Tribunale
Tribunale
Arti e Professioni

Fase 2 della Giustizia, al Tribunale di Trani riprendono le attività forensi

L’appello al buon senso del Presidente del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati

«Non sarà né semplice, né naturale. Ma momenti straordinari hanno bisogno di risposte fuori dagli schemi abituali. E sono certo che tutti gli Avvocati del Foro di Trani faranno il massimo sforzo per rimettere in moto l'esercizio della Giustizia nel nostro Tribunale dopo quasi due mesi di stop forzato».

Così il Presidente dell'Ordine degli Avvocati di Trani, Tullio Bertolino, alla vigilia della "fase-2" della Giustizia ai tempi del Coronavirus che parte oggi 12 maggio con la timida riapertura del Tribunale, grazie al Protocollo messo a punto con il Presidente del Tribunale, il Procuratore Capo della Repubblica e gli Uffici del Palazzo di Giustizia di Trani.

«Siamo consapevoli – precisa l'avv. Bertolino – che non tutto potrà funzionare alla perfezione, ma siamo altrettanto convinti che la mediazione che abbiamo concordato con gli altri attori protagonisti della Giurisdizione a Trani sia il giusto punto di incontro tra tutte le legittime esigenze, a partire da quella imprescindibile della garanzia della sicurezza e della salute di chi frequenta il nostro Foro. Basti fare un semplice confronto con quanto stabilito in altri Tribunali, anche a noi vicini, per rendersi conto che siamo riusciti ad ottenere garanzie di ripartenza che non penalizzino le attività difensive e, più in generale, della nostra categoria che, è bene ricordarlo, sta pagando un prezzo altissimo allo stop imposto dalla quarantena.

Va altresì precisato che, per quanto riguarda il settore Penale, il Presidente del Tribunale, dopo aver ascoltato le esigenze espresse proprio dal Consiglio dell'Ordine, ha dato vita ad un proprio Decreto che prevede una serie di norme che ci lasciano ben sperare che l'attività possa riprendere nel miglior modo possibile, visto il periodo che stiamo vivendo».

E proprio a questo proposito, va ricordato che sono stati ultimati i versamenti da parte della Onlus degli Avvocati di Trani degli 800 euro a favore degli avvocati che ne hanno fatto richiesta.

«Si tratta – sottolinea ancora il Presidente Bertolino – di uno stanziamento straordinario di 180mila euro deciso dal Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Trani che li ha messi a disposizione della nostra Onlus per sostenere la capacità di reddito dei colleghi bloccati dalla pandemia. Siamo stati tra i primi in Italia, a testimonianza della volontà di non lasciare indietro nessun collega. E sono ben 206 i beneficiari dello stanziamento. Ora, però, arriva la fase più complicata: quella della ri-partenza. Da martedì si torna lentamente al lavoro, anche grazie agli strumenti tecnici e telematici innovativi che abbiamo adottato.

Ma l'invito che rivolgiamo a tutti i colleghi, così come a tutti i rappresentanti della magistratura e degli Uffici, è di usare il buon senso in tutte le situazioni critiche che, ne siamo consapevoli, si verranno a determinare. Solo con il buon senso e la disponibilità di tutti potremo continuare ad assolvere al nostro ruolo nell'interesse dei cittadini che si rivolgono agli avvocati per difendere i propri diritti».

Il Protocollo di intensa sottoscritto dal Consiglio dell'Ordine, col 𝗧𝗿𝗶𝗯𝘂𝗻𝗮𝗹𝗲 𝗱𝗶 𝗧𝗿𝗮𝗻𝗶 e la 𝗣𝗿𝗼𝗰𝘂𝗿𝗮 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗥𝗲𝗽𝘂𝗯𝗯𝗹𝗶𝗰𝗮 presso il Tribunale di Trani per la disciplina dello svolgimento delle udienze civili ivi comprese quelle per separazioni e divorzi, nonchè per le udienze di lavoro, relativamente al periodo dall'11 maggio al 30 giugno è disponibile al link seguente
https://www.ordineavvocatitrani.it/img/files/protocollo_civile_lavoro_separazioni.pdf?fbclid=IwAR3PNJN46suwfAtS55TRJWzhl3MuDFXBPwcdHvHwL1cyyyXy4erwPPNkqlc
  • Tribunale
Altri contenuti a tema
Ex pm di Trani Savasta condannato a dieci anni di reclusione Ex pm di Trani Savasta condannato a dieci anni di reclusione Pene inferiori per il sostituto procuratore Scimé, l'immobiliarista D'Agostino, gli avvocati Sfrecola e Ragno
Carenza d'organico negli Uffici giudiziari di Trani Carenza d'organico negli Uffici giudiziari di Trani Fp Cgil Bat: «scopertura quasi pari al 30% del personale»
Giustizia svenduta, Scimé: «Non ho mai conosciuto D'Introno» Giustizia svenduta, Scimé: «Non ho mai conosciuto D'Introno» Savasta ha rinunciato all'esame del pubblico ministero
Appalti truccati, chiusa l'indagine. Sotto inchiesta i lavori per la nuova Giovanni XXIII Appalti truccati, chiusa l'indagine. Sotto inchiesta i lavori per la nuova Giovanni XXIII Nove gli indagati tra cui l'ex assessore regionale Filippo Caracciolo
Usura, respinta la richiesta di affidamento ai servizi sociali per D'Introno Usura, respinta la richiesta di affidamento ai servizi sociali per D'Introno L'imprenditore coratino dovrà scontare in carcere la sua pena
Processo Di Vincenzo, quattro condanne in Appello Processo Di Vincenzo, quattro condanne in Appello Ridotte le pene, assolto Piancone
Giudici corrotti, chiesto il processo per 10 imputati Giudici corrotti, chiesto il processo per 10 imputati Si andrà davanti al gip il prossimo 11 settembre
«Il fatto non sussiste», l'ex assessore Roselli assolto dall'accusa di tentata concussione «Il fatto non sussiste», l'ex assessore Roselli assolto dall'accusa di tentata concussione In seguito al procedimento, Roselli si dimise dall'incarico politico
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.