Renato Martire
Renato Martire
Economia

Renato Martire vicepresidente di Anie-Confindustria

Nuovo ruolo di prestigio per il manager, già vicepresidente della multinazionale STMicroelectronics

Alla vicepresidenza dall'Assemblea Generale di Federazione Anie, uno degli organi di Confindustria, arriva Renato Martire, che già ricopre l'incarico di vicepresidente della multinazionale italo-francese STMicroelectronics, azienda produttrice di semiconduttori quotata in borsa a New York, Parigi e Milano.

Il manager, all'interno dell'organizzazione confindustriale, terrà la delega a ricerca, innovazione ed education e resterà in carica fino al 2025. La Federazione Anie (associazione nazionale imprese elettrotecniche ed elettroniche) è tra le maggiori organizzazioni di categoria del sistema di Confindustria per peso, dimensioni e rappresentatività, che conta sull'adesione di oltre 1500 aziende del settore elettrotecnico ed elettronico per un'occupaione stimata di oltre 500 mila addetti ed un fatturato aggregato di circa 84 miliardi di euro.

Secondo le recenti statistiche, il 30% della spesa privata in ricerca e innovazione investita ogni anno nel nostro Paese proviene dalle aziende della galassia Anie.

«È un ruolo di grande prestigio, responsabilità e impegno, attraverso il quale svilupperò quell'ecosistema di competenze indispensabile per costruire reti di innovazione nel nostro paese» ha commentato Renato Martire, «Gli elementi principali dai quali partire resteranno come sempre la qualità e la competenza delle persone». Presidente della Federazione Anie è stato eletto Filippo Girardi (amministratore unico di Midac Batteries); Martire sarà affiancato da altri due vicepresidenti, Giordano Bruno (con delega alla transizione green e sviluppo sostenibile) e Vincenzo De Martino (che curerà i rapporti interassociativi).
© 2016-2022 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.