Gelate
Gelate
Associazioni

Gelate 2018, pratiche al palo: CIA Puglia chiede l'intervento della Regione

La stragrande maggioranza dei Comuni non ha ancora provveduto all'avvio delle istruttorie

"Nonostante gli sforzi profusi per dare una risposta agli olivicoltori che sono stati gravemente danneggiati dalle gelate che hanno colpito il territorio della regione Puglia dal 26 al 28 febbraio 2018, ad oggi la stragrande maggioranza dei Comuni non ha ancora proceduto all'avvio delle istruttorie delle domande presentate per le carenze di personale, insufficiente a soddisfare le numerose domande pervenute".

È l'incipit della nota a firma del presidente regionale CIA Puglia Raffaele Carrabba inviata alla Regione Puglia per segnalare i ritardi accumulati nell'istruttoria delle pratiche, di competenza comunale in virtù della Legge regionale n.24/90.

"Questa situazione - prosegue il presidente Carrabba - sta determinando un aggravio delle difficoltà delle aziende agricole che ad oltre un anno e mezzo dagli eventi atmosferici avversi non vedono ancora riconosciuto un loro diritto". La missiva, avente ad oggetto la richiesta dei benefici per calamità atmosferica in riferimento alle gelate dal 26 al 28 febbraio 2018, è stata inviata al Governatore Michele Emiliano, in considerazione della sua delega alle Risorse Agroalimentari, al Direttore del Dipartimento Agricoltura Gianluca Nardone, al Direttore della Sezione Competitività delle Filiere Agroalimentari Luigi Trotta, alla Sezione Coordinamento Servizi Territoriali del Dipartimento Agricoltura nella persona di Rosa Fiore, e a Francesco Matarrese dell'Ap Servizi al Territorio. CIA Puglia sollecita, così, un intervento delle strutture regionali per accelerare i tempi dell'istruttoria e la liquidazione dei benefici spettanti agli aventi diritto.

I ritardi riguardano soprattutto le province di Bari e della Bat. "Non è tollerabile un'attesa di un anno e mezzo - afferma il presidente CIA Levante Felice Ardito -. Esattamente il giorno dopo gli eventi calamitosi, i nostri agricoltori hanno dovuto rimboccarsi le maniche per rimettere in piedi le loro aziende e ristabilire le condizioni necessarie affinché potessero produrre reddito. È inconcepibile che paghino lo scotto delle inefficienze della macchina amministrativa di Comuni endemicamente sotto organico".
  • Agricoltura
  • CIA Agricoltura
Altri contenuti a tema
Agricoltura, il grido di aiuto: "Servono liquidità. Si proclami lo stato di calamità" Agricoltura, il grido di aiuto: "Servono liquidità. Si proclami lo stato di calamità" Coldiretti chiede lo sblocco di risorse per fronteggiare la crisi
Nevicate primaverili, perso il 90% della produzione Nevicate primaverili, perso il 90% della produzione Si stima un danno di più di 3 miliardi di euro per il comparto agricolo
Agevolazioni carburante agricolo, procedura semplificata Agevolazioni carburante agricolo, procedura semplificata Provvedimento valido per tutto il periodo di emergenza sanitaria
Gelate di marzo, al via le procedure di accertamento dei danni Gelate di marzo, al via le procedure di accertamento dei danni Raccolte dal Dipartimento Agricoltura regionale le segnalazioni
Il gelo improvviso fa strage di vigneti, frutta e verdura Il gelo improvviso fa strage di vigneti, frutta e verdura Potenziato il servizio di assistenza tecnica alle aziende, Coldiretti: «si ricorra all'assicurazione»
1 Gasolio agevolato, CIA Levante: «Ritardi per il rilascio dei libretti» Gasolio agevolato, CIA Levante: «Ritardi per il rilascio dei libretti» Il direttore Creanza: «Fase delicata delle operazioni colturali. Pronti a collaborare con le Amministrazioni»
Tornano le temperature primaverili, sui banchi dei mercati le primizie arrivano in anticipo Tornano le temperature primaverili, sui banchi dei mercati le primizie arrivano in anticipo E' l'effetto di un inverno anomalo segnato da temperature bollenti
Agricoltura, al Sottosegretario Giuseppe L'Abbate le deleghe di competenza Agricoltura, al Sottosegretario Giuseppe L'Abbate le deleghe di competenza L’Abbate rappresenterà la ministra Bellanova anche nei lavori di Camera e Senato
© 2016-2020 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.