Carcere di Trani
Carcere di Trani
Cronaca

Processo disastro ferroviario, tutti gli imputati rinviati a giudizio

La decisione è arrivata oggi nell'ultima udienza preliminare

Sono stati tutti rinviati a giudizio le 18 persone e Ferrotramviaria imputati a vario titolo per l'incidente ferroviario che nel luglio 2016 costò la vita a 23 persone. Durante l'ultima udienza preliminare tenutasi oggi nel primo pomeriggio nell'aula bunker del carcere di Trani, il Gup Angela Schiralli ha preso la sua decisione. Il processo ora si aprirà il prossimo 28 marzo. Soltanto il processo per rito abbreviato richiesto dai difensori di Elena Molinaro sarà celebrato il 14 marzo.

I rinviati a giudizio sono i due capistazione di Andria e Corato, Vito Piccarreta e Alessio Porcelli, in servizio la mattina dello schianto; il capotreno sopravvissuto Nicola Lorizzo; il dirigente coordinatore centrale (Dcc), Francesco Pistolato; i vertici (all'epoca dei fatti) di Ferrotramviaria dell'epoca ovvero il conte Enrico Maria Pasquini e la sorella Gloria Pasquini; il direttore generale, Massimo Nitti, e il direttore di esercizio, Michele Ronchi; Giulio Roselli, dirigente divisione infrastruttura; Vito Mastrodonato, dirigente responsabile della divisione passeggeri; Francesco Giuseppe Michele Schiraldi, capo unità organizzativa tecnica responsabile del coordinamento delle attività delle unità tecniche di divisione e del supporto infrastruttura; Tommaso Zonno, coordinatore responsabile dell'unità tecnica trazione e scorta ferroviaria; Giandonato Cassano, coordinatore di ufficio responsabile dell'unità tecnica formazione e regolamenti unità sociale; Antonio Galesi, capo unità tecnica e responsabile unità tecnica movimento stazioni.

Oltre a loro coinvolti anche Virginio Di Giambattista, direttore generale della direzione generale per i sistemi di trasporto e impianti fissi e il trasporto pubblico locale, ed Elena Molinaro, direttore della divisione 5 della direzione generale-Tpl, Alessandro De Paola e Pietro Marturano, direttori dell'Ustif di Puglia, Basilicata e Calabria. E la stessa società Ferrotramviaria. Tutti ritenuti possibili responsabili di quanto accaduto.
  • Processo disastro ferroviario
Altri contenuti a tema
Processo disastro ferroviario, chiesta la ricusazione del collegio giudicante Processo disastro ferroviario, chiesta la ricusazione del collegio giudicante La Corte d'Appello si pronuncerà nei prossimi giorni
Processo disastro ferroviario, Di Bari: «Regione doveva vigilare sul rispetto della sicurezza della tratta» Processo disastro ferroviario, Di Bari: «Regione doveva vigilare sul rispetto della sicurezza della tratta» La nota della consigliera regionale del Movimento Cinque Stelle
Processo disastro ferroviario: ammessa la costituzione di parte civile nei confronti della Società Ferrotramviaria S.P.A. Processo disastro ferroviario: ammessa la costituzione di parte civile nei confronti della Società Ferrotramviaria S.P.A. Si tratta di una innovativa decisione del Tribunale di Trani che farà certamente discutere
Disastro ferroviario, Regione ammessa come responsabile civile Disastro ferroviario, Regione ammessa come responsabile civile La decisione nell'udienza di oggi
Processo disastro ferroviario, oggi l'udienza nell'aula bunker del carcere di Trani Processo disastro ferroviario, oggi l'udienza nell'aula bunker del carcere di Trani Diciotto gli imputati nel processo
Inizia il processo sul disastro ferroviario, i parenti delle vittime: «Vogliamo giustizia» Inizia il processo sul disastro ferroviario, i parenti delle vittime: «Vogliamo giustizia» Nell'udienza richiesto l'inserimento della Regione tra i responsabili civili
Disastro ferroviario, al via il processo Disastro ferroviario, al via il processo Diciotto gli imputati
Disastro ferroviario, il processo slitta di due settimane Disastro ferroviario, il processo slitta di due settimane Problemi con la composizione del collegio giudicante
© 2016-2019 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.