Parrucchiere
Parrucchiere
Attualità

«Il 7 aprile attività aperte a mezza serranda», la protesta dei parrucchieri di Corato

Un gesto pacifico e silenzioso per urlare a gran voce l'esigenza di tornare a lavorare

«Non possiamo tollerare ancora altri giorni e settimane di chiusura». Con queste parole i parrucchieri di Corato, uniti nel gruppo ProBell, hanno deciso di gridare a gran voce le loro difficoltà e la loro legittima richiesta di tornare a riaprire le proprie attività perchè «lavorare è un'esigenza».

Una protesta, quella dei professionisti della bellezza, pacifica e silenziosa ma con un gesto che alla loro quotidianità è venuto meno in virtù delle misure restrittive previste per la zona rossa in cui Corato è inserita, come il resto di Puglia: «Il 7 aprile apriremo a metà le serrande dei nostri saloni. Torneremo davanti alle nostre attività senza aprire al pubblico ma col desiderio e la necessità di farlo».

Con il decreto che ha sancito la chiusura di attività come i saloni di bellezza e i centri estetici, negozi di calzature e abbigliamento, ristorazione e palestre, oltre ai luoghi di cultura e spettacolo, gravano le incertezze sulle riaperture, le spese, le utenze e i fornitori da affrontare in ogni caso, la mancanza di attenzione da parte del Governo.

Nonostante l'adeguamento ai protocolli di sicurezza per poter riaprire dopo la seconda ondata, con i costi che questo ha comportato, l'osservazione scrupolosa di tutte le misure di sicurezza nello svolgimento delle attività, dall'igienizzazione di strumenti e locali, ai dispositivi di sicurezza, agli ausili e accortezze per i clienti, i parrucchieri hanno dovuto richiudere le saracinesche delle loro attività senza sostegni economici e senza sapere quando poter tornare a lavorare.

«Siamo in difficoltà, stanchi ed esasperati, non possiamo tollerare ancora altre settimane di chiusura. Il 7 aprile riapriamo simbolicamente, lasciando le serrande a metà, perchè dobbiamo tornare a lavorare».
  • Parrucchieri
Altri contenuti a tema
Fa rumore la protesta silenziosa dei parrucchieri di Corato: «Lasciateci lavorare» Fa rumore la protesta silenziosa dei parrucchieri di Corato: «Lasciateci lavorare» Attività aperte a mezza serranda per manifestare contro le chiusure imposte dal Governo
Mascherine, turnazione e niente saune. Così riaprono parrucchieri ed estetisti Mascherine, turnazione e niente saune. Così riaprono parrucchieri ed estetisti Le linee guida nel documento tecnico di Inail e Istituto Superiore di sanità
Emiliano blocca le polemiche: «Il 18 maggio aprono i saloni di bellezza» Emiliano blocca le polemiche: «Il 18 maggio aprono i saloni di bellezza» «Le regole studiate da Lopalco saranno utili anche al governo nazionale»
«Riapriremo il 18 maggio», l'annuncio di gioia degli operatori della bellezza «Riapriremo il 18 maggio», l'annuncio di gioia degli operatori della bellezza Emiliano ha firmato l'ordinanza
Parrucchieri e estetisti, Emiliano: «Al lavoro per la ripresa in sicurezza» Parrucchieri e estetisti, Emiliano: «Al lavoro per la ripresa in sicurezza» Oggi incontro con i rappresentanti del settore. Presente anche il prof. Lopalco
Parrucchieri ed estetisti ancora fermi. «È difficile, vorremmo riaprire al più presto» Parrucchieri ed estetisti ancora fermi. «È difficile, vorremmo riaprire al più presto» La voce di due operatori del settore, il parrucchiere Vito Balducci e l'estetista Serena Papa
Angela Quatela conquista la medaglia d’argento a “Hair and beauty congress” Angela Quatela conquista la medaglia d’argento a “Hair and beauty congress” La giovane parrucchiera coratina si aggiudica il podio in una delle manifestazioni più importanti nel settore
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.