Scorie nucleari
Scorie nucleari
Territorio

Deposito scorie nucleari, anche Cia Levante al sit-in di protesta

Oggi la manifestazione promossa dal comitato “No scorie Puglia e Basilicata”

Cia agricoltori italiani Levante aderisce al sit-in di protesta contro il progetto del Deposito unico nazionale dei rifiuti nucleari.

Sono 17 le località individuate dalla Sogin nelle regioni di Puglia e Basilicata, come possibili siti all'interno della più vasta mappa di 67 aree potenzialmente idonee in tutta Italia.

Il sit-in, promosso dal comitato "No scorie Puglia e Basilicata", si svolgerà questa mattina e coinvolgerà, tra gli altri, il Comitato di consultazione popolare, di cui fa parte Cia agricoltori italiani Levante.

Le manifestazioni sono state convocate, tutte alle 10, ad Altamura (piazza Duomo), Gravina in Puglia (piazzale antistante il Comune), Laterza (piazza Vittorio Emanuele), Matera (piazza Vittorio Veneto), Oppido Lucano (piazza Marconi). Sono previste dirette Facebook e Youtube dai canali social dei gruppi aderenti di Bari, Santeramo, Laterza, Matera, Montalbano, Genzano, Altamura ecc. Si tratta di una delle prime mobilitazioni in presenza organizzate finora a livello nazionale.

Interverranno i rappresentanti dei movimenti e delle associazioni di base ed operatori del mondo dell'agricoltura.

Da quando la società Sogin ha individuato la Cnapi, la Carta nazionale delle aree potenzialmente idonee, il comitato "No Scorie Puglia e Basilicata" si è più volte riunito con assemblee in video conferenza per discutere della questione e per coordinarsi come singoli cittadini e come associazioni e movimenti delle due regioni, storicamente impegnati sui temi ambientali e su quello specifico della dislocazione delle scorie radioattive, dialogando e confrontandosi anche con realtà di altri territori italiani.
  • CIA Agricoltura
  • Nucleare
Altri contenuti a tema
Cinghiali distruggono ettari di coltivazioni, Cia Puglia: «Situazione fuori controllo» Cinghiali distruggono ettari di coltivazioni, Cia Puglia: «Situazione fuori controllo» Nell’Alta Murgia circa 4000 esemplari liberi: migliaia di euro di danni. Oggi protesta a Montecitorio
Allarme caldo per frutta e verdura, a rischio i fioroni Allarme caldo per frutta e verdura, a rischio i fioroni Cresce la preoccupazione fra gli agricoltori, Cia Puglia chiede il riconoscimento dello stato di calamità
Deposito nucleare in Puglia, Emiliano e Maraschio: «Ribadiamo il nostro NO» Deposito nucleare in Puglia, Emiliano e Maraschio: «Ribadiamo il nostro NO» Tutte le motivazioni nell'incontro monotematico con le assise cittadine dei comuni di Altamura, Gravina e Laterza
Clima torrido e persistente siccità, Cia Puglia: «Riconosciuto stato di calamità» Clima torrido e persistente siccità, Cia Puglia: «Riconosciuto stato di calamità» Cia agricoltori italiani della Puglia evidenzia i gravi danni all’agricoltura pugliese
Fondi regionali per strade e marciapiedi, «Siano destinati anche alle vie rurali» Fondi regionali per strade e marciapiedi, «Siano destinati anche alle vie rurali» L'appello di Cia Puglia a prestare attenzione alle strade dell'agricoltura
Aumento importazioni, crolla il prezzo del grano duro biologico pugliese Aumento importazioni, crolla il prezzo del grano duro biologico pugliese CIA Puglia: «Il grano duro pugliese, nonostante sia tra i migliori al mondo, continua a perdere fette di mercato»
Vacanze in Puglia, l'invito di CIA: «Venite negli agriturismi» Vacanze in Puglia, l'invito di CIA: «Venite negli agriturismi» «Per contribuire a preservare e valorizzare l'enorme patrimonio ambientale, paesaggistico, economico e sociale»
Vino con acqua e dealcolato, la Puglia dice "no" alla proposta UE Vino con acqua e dealcolato, la Puglia dice "no" alla proposta UE CIA Puglia: «Si distruggono un comparto identitario e una storia millenaria»
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.