Ospedale
Ospedale

Un caso di buona sanità nel racconto del prof. Giuseppe Scaringella

Una testimonianza al fine di stimolare il moltiplicarsi di tante buone pratiche nel settore della sanità pubblica e privata

Sabato sera, 3 Novembre u.s., stando a cena nel ristorante dell'Hotel Olimpia di Imola, che mi ospitava insieme ai partecipanti all'annuale gita sociale della Comunità dei Braccianti, improvvisamente avvertii pesanti sintomi di malessere fisico con frequenti sbadigli, conati di vomito, sudorazione fredda e violenti spasimi intestinali associati a dissenteria.

Chi mi stava vicino, avendomi colto visibilmente provato dalla sofferenza, sollecitò telefonicamente l'intervento della guardia medica locale, che mi raggiunse in men di un quarto d'ora nella camera da me occupata. Un giovane medico di colore, nativo del Camerun, FRANCK OSCAR PEINTANG, con tratti gentili e cordiali, acquisiti i sintomi del mio malessere e le mie risposte relative all'anamnesi storica della mia salute fisica, mi sottopose ad un'accurata e meticolosa visita medica, facendosi percepire medico di fiducia come se fosse il mio stimatissimo medico curante. Somministratomi un farmaco oggetto del suo corredo professionale e prescrittomi un altro, si congedò con un sorriso ampiamente rassicurante, invitandomi a seguire i suoi consigli comportamentali durante la notte e a chiamarlo ancora, in caso di bisogno.

La prestazione professionale medica descritta non si concluse nelle ore serali di quel Sabato. La mattina della Domenica 4 u.s., intorno alle ore 10,00 circa, quel giovane medico di colore si premurò di chiamare telefonicamente il mio amico, dal quale era stato invitato a visitarmi, per informarsi sulle mie condizioni fisiche, dichiarandosi prontamente disponibile a sottopormi a nuova visita, se necessario. Questa narrazione di un accaduto personale "fuori porta" vuole solo ed unicamente dimostrare che nella platea di una diffusa, se non generalizzata "malasanità" possono esserci, come ci sono, anche platee embrionali di assistenza sanitaria, " intra o extra moenia", eccellente, da Nord a Sud.

La buona sanità non dipende solo da fattori politico-amministrativi, innegabilmente influenti. Essa è in gran parte dipendente dalla sensibilità umana, dal sentimento di solidarietà e dalla qualità delle competenze professionali degli operatori sanitari.

Prof. Giuseppe Scaringella
  • Sanità
Altri contenuti a tema
«Facciamo rientrare in Puglia gli 800 infermieri fuori sede» «Facciamo rientrare in Puglia gli 800 infermieri fuori sede» La proposta del consigliere regionale Mennea
Esami a pagamento per l'ipertensione, la protesta del M5S Esami a pagamento per l'ipertensione, la protesta del M5S Conca: «La prevenzione per Emiliano è importante solo in conferenza stampa»
Medici ospedalieri, Suriano. “Senza contratto di lavoro, la CIMO ricorre alla Corte Europea” Medici ospedalieri, Suriano. “Senza contratto di lavoro, la CIMO ricorre alla Corte Europea” In Puglia la carenza di medici nelle strutture pubbliche non è più tollerabile, sottolinea vice Segretario Organizzativo CIMO Nazionale
ASL Bari, avviso pubblico per l'assunzione degli infermieri precari ASL Bari, avviso pubblico per l'assunzione degli infermieri precari È inoltre in corso lo scorrimento della graduatoria generale del concorso pubblico a tempo indeterminato
La soluzione elimina-code del laboratorio Pennetti La soluzione elimina-code del laboratorio Pennetti Tariffe agevolate per gli assistiti con esenzione ed esami veloci
Screening gratuito al seno, ma che fine hanno fatto le lettere Asl? Screening gratuito al seno, ma che fine hanno fatto le lettere Asl? In Puglia una comunicazione su tre torna indietro perché l'indirizzo è sbagliato
Puglia al secondo posto per parti cesarei. La fotografia delle gravidanze nel Tacco d'Italia Puglia al secondo posto per parti cesarei. La fotografia delle gravidanze nel Tacco d'Italia Secondo il “Rapporto annuale sull’evento nascita” si diventa mamme sempre più tardi, intorno ai 33 anni
Pediatri e medici di famiglia contro lo slittamento della legge sull'obbligo vaccinale Pediatri e medici di famiglia contro lo slittamento della legge sull'obbligo vaccinale Proroga per i bambini non vaccinati all'iscrizione alla scuola materna e dell'infanzia per l'anno scolastico 2018/19
© 2016-2019 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.