Attilio Di Girolamo
Attilio Di Girolamo
Politica

Il segretario PD commenta l'uscita di Mascoli: «Ogni passo per il suo riconoscimento politico è stato fatto»

La replica di Attilio Di Girolamo alla scelta dell'ex capogruppo DEM di lasciare il partito

La decisione del consigliere comunale Salvatore Mascoli di abbandonare il Partito Democratico, nella cui lista era stato eletto come più suffragato, è stata un fulmine a ciel sereno, almeno secondo la lettura del segretario DEM del circolo coratino Attilio Di Girolamo.

È proprio lui a commentare la scelta del "suo" ormai ex consigliere. «Apprendo con meraviglia la scelta del consigliere Mascoli, con il quale nei giorni scorsi non ho avuto alcun contrasto. Peraltro ero in attesa della sua risposta rispetto la disponibilità a proporsi come Presidente della IV commissione consiliare. Tale disponibilità non é mai arrivata, nonostante le ripetute chiamate» rivela il segretario.

La notizia dell'adesione di Mascoli al gruppo misto è stata fornita al dirigente del partito dalla presidente del consiglio comunale Valeria Mazzone.

«Sono venuto a conoscenza solo ieri pomeriggio dal Presidente del Consiglio Valeria Mazzone, che ringrazio per avermi avvisato, che erano state protocollate le dimissioni dal gruppo consiliare e adesione al gruppo misto» spiega Di Girolamo.

Il giovane segretario prova ad ipotizzare quali siano stati i motivi che hanno indotto Mascoli a lasciare il partito, aggiungendo eventuali cause a quelle già palesate dal consigliere comunale quando ha stigmatizzato il mancato coinvolgimento in alcune scelte cruciali.

«Posso immaginare che le sue azioni siano dovute alla mancata elezione come Presidente del Consiglio, che non é di mia nomina e riguardo la quale non avrei potuto fare nulla non essendoci il consenso per la sua elezione da parte delle forze politiche. Come Partito tutto ció che si poteva fare in termini di riconoscimento politico é stato fatto: é stato indicato come Capogruppo e proposto come Presidente della IV commissione consiliare, ció tuttavia, quando era ancora all'interno del gruppo consiliare del Partito».

Di Girolamo, inoltre, punta a chiarire un altro aspetto della polemica tra Mascoli e PD: «Per quanto riguarda la mia elezione a Segretario, il consigliere Mascoli non avendo mai avuto la tessera del Partito, ignora che é stata una decisione votata all'unanimità dal Coordinamento a seguito delle dimissioni del Segretario Natalino Petrone e ratificata dall'Assemblea, nonché all'esito di una discussione molto approfondita all'interno del Partito, attraverso il contributo fattivo di alcuni dei nuovi iscritti».

E conclude: «Ad ogni modo, auguro al Consigliere un buon lavoro all'interno della maggioranza, sperando che possa dare, pienamente il suo contributo in maniera coerente ed equilibrata».
  • Partito Democratico
Altri contenuti a tema
Scossa nella maggioranza, Mascoli va via dal PD e approda al gruppo misto Scossa nella maggioranza, Mascoli va via dal PD e approda al gruppo misto "Dissenso col partito. Non mi hanno mai tenuto in considerazione"
Il Partito Democratico torna in consiglio comunale Il Partito Democratico torna in consiglio comunale Riconquistato il seggio dopo l'assenza nella scorsa legislatura
1 Verso le amministrative, parla il segretario del PD: «Il nostro partito è cambiato» Verso le amministrative, parla il segretario del PD: «Il nostro partito è cambiato» L'intervista ad Attilio Di Girolamo, giovane coordinatore cittadino del partito
Il PD di Corato ufficializza: "Saremo con Corrado De Benedittis" Il PD di Corato ufficializza: "Saremo con Corrado De Benedittis" La nota ufficiale del partito
PD: «Interventi frammentari delle forze politiche. Occorre un fronte comune» PD: «Interventi frammentari delle forze politiche. Occorre un fronte comune» Il segretario Dem cittadino scrive al commissario prefettizio
Il ministro Boccia a Corato: «Primarie miglior esercizio di democrazia possibile» Il ministro Boccia a Corato: «Primarie miglior esercizio di democrazia possibile» La visita del ministro per gli affari regionali alla vigilia delle primarie per l'individuazione del candidato presidente della regione
Regionali, l'idea di politica di Elena Gentile. E domani tocca ad Amati Regionali, l'idea di politica di Elena Gentile. E domani tocca ad Amati Il resoconto del primo incontro con i candidati alle primarie
Il Partito Democratico chiama a raccolta il centrosinistra: "Incontriamoci" Il Partito Democratico chiama a raccolta il centrosinistra: "Incontriamoci" Primo passo verso il tentativo di ricomposizione
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.