Rugby
Rugby
Rugby

Rugby, l'amarezza della squadra: «Ancora gelo dalle istituzioni»

La società sportiva coratina ha diffuso un comunicato stampa

La nota dell'ASD Rugby Corato

Per poter disputare una partita ufficiale di rugby, organizzata dalla Federazione Italiana Rugby, oltre che di due squadre, di un pallone e di pali ad "H", c'è bisogno di un campo di dimensioni minime di 110 metri in lunghezza e 66 metri in larghezza (60 metri di campo e 3 metri di distanza tra la linea laterale e la recinzione).

A Corato sin dal 2014 non mancano le prime componenti: ci sono state 3 squadre Under18 (2015-16, 2016-17, 2019-20), una squadra Under16 (2018-19), due squadre Under14 (2016-17, 2019-20) e tre squadre Seniores (2017-18, 2018-19, 2019-20), così come non sono mancati palloni e i pali ad "H".

A Corato dall'ottobre del 2017 manca un campo dove poter giocare a rugby.

Se da un lato, il campo principale in erba è stato interdetto al Rugby Corato ASD (forse in passato in Città ha girato troppo la leggenda metropolitana "Il rugby rovina il campo", un potente mix di ignoranza e arretratezza culturale), dall'altro lato il campo alternativo non è idoneo a ospitare partite ufficiali, in quanto di dimensioni non sufficienti.
Infatti tra il traliccio della corrente di Via Prenestina e la pista di atletica non ci sono 66 metri. Non ci esprimiamo sui 110 metri di lunghezza all'interno dei due muri perimetrali della struttura del Campo sportivo Comunale.

Nonostante nelle Stagioni sportive 2015-16, 2016-17 si è potuto giocare partite di due Campionati di Rugby Under18 sul campo principale in erba, dalla Stagione 2017-18 non è stato più possibile farlo.

Inutile interrogarsi troppo sui fattori che a Corato hanno portato a questa situazione, se si sia trattato di arretratezza nella cultura sportiva, di ignoranza nei regolamenti delle varie Federazioni sportive (ricordiamo che a pagina 8 "Il regolamento del giuoco del calcio – Edizione 2018" dell'Aia recita "Laddove siano utilizzate superfici artificiali, sono consentite altre linee purché siano di un colore differente e chiaramente distinguibili dalle linee del terreno
  • ASD rugby corato
Altri contenuti a tema
Sospensione delle attività agonistiche anche per il Rugby Corato Sospensione delle attività agonistiche anche per il Rugby Corato Come deciso dalla Federazione Italiana Rugby fino al 15 marzo
Pareggio in trasferta per la ASD Rugby Corato Pareggio in trasferta per la ASD Rugby Corato Coach Di Caro mette in campo la formazione migliore possibile
Antonio Bove è "Studente atleta" per il secondo anno consecutivo Antonio Bove è "Studente atleta" per il secondo anno consecutivo Il progetto che unisce formazione scolastica e pratica sportiva promosso da Miur
Partita in casa per l'ASD Rugby Corato under 18 che non va a segno Partita in casa per l'ASD Rugby Corato under 18 che non va a segno L'allenatore Strippoli: «Migliorano le prestazioni dei giovani lupi coratini»
Sconfitta per la Corgom ASD Rugby Corato Sconfitta per la Corgom ASD Rugby Corato Tiziano Tambone costretto a lasciare il campo per infortunio
Il talentuoso giovane Carlo Marchese resta al Corato Il talentuoso giovane Carlo Marchese resta al Corato Il capitano dell'Under 16, provinato dal Verona di Serie A, ha preferito continuare a giocare per la squadra della sua città
Il capitano Piccolomo resta al Corato Il capitano Piccolomo resta al Corato Continuerà a sdoppiarsi tra i ruoli di giocatore della prima squadra e tecnico dell'Under 16
Rugby Corato, la squadra si prepara alla nuova stagione sportiva Rugby Corato, la squadra si prepara alla nuova stagione sportiva Si riparte da una struttura dirigenziale che nel 2018 è salita a undici elementi
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.