Rigenerazione urbana
Rigenerazione urbana
Territorio

«Il centro storico deve ritornare a vivere»

Il resoconto dell'incontro sulla rigenerazione urbana

Porre i cittadini al centro del processo di rigenerazione urbana: obiettivo centrato dall'Amministrazione Comunale di Corato, vista la partecipazione registrata sia agli incontri sul tema sia alla passeggiata sui "luoghi", dove i cittadini si sono recati in modo davvero appassionato partecipando al terzo appuntamento del progetto #RigenerazioneUrbanaCorato.

Una idea che deve partire dal basso, e che "ha bisogno del contributo e delle manifestazioni di interesse di chiunque, insieme alle istanze – come ha sottolineato il Sindaco Massimo Mazzilli al termine dell'incontro in Sala Consiliare - che già numerose e preziose sono emerse, a beneficio di questo progetto pensato per migliorare la nostra Corato". Il centro storico che deve dunque tornare a vivere: è questo il contenuto dell'auspicio della maggioranza degli intervenuti agli incontri, ed anche di coloro i quali hanno compilato un apposito questionario. Ben il 57% dei cittadini indica infatti il borgo antico come "oggetto" della rigenerazione, che significa riqualificazione, ristrutturazione, appunto ri-generazione di ciò che è stato e di ciò che può e deve ancora essere cuore pulsante della città, soprattutto per le giovani generazioni.

Questo è stato il frutto della "passeggiata" che ha permesso la visita aree meno conosciute del centro storico e spesso oggetto di degrado anche perché poco abitante: Chiostra d'Onofrio,Pendio Brisighella, Larghetto Mastrosanto, Via Gentile, fino ad arrivare all'ex Liceo Classico "Oriani" sul corso sullo Stradone, ad un passo dal perimetro delle storiche mura che chiudevano il borgo antico, come testimonia la vicina Torre Gisotti. La visita all'ex Liceo Classico, già convento francescano del '600, è stata molto partecipata dalla cittadinanza, vista anche la curiosità di rivedere un luogo dove molte generazioni si sono formate e ormai chiuso da 36 anni, come misura cautelativa dopo il terremoto dell'Irpinia. La struttura è già stata oggetto (dopo la chiusura) di interventi di messa in sicurezza per garantire la staticità dell'edificio che occupa un intero isolato e ingloba l'ex chiesa di S. Francesco raggiungibile anche dal secondo piano del plesso tramite matroneo, con una superficie di oltre 5.000 mq.

Altri interventi hanno proposto incentivi per il recupero di immobili abbandonati da parte dei privati,con supporto a ristrutturazioni e sviluppo di nuove attività commerciali nell'ottica di una "area commerciale naturale". Partendo dal progetto, che è stato anche proposto dal Forum dei Giovani, il "MADE.in" per il recupero e sviluppo dell'ex Liceo Classico come "un ecosistema" per politiche giovanili e sociali attive pensato come spazio per il mezzogiorno d'Italia con un network di partner potenziali che spazia da Microsoft a Slow Food.

Nel corso dell'incontro in sala consiliare l'arch. Tattoli e il Dirigente dell'Ufficio Tecnico arch. Casieri, presentando i risultati dei questionari compilati nei precedenti due incontri, evidenziando anche le richieste di maggiori spazi verdi, e la domanda di sicurezza dei luoghi di sviluppo di spazi per politiche culturali, giovanili e per rivitalizzare le attività artigianali come motore economico per questa particolare area della Città. Tra le proposte, è emersa la possibilità di poter sviluppare un "anello green", vista la conformazione particolare del centro storico coratino, anche attraverso politiche di incentivazione a mobilità e architetture eco-sostenibili.

Partecipare per la rigenerazione urbana è possibile fino al 25 Settembre, sono liberamente scaricabili i moduli di proposta sul sito del Comune di Corato. Inoltre si può inviare un'e-mail per proposte a rigenerazioneurbana@comune.corato.ba.it o un messaggio privato alla pagina social.
  • rigenerazione urbana
Altri contenuti a tema
Tre milioni e mezzo per il vecchio liceo e la rigenerazione urbana Tre milioni e mezzo per il vecchio liceo e la rigenerazione urbana Il progetto di riqualificazione urbana ottiene il finanziamento regionale
Nuovi fondi per la rigenerazione urbana, il progetto di Corato sarà finanziato Nuovi fondi per la rigenerazione urbana, il progetto di Corato sarà finanziato Oggi la delibera con la quale la Giunta regionale ha ampliato il fondo a disposizione
Rigenerazione Urbana, il progetto di Corato non finanziato Rigenerazione Urbana, il progetto di Corato non finanziato L'assessore regionale Pisicchio però apre uno spiraglio
1 «Ecco perché via Giappone non va chiusa». Parlano Malcangi e Musci «Ecco perché via Giappone non va chiusa». Parlano Malcangi e Musci I due ex assessori ai lavori pubblici parlano del progetto al centro della polemica sul doppio binario
Rigenerazione urbana, la Giunta approva la proposta. Si punta sul centro storico Rigenerazione urbana, la Giunta approva la proposta. Si punta sul centro storico Una nota dell'ufficio stampa del Comune di Corato
Rigenerazione urbana, prorogato il bando della Regione Rigenerazione urbana, prorogato il bando della Regione A Corato, negli ultimi giorni, si sono svolti incontri per raccogliere proposte
1 Rigenerazione Urbana: dopo anni il vecchio Liceo apre le sue porte Rigenerazione Urbana: dopo anni il vecchio Liceo apre le sue porte Seguirà alle ore 18.30 un nuovo Incontro Pubblico in Sala Consiliare per discutere e condividere proposte ed idee
II Incontro pubblico sulla Rigenerazione Urbana: le idee dei cittadini II Incontro pubblico sulla Rigenerazione Urbana: le idee dei cittadini Iniziative per migliorare insieme la città
© 2016-2019 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.