Cadum
Cadum
Attualità

Dalla parte dei poveri, il CADUM: «Siamo in emergenza, aiutateci ad aiutare»

Incessante l'attività di volontariato del Centro Aperto Diamoci Una Mano che chiede aiuto alla città

«Non abbiamo mai interrotto il nostro servizio di supporto, assistenza, solidarietà a favore di bisognosi e indigenti, continuiamo ad assicurare cibo e alimenti alle sempre più persone e famiglie che vengono a bussare alla nostra porta, ma abbiamo estremo bisogno di donazioni, di aiuti da parte della città» - così la richiesta di aiuto dell'associazione di volontariato Centro Aperto Diamoci Una Mano, impegnata in prima fila e senza sosta dalla parte dei poveri.

In questo periodo di emergenza sanitaria, sociale ed economica, malgrado le misure a sostegno delle famiglie in difficoltà adottate dal Governo, il dramma dell'indigenza fa crescere il numero di persone che, spinte dalla fame, si rivolgono all'associazione coratina.

«La situazione ci impedisce di cucinare e distribuire pasti caldi come abbiamo sempre fatto - spiegano dall'associazione - ma ogni martedì e sabato mattina distribuiamo sacchetti di spesa, con scatolame e alimenti da cucinare, per chi dispone di una cucina per poterlo fare».

In prima linea l'instancabile e tenace presidente dell'associazione Vesna Muslić, affiancata da un volontario, che si impegna costantemente a reperire il necessario da donare. «Abbiamo ricevuto donazioni da alcune aziende cittadine e dalla Caritas di Trani che ringraziamo immensamente per la generosità e l'attenzione riposta nella nostra attività, ma la situazione è difficile. Siamo in costante emergenza, per poter aiutare abbiamo bisogno di aiuto.

Ci siamo rivolti alla Protezione Civile e al Comune di Corato, in attesa e nella speranza di risposta, facciamo appello al buon cuore di tutti i nostri concittadini. Abbiamo bisogno di donazioni, di beni di prima necessità, della solidarietà concreta di tutti».

È possibile effettuare donazioni al conto corrente IBAN IT40J0760104000000017479700 intestato a Associazione Centro Aperto Diamoci Una Mano, causale: "aiuto covid19".

«​Non siamo un centro Caritas - concludono - ma non abbandoniamo i poveri. Chiediamo di non essere abbandonati nella nostra missione nel bene dell'intera comunità».
  • Volontariato
  • Emergenza Coronavirus
  • Centro Aperto Diamoci Una Mano
Altri contenuti a tema
Dalla Regione 9 milioni ai Comuni per interventi socio-economici Dalla Regione 9 milioni ai Comuni per interventi socio-economici Misura d'emergenza per interventi in favore di nuclei familiari con particolari fragilità
Assistenti civici, è polemica sul bando della Protezione Civile Assistenti civici, è polemica sul bando della Protezione Civile Vertice tra Conte, Boccia e i ministri del lavoro e degli interni
Emergenza Covid19, gli Psicologi di Puglia: «Salute mentale a rischio» Emergenza Covid19, gli Psicologi di Puglia: «Salute mentale a rischio» I medici scrivono ad Emiliano: «La Regione si attivi al più presto per affrontare i problemi legati all’emergenza»
Emergenza coronavirus, ok alle attività corsistiche e ai parchi divertimento Emergenza coronavirus, ok alle attività corsistiche e ai parchi divertimento Nuova ordinanza del presidente della Regione
Coronavirus e nuovi poveri. Coldiretti: «In Puglia è piaga sociale» Coronavirus e nuovi poveri. Coldiretti: «In Puglia è piaga sociale» Sale di oltre il 40% il numero di nuovi poveri che hanno bisogno di aiuto per mangiare per effetto della crisi economica
Emergenza Covid19, aumentano le richieste di aiuto ai Centri Antiviolenza Emergenza Covid19, aumentano le richieste di aiuto ai Centri Antiviolenza La violenza contro le donne non si ferma, i Centri Antiviolenza disponibili per via telematica
Le attività di pony e cavalli del circolo ippico di Corato al tempo del Covid19 Le attività di pony e cavalli del circolo ippico di Corato al tempo del Covid19 La nota dell’Accademia Nazionale di Arte Equestre Il Nero Luminoso
Distribuzione mascherine, il Comune: "Attività tutt'ora in corso" Distribuzione mascherine, il Comune: "Attività tutt'ora in corso" La nota diffusa da Palazzo di Città
© 2016-2020 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.