sartoria
sartoria
Associazioni

Salta Punto: a Corato un laboratorio di Sartoria Sociale

Il progetto, a cura di If In Apulia, ha vinto il bando "Puglia Capitale 3.0"

L'associazione culturale a stampo giovanile "If In Apulia" è vincitrice del bando "Puglia Capitale Sociale 3.0" con il progetto "Salta_Punto".

Il progetto vincitore risponde a due obiettivi:

-"contrasto a condizioni di fragilità e di svantaggio della persona al fine di intervenire sui fenomeni di marginalità e di esclusione sociale, con particolare riferimento alle persone senza dimora, a quelle in condizioni di povertà assoluta o relativa e ai migranti;"

- "attività di promozione e salvaguardia delle aree ambientali, interventi e servizi finalizzati al miglioramento delle condizioni dell'ambiente e all'utilizzazione accorta e razionale delle risorse naturali"

SALTA_PUNTO è un progetto finalizzato a favorire l'inclusione sociale e l'economia circolare attraverso la realizzazione di una sartoria sociale che mira a rispondere a due problemi: la scarsa sensibilizzazione alle tematiche ambientali ed eco-sostenibili (LINEA M) e il basso coinvolgimento di persone a rischio devianza e marginalità (LINEA F).

Per farlo vogliamo coinvolgere donne in condizioni di marginalità/fragilità e ragazzi stranieri per accompagnarli nelle seguenti attività:

• fabbricazione di shopping bag (denominate "SBAG!");

• riparazioni sartoriali;

• gadget diversi (es. portachiavi, portapane, custodie per occhiali, porta laptop, porta obiettivi fotografici, etc.)

• come follow-up l'idea è creare di creare un brand che possa crescere e dare lavoro e inclusione nel tempo

I prodotti menzionati verranno fabbricati attraverso l'utilizzo di scarti pre-consumo del settore tessile e tramite stampa serigrafica eco-sostenibile già sperimentata e collaudata dalla nostra Associazione.

Per raggiungere gli obiettivi previsti intendiamo:
• attrezzare ed ammodernare la nostra piccola sartoria, già dotata di una serie di attrezzature donate da aziende del settore e da noi aggiustate;

• allestire una piccola sartoria mobile attraverso l'acquisto di un piccolo risciò da attrezzare a tal guisa, che in maniera sostenibile e ad impatto zero consentirà al progetto di coinvolgere le periferie urbane e sociali

Gli obiettivi a cui risponde, in linea con l'Agenda 2030 (GOAL 5, GOAL 8, GOAL 10, GOAL 12, GOAL 13), sono rappresentati dall'attenzione alla sostenibilità ambientale e all'inclusione sociale e lavorativa delle persone a rischio devianza e marginalità. Questi obiettivi si concretizzano coinvolgendo attori di diversa estrazione sociale all'interno della filiera di produzione della sartoria.

Diversi gli attori coinvolti sul territorio: Il comune di Corato, Fondazione Vincenzo Casillo soggetto cofinanziatore dell'iniziativa, CAV "Riscoprirsi", Oasi 2, "Legambiente Corato", "Assistenza Tecnica pc & Computer Giuseppe Casetta, "By-tex", "Lavorare stanca", "Le Cicalè", "Associazione Francesco Ludovico Tedone", "Ecoteca Sostenibile per Natura".

Ci si augura che il progetto possa essere un valore aggiunto per la comunità.
  • If in Apulia
Altri contenuti a tema
If In Apulia lancia il progetto "Sartoria Aperta" If In Apulia lancia il progetto "Sartoria Aperta" In programma laboratori di sartoria e cucito per tutte le età
Corato, inaugurato lo sportello psicologico "Primo Passo" Corato, inaugurato lo sportello psicologico "Primo Passo" Il servizio sarà aperto a tutti in forma anonima
MySbag: Inaugurata a Corato la Sartoria Sociale Sostenibile MySbag: Inaugurata a Corato la Sartoria Sociale Sostenibile Inclusività, comunità ed economia circolare al centro del progetto
Corato open space, Addario: «Il Comune è con i giovani ma gli spazi pubblici devono essere assegnati tramite un percorso di legalità» Corato open space, Addario: «Il Comune è con i giovani ma gli spazi pubblici devono essere assegnati tramite un percorso di legalità» L'assessore ribadisce: «Proveremo a soddisfare i bisogni in tutti i modi». L'appello ai privati
If in Apulia: «Il Corato open space chiude» If in Apulia: «Il Corato open space chiude» Il polo giovanile che accoglie studenti e lavoratori non avrà più a disposizione la sede di via Ettore Fieramosca
© 2016-2024 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.