Vigili del Fuoco Automobile
Vigili del Fuoco Automobile
Editoriale

Piromane a dodici anni, un fatto ben oltre la cronaca

In questa brutta storia ci sono troppi colpevoli e troppe vittime

Sarebbero due minorenni, un diciassettenne e persino un dodicenne, i responsabili di uno dei numerosi roghi ai danni di autovetture nella città di Corato. Dall'inizio del 2021 ben sette automobili sono state date alle fiamme. Se ad agire sia stata la stessa o le stesse mani lo potranno accertare soltanto le indagini degli inquirenti e l'autorità giudiziaria.

Sappiamo però che la mano che ha provocato l'incendio ai danni di una BMW che si è propagato ad una Ford Focus parcheggiate su piazza Ospedale è una mano molto giovane, forse addirittura di un dodicenne. I Carabinieri sono riusciti, infatti, ad individuare i presunti responsabili dell'atto incendiario: due ragazzini minorenni. Sarebbero stati entrambi individuati dai militari e denunciati a piede libero, con segnalazione al tribunale dei minori.

Il fatto di cui i due si sarebbero resi responsabili è accaduto nella notte tra martedì e mercoledì.

Al di là del danno materiale, al di là del semplice fatto di cronaca, comunque rilevante, viene da chiedersi: che ci facevano un ragazzino ed un bambino in giro oltre la mezzanotte, ben oltre l'orario di coprifuoco? Evidentemente qualcuno non ha vigilato sulla loro presenza in casa in orari proibiti. Viene da chiedersi altresì se l'atto criminoso sia il frutto di una bravata o, ancor peggio, di una emulazione. Terribile sarebbe pensare che i "grandi" si siano avvalsi di braccia giovani per portare a termine progetti illeciti. Non ci avventureremo nell'analizzare le responsabilità delle famiglie, delle istituzioni, della società. Sono sotto gli occhi di tutti.

In questa brutta storia ci sono troppi colpevoli e troppe vittime. È compito delle istituzioni, oggi, garantire che vengano individuati, protetti ed eventualmente salvati. Tutti, nessuno escluso.
  • Editoriale
Altri contenuti a tema
Se l'esclusiva diventa la notizia. La risposta alla lettera aperta del Sindaco De Benedittis Se l'esclusiva diventa la notizia. La risposta alla lettera aperta del Sindaco De Benedittis Questa mattina il sindaco ha scritto alle testate giornalistiche locali
Repetita iuvant. Il commissario prefettizio ancora non ci dà risposte Repetita iuvant. Il commissario prefettizio ancora non ci dà risposte Imbarazzante la nota diffusa da Palazzo di Città
3 Coronavirus, inaccettabile il silenzio dell'amministrazione comunale Coronavirus, inaccettabile il silenzio dell'amministrazione comunale Abbiamo bisogno di informazioni ufficiali, abbiamo bisogno di sapere
Lasciateci lavorare, lasciateci informare Lasciateci lavorare, lasciateci informare Un nostro collaboratore vittima di un episodio increscioso
© 2016-2022 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.