Giovanni Capurso
Giovanni Capurso

Un anno di ANPI Corato, "La democrazia non è scontata, va sempre difesa"

Intervento di Giovanni Capurso, Presidente di Sezione

Esattamente un anno fa nasceva la sezione ANPI Corato, un presidio democratico che si pone l'obiettivo principale di conservare la memoria affinché tragici errori del passato non si ripresentino. Decidemmo di intitolarla alla coratina Maria Diaferia, che quattordicenne partecipò alla resistenza nel territorio del Lazio. Su di lei, come di altri partigiani nostrani, a breve forniremo molte altre notizie interessanti, anche inedite.

In questo pur breve periodo abbiamo realizzato tante iniziative culturali ma anche di carattere umanitario a favore della collettività: alcune hanno acceso un forte dibattito nell'opinione pubblica coratina. Mi sembra anche inutile fare un elenco. Tante altre siamo in procinto di realizzarne. Mi preme dire che tutto ciò è stato possibile grazie al sostegno di amici, compagni, associazioni e sostenitori di vari genere.

Il sacrificio dei partigiani, compresi i tanti coratini che hanno combattuto soprattutto nel centro e nord Italia, ci hanno garantito decenni di prosperità e di pace.

Eppure i venti di guerra in corso che ci giungono attraverso le drammatiche immagini dall'Ucraina e i loro effetti con i rincari dei prezzi che vanno a colpire le fasce economicamente più deboli, minacciano questo equilibrio internazionale. Essi ci fanno riflettere su quanto la democrazia non sia assolutamente scontata: dobbiamo difenderla e promuoverla con tutte le nostre forze perché è un valore fragile, vulnerabile. Può essere messa in discussione in ogni momento.

Come insegnano i grandi maestri del pensiero moderno, una democrazia sana e matura si vede soprattutto da quanto riesce ad assorbire idee molto diverse tra loro. Il travaglio del negativo è ciò che spinge ognuno di noi a migliorarsi. Anche idee molto distanti, o palesemente in contrasto, da quelle della maggioranza, come insegna Alexis de Tocqueville, vanno conservate, vanno tutelate, perché impegnano gli insegnanti a rivedere le loro lezioni, gli storici a fare ulteriore ricerca, i politici a modificare in meglio leggi o provvedimenti e, più in generale, a rivedere le nostre argomentazioni.

Insomma, la democrazia è un sistema imperfetto e precario, ma è l'unico possibile.
Noi continueremo ad alimentare questa fiammella.

Giovanni Capurso
Presidente di Sezione
  • ANPI Corato
Altri contenuti a tema
"Storie resistenti", ritrovata documentazione su Guglielmo Schiralli "Storie resistenti", ritrovata documentazione su Guglielmo Schiralli Il progetto promosso dalla sezione Anpi di Corato continua a rivelarsi foriero di nuove ricostruzioni
«Serve promuovere una cultura pacifista» «Serve promuovere una cultura pacifista» Riflessione del direttivo Anpi Corato, in occasione della festività del 4 novembre
"Salviamo l'Acqua", c'è una Corato che si mobilita. Foto "Salviamo l'Acqua", c'è una Corato che si mobilita. Foto Ottima partecipazione all'evento organizzato dal Comitato Beni Comuni
Giuseppe Di Vagno, la memoria mai spenta Giuseppe Di Vagno, la memoria mai spenta Una testimonianza storica a cura di Giovanni Capurso e Vincenzo Catalano sul supporto alla causa antifascista dei coratini emigrati a Grenoble
«Imparate dal sud», incontro con il giornalista Lino Patruno «Imparate dal sud», incontro con il giornalista Lino Patruno Appuntamento promosso da Presidio del Libro e Anpi
Da Corato a Grenoble, una storia lunga oltre un secolo Da Corato a Grenoble, una storia lunga oltre un secolo Un contributo sul forte legame tra le due comunità
Bilancio positivo per il "Festival delle Liberazioni" Bilancio positivo per il "Festival delle Liberazioni" Alcune iniziative dell'Anpi si sono tenute a Corato, fra via Duomo e nel chiostro del Palazzo di Città
Festival delle Liberazioni, due appuntamenti a Corato Festival delle Liberazioni, due appuntamenti a Corato Lunedì una mostra di gigantografie in via Duomo, martedì la chiusura della prima edizioneal chiostro di Palazzo di città
© 2016-2022 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.