Claudio amorese
Claudio amorese
Politica

Campagna elettorale, il veleno è nella coda. Amorese: «Chi ci accusa venga in piazza»

Lo sfogo social del candidato sindaco del Polo di Centro

Il duello, si sa, è la parte più accesa della campagna elettorale. A maggior ragione quando manca meno di una settimana al verdetto definitivo dal quale Corato conoscerà il nome del suo sindaco.

Negli ultimi giorni si stanno inseguendo una serie di denunce affidate a social network. In realtà si tratta di allusioni, illazioni, per nulla circostanziate e definite. Colpi nel mucchio ma al contempo accuse gravissime che meriterebbero una importante attenzione.

Le accuse più gravi, lanciate all'indirizzo di ignoti, al momento sono quelle legate a presunte pressioni per l'esercizio del voto. A parlarne è stato il candidato sindaco Corrado De Benedittis, seguito dal candidato al consiglio comunale Carlo Roselli. Al momento non è noto se i due esponenti politici abbiano formalizzato denunce presso gli organi preposti. Sul piano politico, però, la denuncia è molto pesante.

Pesante al punto che il più suffragato degli eletti, il futuro consigliere comunale UDC Vincenzo Labianca, è entrato sull'argomento invitando chi parla di presunte pressioni a denunciare formalmente fatti di cui sarebbero a conoscenza.

Anche il candidato sindaco del Polo di Centro Claudio Amorese interviene, sempre via social, sull'argomento sostenendo di essere bersaglio di pesanti accuse. Quali sono le accuse? Da parte di chi? «Accusatori demagogici e leoni da tastiera». Nessun nome. Che il pettegolezzo abbia preso il sopravvento?

«La politica non è offesa, né tanto meno arte di accusatori demagogici e leoni da tastiera, come vogliono farci credere. C'è chi ci accusa con infamanti ed irricevibili illazioni» scrive Amorese su Facebook.

E invita ad un confronto pubblico gli accusatori: «Noi vogliamo cambiare Corato con i fatti, e invitiamo chi ci accusa a stabilire una data ed un'ora per un incontro con la cittadinanza, un'agorà in Piazza Sedile, davanti a tutta la città entro il termine della campagna elettorale, dove vengano esposte le fantomatiche prove di quanto si afferma. La nostra e la mia è una piena disponibilità ad un limpido confronto per restituire ai cittadini chiarezza e non falsità! Se questo invito non dovesse essere accettato sarà comunque mia premura informare la città di quanto avvenuto in queste ore. Da piazza Sedile tutto è iniziato e questi inaccettabili modi di fare devono finire!»
  • Elezioni Amministrative 2019
Altri contenuti a tema
1 Claudio Amorese: «Elettori hanno sostenuto la continuità con la vecchia politica» Claudio Amorese: «Elettori hanno sostenuto la continuità con la vecchia politica» Il commento a freddo del candidato sindaco sconfitto al ballottaggio
1 Elezioni, il giorno dopo. L'analisi del voto Elezioni, il giorno dopo. L'analisi del voto Vince l'astensione. Centrosinistra decimato
Pasquale D'Introno è il nuovo sindaco di Corato Pasquale D'Introno è il nuovo sindaco di Corato Ha prevalso su Claudio Amorese al ballottaggio
Corato sceglie il nuovo sindaco. Lo spoglio del ballottaggio in tempo reale Corato sceglie il nuovo sindaco. Lo spoglio del ballottaggio in tempo reale I dati aggiornati minuto per minuto
Elezioni, astensione record. Alle 19 ha votato il 23% Elezioni, astensione record. Alle 19 ha votato il 23% Prossimo aggiornamento ad urne chiuse
Ballottaggio, a mezzogiorno affluenza al 11% Ballottaggio, a mezzogiorno affluenza al 11% Al primo turno alle 12 aveva votato il 18%
I coratini al voto: oggi si sceglie il nuovo sindaco I coratini al voto: oggi si sceglie il nuovo sindaco Gli elettori chiamati a scegliere tra D'Introno e Amorese
Presunte pressioni sul voto, Roselli: «Gente pagata». Labianca: «Denunci» Presunte pressioni sul voto, Roselli: «Gente pagata». Labianca: «Denunci» Botta e risposta social tra i due candidati al consiglio comunale
© 2016-2019 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.