finanza
finanza
Cronaca

Sequestrati beni a un ginecologo di Terlizzi: sino al 2020 era in servizio a Corato

Sotto chiave oltre 180mila euro: avrebbe percepito circa 100mila euro grazie ad alcune visite specialistiche in nero

Dopo la condanna, il sequestro: la Guardia di Finanza, infatti, ha sigillato beni per oltre 180mila euro nei confronti di un ginecologo, Vito De Chirico, 70enne nato a Terlizzi, sino al 2020 in servizio all'ospedale Umberto I di Corato, che «avrebbe effettuato attività in forma autonoma extramoenia in assenza d'autorizzazioni».

Il medico, residente a Bisceglie e ora in pensione, il 25 gennaio scorso, è stato condannato dai giudici della Corte dei Conti a risarcire l'Azienda Sanitaria Locale di Bari con 185mila euro, ovvero le indennità d'esclusività, posizione e risultato ottenute dal 2012 al 2020, «non dovute in quanto spettanti in regime d'esclusiva». Nei giorni scorsi, infine, gli è arrivata anche il sequestro preventivo dei beni, emesso dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Trani, Ivan Barlafante.

L'indagine del sostituto procuratore della Procura della Repubblica di Trani, Giuseppe Francesco Aiello, è iniziata ad inizio 2020 e ha messo in luce come l'uomo, «nonostante avesse scelto di esercitare la propria attività di libero professionista in una struttura pubblica, percependo un compenso aggiuntivo, avrebbe anche svolto attività in forma autonoma extramoenia, in assenza di autorizzazioni» che gli è costata una segnalazione alla Corte di Conti per l'ipotesi di danno erariale.

I dati acquisiti dai militari del capitano Salvatore Mercone sono stati usati «per recuperare a tassazione i corrispettivi percepiti per le varie visite specialistiche "in nero" quantificati in oltre 100mila euro». Sotto chiave sono finiti beni per oltre 180mila euro, ovvero «il profitto derivante dal reato di truffa ai danni dello Stato».
  • Guardia di Finanza
Altri contenuti a tema
A Corato l'ultimo saluto per Igor Bruglieri, Maresciallo della Guardia di Finanza A Corato l'ultimo saluto per Igor Bruglieri, Maresciallo della Guardia di Finanza Scomparso a soli 52 anni: il commovente ricordo dei suoi colleghi del Comando Bat
Guardia di Finanza, a Corato sequestrate hashish e marijuana Guardia di Finanza, a Corato sequestrate hashish e marijuana Le Fiamme Gialle di Molfetta hanno scoperto tre giovani in piena notte
Due rappresentanti legali di azienda coratina segnalati alla corte dei conti Due rappresentanti legali di azienda coratina segnalati alla corte dei conti Si stima un danno erariale di circa 3 milioni di euro
Sfugge all'alt, tenta la fuga ma i finanzieri lo acciuffano sulla Corato-Bisceglie Sfugge all'alt, tenta la fuga ma i finanzieri lo acciuffano sulla Corato-Bisceglie Senza patente, a bordo di un mezzo privo di copertura assicurativa, si è schiantato contro un muretto a secco
Concorso per il reclutamento di 1410 allievi finanzieri. Bando aperto Concorso per il reclutamento di 1410 allievi finanzieri. Bando aperto I requisiti e le modalità di partecipazione. Scadenza il 2 gennaio
Finanza, il Comandante Interregionale dell’Italia Meridionale in visita a Barletta Finanza, il Comandante Interregionale dell’Italia Meridionale in visita a Barletta Il Generale di Corpo d’Armata Michele Carbone è stato accolto nella sede del comando provinciale
Sequestrati 300 mila prodotti contraffatti destinati al mercato del territorio Sequestrati 300 mila prodotti contraffatti destinati al mercato del territorio Riscontrata anche la presenza di sostanze nocive e pericolose per la salute in alcuni giocattoli
Controlli delle Fiamme Gialle nel barese su scontrini e ricevute, irregolare un'attività su tre Controlli delle Fiamme Gialle nel barese su scontrini e ricevute, irregolare un'attività su tre Verifiche anche sulla circolazione delle merci e sui prezzi dei carburanti
© 2016-2024 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.