Fotografia
Fotografia
Associazioni

«Così combattiamo gli abusivi», i fotografi professionisti si riuniscono in associazione

Lo scopo è diffondere la pratica della fotografia in forma legale

Non basta uno smartphone di ultima generazione né una macchina fotografica ad alte prestazioni per fare il fotografo.

Per molti la fotografia è una passione ma per molti altri è una vera e propria professione che richiede adempimenti burocratici e il pagamento di contributi e tasse. Un settore, quello dei fotografi professionisti, che sta accusando il peso dell'abusivismo professionale, ossia di coloro che, pur non essendo in regola con gli adempimenti della libera professione, esercitano l'attività di fotografo.

Per contrastare questo fenomeno alcuni fotografi professionisti di Corato si sono riuniti in associazione, creando una sinergia che promuova la pratica legale della fotografia e alimenti la cultura stessa della fotografia.

«Lo scopo dell'Associazione è combattere l'abusivismo, promuovere e diffondere la pratica e la cultura della fotografia in forma legale attraverso contatti fra persone, enti e associazioni; organizzare mostre, concorsi, seminari, convegni, workshop, uscite fotografiche, corsi di aggiornamento, di apprendimento e perfezionamento; sviluppare attività di formazione e di consulenza nei confronti degli associati, di singoli cittadini, di scuole, di università, biblioteche, enti pubblici, e in genere nei confronti di qualsiasi persona fisica o giuridica lo richiedesse; organizzare incontri e raduni al fine di creare momenti di scambio e confronto nell'ambito della fotografia; ampliare la cultura fotografica con mezzi telematici e non, pubblicazioni e libri; promuovere scambi culturali; stimolare gli enti pubblici e privati nonché i singoli cittadini alla cultura fotografica; collaborare con le associazioni e i circoli esistenti per attività di promozione e realizzazione di progetti comuni» si legge nello statuto della nuova associazione.

«A tal fine l'Associazione potrà organizzare seminari, mostre e concorsi fotografici, raduni, corsi di apprendimento, di perfezionamento e di aggiornamento.
Il numero dei soci è illimitato. Possono far parte dell'Associazione tutti i cittadini italiani e/o stranieri, residenti o non residenti nel territorio dello Stato, che accettano gli articoli dello Statuto e che abbiano compiuto il diciottesimo anno di età, indipendentemente dalla propria identità sessuale, nazionalità, appartenenza politica e religiosa e che condividano gli scopi associativi».

Sarà l'Associazione a valutare le richieste di adesione. L'associazione si è dotata di canali social ai quali poter richiedere tutte le informazioni.
  • fotografia
Altri contenuti a tema
Il grido disperato di aiuto dei fotografi: «Sindaco, siamo in crisi. Intervenga!» Il grido disperato di aiuto dei fotografi: «Sindaco, siamo in crisi. Intervenga!» Il settore è in ginocchio da ormai un anno e non ci sono prospettive
"La rivincita delle piccole cose", coratini fra i fotoamatori dell'opera digitale collettiva "La rivincita delle piccole cose", coratini fra i fotoamatori dell'opera digitale collettiva On line il racconto fotografico frutto della call lanciata dall'Associazione Màdő
Anche i fotografi di Corato al sit-in di protesta a Bari Anche i fotografi di Corato al sit-in di protesta a Bari Oltre 200 manifestanti per chiedere sostegno per i comparto in ginocchio
Settore fotografico in ginocchio, il 16 giugno gli operatori scendono in piazza Settore fotografico in ginocchio, il 16 giugno gli operatori scendono in piazza Fotografi, video-operatori, grafici e stampatori a Bari e a Montecitorio per chiedere sostegno economico e garanzie per la ripartenza
Il grido d'allarme dei fotografi: «Non riusciremo a superare un anno di blackout» Il grido d'allarme dei fotografi: «Non riusciremo a superare un anno di blackout» Scrivono a Conte. Il loro appello raccolto dal presidente della BAT e consiglieri regionali
Gli scatti della Settimana Santa coratina in mostra a Bitonto Gli scatti della Settimana Santa coratina in mostra a Bitonto Il racconto in immagini della devozione del nord barese
La Corato del Novecento in mostra all'Oriani: un'iniziativa dei ragazzi del servizio civile La Corato del Novecento in mostra all'Oriani: un'iniziativa dei ragazzi del servizio civile Una mostra fotografica per far rivivere il passato
La memoria storica di un grande secolo attraverso le foto La memoria storica di un grande secolo attraverso le foto Il progetto Pro Loco ripercorre il Novecento
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.