Tribunale di Lecce
Tribunale di Lecce
Cronaca

Ex pm di Trani Savasta condannato a dieci anni di reclusione

Pene inferiori per il sostituto procuratore Scimé, l'immobiliarista D'Agostino, gli avvocati Sfrecola e Ragno

Dieci anni di reclusione. Questa la pena comminata dal giudice per l'udienza preliminare del Tribunale di Lecce, Cinzia Vergine, ai danni dell'ex pubblico ministero della Procura di Trani Antonio Savasta, sottoposto a giudizio con rito abbreviato. Savasta, accusato di aver partecipato a un'associazione a delinquere finalizzata alla corruzione in atti giudiziari, che secondo le ipotesi degli inquirenti avrebbe gestito insieme a Michele Nardi, ex magistrato che però è imputato - insieme ad altre quattro persone (l'avvocato Simona Cuomo, il titolare di una palestra Gianluigi Patruno, l'ex cognato di Savasta Savino Zagaria e l'ispettore di Polizia Vincenzo Di Chiaro) - in un processo con rito ordinario attualmente in corso.

Condannati a una pena di quattro anni sia il sostituto procuratore Luigi Scimé (all'epoca dei fatti in servizio a Trani, ora a Salerno) che l'immobiliarista barlettano Luigi D'Agostino; quattro anni e quattro mesi all'avvocato Ruggiero Sfrecola e a due anni e otto mesi al collega Giacomo Ragno.

Per Scimé e Savasta è stata inoltre dichiarata «l'estinzione del rapporto di lavoro e di impiego con la pubblica amministrazione». Nel dispositivo della sentenza è ordinata la confisca dei beni nei confronti di Giacomo Ragno per 224 mila euro, di Luigi Scimé per 75 mila euro e di Antonio Savasta per 2 milioni 390 mila euro. Savasta è stato infine interdetto in perpetuo dai pubblici uffici.
  • Tribunale
  • Procura della Repubblica
Altri contenuti a tema
Morte Tarantini, tra gli indagati anche due dei suoi figli Morte Tarantini, tra gli indagati anche due dei suoi figli Saranno ascoltati il prossimo 5 settembre
Morte di Fedele Tarantini, la Procura apre una inchiesta Morte di Fedele Tarantini, la Procura apre una inchiesta Troppi elementi non convincono gli inquirenti
Arresto ex procuratore di Trani, in manette anche tre imprenditori della provincia di Bari Arresto ex procuratore di Trani, in manette anche tre imprenditori della provincia di Bari Coinvolti nell'indagine Giuseppe, Cosimo e Gaetano Mancazzo oltre a Capristo e al poliziotto Scivattaro. L'accusa è di aver fatto pressioni su un magistrato
Arresti domiciliari per l'ex procuratore capo di Trani Capristo Arresti domiciliari per l'ex procuratore capo di Trani Capristo Le accuse sono di tentata corruzione, truffa e falso
Fase 2 della Giustizia, al Tribunale di Trani riprendono le attività forensi Fase 2 della Giustizia, al Tribunale di Trani riprendono le attività forensi L’appello al buon senso del Presidente del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati
Magistratura, domani il giuramento del nuovo procuratore di Trani Renato Nitti Magistratura, domani il giuramento del nuovo procuratore di Trani Renato Nitti Giurerà davanti al collegio del tribunale penale che sarà presieduto dal presidente Antonio de Luce
Carenza d'organico negli Uffici giudiziari di Trani Carenza d'organico negli Uffici giudiziari di Trani Fp Cgil Bat: «scopertura quasi pari al 30% del personale»
Giustizia svenduta, Scimé: «Non ho mai conosciuto D'Introno» Giustizia svenduta, Scimé: «Non ho mai conosciuto D'Introno» Savasta ha rinunciato all'esame del pubblico ministero
© 2016-2020 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.