Tribunale
Tribunale
Cronaca

Processo Di Vincenzo, quattro condanne in Appello

Ridotte le pene, assolto Piancone

La sezione II della Corte d'Appello di Bari si è espressa nel merito del procedimento relativo alla morte del giovane Giuseppe Di Vincenzo, il giovane operaio morto sul cantiere di Corte Bracco nel 2007 a seguito di gravi ustioni.

La sentenza d'Appello, pur riconoscendo la validità dell'impianto accusatorio, ha ridimensionato l'esito del primo grado infliggendo le condanne a due anni di reclusione, pena sospesa, per Vincenzo Perrone, legale rappresentante della "Idrotermica di Luigi Perrone e C. snc (ditta appaltatrice dei lavori termoidraulici e fognari del cantiere di Corte Bracco dei Germani che a sua volta aveva richiesto prestazione di manodopera alla ditta Termo In di Andria), Nicola Nannola, codatore di lavoro del giovane Di Vincenzo e coesecutore dell'impianto, Mauro Galentino, codatore di lavoro del lavoratore infortunato e Saverio Guido, dipendente della "Luigi Perrone srl" e coesecutore dell'impianto di adduzione del gas.

Assolto per non aver commesso il fatto Luigi Piancone.

Confermata l'assoluzione per Giovanni Adolfo Sbisà, committente dei lavori ed Elisabetta Sbisà, responsabile dei lavori.

Giuseppe Di Vincenzo morì all'ospedale Cardarelli di Napoli dopo 4 giorni di agonia. Mentre lavorava al cantiere, nel marzo del 2007, fu avvolto da una fiammata che lo ustionò sul 95% del corpo.
  • Tribunale
Altri contenuti a tema
Usura, respinta la richiesta di affidamento ai servizi sociali per D'Introno Usura, respinta la richiesta di affidamento ai servizi sociali per D'Introno L'imprenditore coratino dovrà scontare in carcere la sua pena
Giudici corrotti, chiesto il processo per 10 imputati Giudici corrotti, chiesto il processo per 10 imputati Si andrà davanti al gip il prossimo 11 settembre
«Il fatto non sussiste», l'ex assessore Roselli assolto dall'accusa di tentata concussione «Il fatto non sussiste», l'ex assessore Roselli assolto dall'accusa di tentata concussione In seguito al procedimento, Roselli si dimise dall'incarico politico
Operazione Pandora, il pm chiede condanne per 91 imputati Operazione Pandora, il pm chiede condanne per 91 imputati Nel processo è coinvolto anche un coratino
Anziana donna trovata morta in casa, il figlio è accusato di omicidio Anziana donna trovata morta in casa, il figlio è accusato di omicidio Il 3 maggio la seconda udienza con l'escussione dei carabinieri e dei soccorritori
La Procura generale della Cassazione chiede sospensione dei magistrati arrestati La Procura generale della Cassazione chiede sospensione dei magistrati arrestati Associazione Nazionale Magistrati: «Pronti a intervenire con chi viola le regole»
Alla Procura di Trani arriva un nuovo sostituto: è la dott.ssa Maria Isabella Scamarcio Alla Procura di Trani arriva un nuovo sostituto: è la dott.ssa Maria Isabella Scamarcio Il magistrato si insedierà il prossimo 17 dicembre, in sostituzione della collega Valentina Botti
Saltò lo spettacolo ma non rimborsarono i biglietti, la vicenda finisce in tribunale Saltò lo spettacolo ma non rimborsarono i biglietti, la vicenda finisce in tribunale La denuncia è del Consorzio dei Consumatori per lo spettacolo AIDA che si sarebbe dovuto tenere ad Andria nel 2013
© 2016-2019 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.