partiti da Corato Raccolti 80 quintali di aiuti consistenti in viveri, farmaci, coperte e vestiti
In fuga dall'Ucraina, si raccolgono disponibilità ad ospitare In fuga dall'Ucraina, si raccolgono disponibilità ad ospitare Il comune avvia un monitoraggio in città
Corato in marcia per la Pace in Ucraina Corato in marcia per la Pace in Ucraina Domani manifestazione di solidarietà da Piazza Cesare Battisti
Aperto anche di mattina il punto di raccolta umanitario del Comune Aperto anche di mattina il punto di raccolta umanitario del Comune L'elenco dei beni da raccogliere per la comunità ucraina
Guerra in Ucraina, a Corato un Punto di aiuto umanitario Guerra in Ucraina, a Corato un Punto di aiuto umanitario Per raccogliere quanto necessario per la comunità Ucraina. Invito ai volontari
© 2016-2022 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.