Pier Luigi Lopalco
Pier Luigi Lopalco
Attualità

Covid, Lopalco: «Vaccino in arrivo nei primi giorni di gennaio»

Saranno impiegati 230 operatori per concludere la vaccinazione in 15 giornate lavorative

Arriverà in Puglia nei primi giorni di gennaio il vaccino anti-COVID19 di Pfizer. È quanto annuncia l'assessore regionale alla Sanità Pier Luigi Lopalco in attesa della valutazione dei medicinali dell'agenzia europea EMA che si esprimerà sull'autorizzazione all'utilizzo del vaccino il 21 dicembre.

«Visto che l'autorità britannica e l'FDA si sono espresse favorevolmente - spiega l'assessore alla Sanità della Puglia Luigi Lopalco - dubito che EMA abbia un parere diverso sugli stessi dati. Quindi, già a fine anno avremo qualche dose di vaccino, ma nei primi giorni di gennaio arriveranno i quantitativi per vaccinare le categorie della cosiddetta fase 1: operatori sanitari e anziani ospiti delle strutture residenziali.

Una fase importante. Si metteranno subito in sicurezza le fasce più esposte e le più fragili della società. Di seguito, appena nuovi lotti di vaccino saranno disponibili, si vaccineranno gli altri gruppi a rischio. Questo vaccino è estremamente efficace ed ha un profilo di sicurezza molto alto. - spiega Lopalco - Non sappiamo ancora quanto durerà la protezione, ma le proiezioni preliminari sono molto incoraggianti. Gli anticorpi indotti dal vaccino diminuiscono nel tempo lentamente.

Non sappiamo ancora se il vaccino previene anche lo stato di portatore asintomatico, in caso di infezione da parte del virus. Ma anche qui ci sono le prime osservazioni positive. Insomma, gli elementi per confidare nel fatto che la vaccinazione possa mettere la parola fine alla pandemia ci sono tutti. Importante ora non sbagliare. Serve una strategia comunicativa che unisca efficacia a trasparenza».

L'assessore precisa inoltre che per l'allocazione delle prime 95mila dosi di vaccino anti Covid, la Regione Puglia stima di impiegare 230 operatori, distinti fra sanitari ed amministrativi, per concludere la vaccinazione in 15 giornate lavorative. «Stiamo provvedendo a trasmettere questo dato aggiornato alla Protezione civile nazionale. Fermo restando che la stima definitiva della tempistica e delle risorse umane necessarie a completare la prima fase della campagna vaccinale potrà essere definita solo dopo aver raccolto il numero definitivo di adesioni alla vaccinazione».
  • Regione Puglia
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Spostamento tra regioni di diverso colore, arriva il pass Spostamento tra regioni di diverso colore, arriva il pass Annunciato dal premier Mario Draghi, ecco di cosa si tratta
Covid, superata quota 1500 nuovi casi in Puglia. Oltre un terzo nel barese Covid, superata quota 1500 nuovi casi in Puglia. Oltre un terzo nel barese Sono 11 i decessi registrati oggi
Ristoranti aperti a pranzo e cena e scuola al 100% in zona gialla. Il piano del Governo Ristoranti aperti a pranzo e cena e scuola al 100% in zona gialla. Il piano del Governo Il premier Mario Draghi: «Si può guardare al futuro con un prudente ottimismo e con fiducia. Anticipiamo al 26 aprile l'introduzione della zona gialla»
Covid, nuovo picco di decessi: 50 in Puglia, quasi la metà nel barese Covid, nuovo picco di decessi: 50 in Puglia, quasi la metà nel barese Invariata l'incidenza del contagio, 1537 i nuovi casi
Covid, la situazione di Corato ancora oltre la soglia critica Covid, la situazione di Corato ancora oltre la soglia critica Diffuso il report settimanale della Asl
Covid, oltre 1800 nuovi positivi. Un contagio su 3 è nel barese Covid, oltre 1800 nuovi positivi. Un contagio su 3 è nel barese Si contano 39 morti
Covid, 1488 nuovi casi in Puglia. Incidenza di contagio all'11% Covid, 1488 nuovi casi in Puglia. Incidenza di contagio all'11% Sono stati registrati anche 39 decessi
Covid, a Corato +120 nuovi positivi in una settimana Covid, a Corato +120 nuovi positivi in una settimana Sale a 381 il numero di persone attualmente contagiate
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.