Alduccio Tarricone
Alduccio Tarricone
Politica

Indipendenza Civica: "Caro Corrado, saremo guardiani della tua attività amministrativa"

Il commento del gruppo politico alle nuove vicende amministrative

La nota a firma di Alduccio Tarricone, coordinatore di Indipendenza civica.

In coerenza con quanto si è detto e scritto prima e dopo le ultime tornate elettorali, il Movimento Indipendenza Civica resta fermamente ancorato al progetto iniziale, con l'intento di convergere e appoggiare, ogni qual volta sia possibile, l'azione di governo del Sindaco di Corato Corrado De Benedittis. Certo non sarà possibile che ciò accada di routine in quanto, contrariamente a quanto stabilito con lo stesso Corrado prima del turno di ballottaggio con la sottoscrizione di un protocollo d'intesa, questi, forse perché tirato per la giacca da una parte della sua stessa maggioranza, o a causa di ripensamenti post vittoria, non ha più inteso allargare la sua maggioranza a 18 Consiglieri Comunali, preferendo mantenerla a 15. Non ha voluto neanche cercare, con la coalizione di cui facciamo parte che era a supporto di Vito Bovino, persona degna della nostra stima alla quale ci riferiamo e ci riferiremo nel prossimo futuro, un'intesa sulla elezione del Presidente del Consiglio Comunale, ruolo, questo, necessariamente super partes, che la prassi avrebbe voluto preferibilmente espressione di tutto il Consiglio o di una maggioranza più larga possibile. Tanto è che è stata eletta l'ottima Valeria Mazzone, sicuramente capace, pragmatica, e abile, ma un po' troppo di parte, quando invece avrebbe potuto meglio ricoprire questo ruolo sopra le parti, ad esempio Michele Arsale o Salvatore Mascoli, che avrebbe plausibilmente rappresentato anche il Centro destra, recependone probabilmente i voti nella seduta di Consiglio Comunale, essendo questa la sua provenienza. Comunque crediamo che il buon Corrado sia animato da ottimi propositi, nonostante qualche errore dovuto alla sua inesperienza di governo, cosa che gli ha impedito di convincersi che con una maggioranza granitica a 18 avrebbe potuto governare in maniera più tranquilla, e subire meno eventuali probabili futuri tentativi di condizionamento dalla sua stessa maggioranza. Sarebbe stato per lui opportuno stabilire con i nostri Movimenti Civici le giuste priorità programmatiche, ad esempio stabilire in sinergia e strutturare la seconda parte del PUG, contestualmente al Piano del Traffico e a quello del Commercio, e non come ha detto di voler fare, isolandolo dal resto del contesto, per ora, solo quello dei Parcheggi; la creazione del Registro Tumori; lo spostamento del Mercato settimanale al Centro; la pianificazione su cosa fare per lo sport, quindi anche un "Piano dello Sport", dopo la lodevole "operazione lampo" di recupero della copertura del Palazzetto dello Sport; come e dove reperire i finanziamenti esterni, anche seguendo l'attuale trend del finanziamento esterno ad opera di privati in Project Financing su alcune opere pubbliche, e quant'altro, governando con l'ausilio del nostro appoggio. Cosa, questa, che avrebbe indebolito ulteriormente l'azione probabilmente ostruttiva covata dalla minoranza di Centro destra e dal suo noto condottiero, risentito della bruciante sconfitta, e completando così il progetto di riconciliazione di tutto il vecchio Centro sinistra, allargandolo ad altri gruppi come i nostri, provenienti da centro, centro destra, e destra, sulla scorta di quanto fatto da Emiliano in Regione Puglia. Comunque Corato aveva bisogno di tornare a vivere e a respirare, buttando giù dalla torre il Centro destra, i cui governi negli anni scorsi l'hanno relegata a Città da terzo mondo. Viviamo giornalmente la soddisfazione di averlo fatto assieme, e ciò ci accomuna ancora, e ci accomunerà anche nel prossimo futuro, in quanto ormai scritto a caratteri cubitali nella storia politica di Corato. Ora caro Corrado, ti ribadiamo, solo per il bene della Città di Corato, la nostra disponibilità a collaborare, ma senza che questo penalizzi la nostra dignità, saremo quindi "guardiani attenti" alla tua azione amministrativa, e in maniera costruttiva, quando e se si renderà necessario e utile per la Città, anche severi inquisitori, sappilo, ma sempre e solo con l'intento di risollevare le sorti della nostra amata comunità, e non mai solo al fine di farti la guerra, ricordatene. Auspichiamo per te i migliori successi, e visto il periodo, porgiamo i nostri più sentiti e sinceri auguri di buon Natale, come li porgiamo a tutti i nostri Concittadini.
  • Indipendenza Civica
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.