Nuova Tac slice Po Corato PNRR
Nuova Tac slice Po Corato PNRR
Attualità

Ospedale di Corato, da oggi in servizio la nuova Tac "128 slice" acquistata con fondi PNRR

Il responsabile della Radiologia, dott. Francesco Giangaspero: «Ora la qualità delle diagnosi migliorerà ancora»

La nuova Tac "128 slice" dell'Ospedale di Corato è entrata in servizio stamane, con i primi esami effettuati su pazienti. Un passo in avanti importante per la Radiologia, grazie al programma di acquisto di grandi apparecchiature con fondi PNRR varato dalla ASL Bari.

«Abbiamo rispettato i tempi – commenta il dott. Francesco Giangaspero, responsabile della UOSVD Radiologia dell'Umberto I – sia per l'installazione della nuova Tac sia per la fase di formazione e training degli operatori. Il primo impiego di una macchina di ultima generazione è una buona notizia per tutto l'Ospedale ma soprattutto per i pazienti, che potranno giovarsi di una tecnologia in grado di migliorare sensibilmente la qualità delle immagini e quindi delle diagnosi, grazie a sofisticate ricostruzioni in 3D e nuovi software. Significativo anche il favorevole impatto sulla salute del paziente sottoposto ad esame, giacchè con queste moderne macchine la riduzione della dose di raggi può arrivare sino all'80 per cento».

Per la Radiologia dell'Umberto I la nuova Tac rappresenta un deciso salto di qualità, in grado anche di farne crescere i "numeri". Nel 2022 sono state effettuate circa 6.700 tomografie computerizzate su tutti i distretti corporei, di cui 4.600 riservate a utenti esterni e oltre 2.000 a pazienti ricoverati o provenienti dal Pronto Soccorso.

Nel complesso, nel 2022 la Radiologia ha effettuato circa 31 mila prestazioni, comprendenti oltre alle Tac anche esami di radiologia tradizionale e diagnostica ecografica.

La nuova Tac dell'Umberto I, assieme a quella già entrata in servizio nel presidio di Putignano, fa parte del programma di potenziamento delle grandi apparecchiature ospedaliere finanziato dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza attraverso la Missione 6 Salute, Componente C2 sub-investimento 1.1.2 dedicato all'ammodernamento del parco tecnologico e digitale ospedaliero. Sono complessivamente 35 le apparecchiature ad alto contenuto tecnologico di cui è previsto l'acquisto, suddivise tra Tac, Risonanze magnetiche, Gamma camere, Ecotomografi, Angiografi e Sistemi radiologici telecomandati e polifunzionali.
  • ospedale Corato
Altri contenuti a tema
Neonata di Terlizzi morta a Corato, ieri l'autopsia. Serviranno altri esami Neonata di Terlizzi morta a Corato, ieri l'autopsia. Serviranno altri esami L'esame autoptico si è svolto a Bari. Ma sarà necessario attendere gli esiti degli esami di laboratorio per stabilire le cause del decesso
Pianeta donna: un dialogo sulle prospettive assistenziali dedicate all’universo femminile Pianeta donna: un dialogo sulle prospettive assistenziali dedicate all’universo femminile Aprire un confronto di sguardi ed idee sui servizi che potrebbero attivarsi nel territorio per migliorare l’assistenza delle donne in tutte le fasi di vita.
Neonata arriva probabilmente già morta al Pronto Soccorso di Corato, tensioni tra famiglia e personale sanitario Neonata arriva probabilmente già morta al Pronto Soccorso di Corato, tensioni tra famiglia e personale sanitario La tragedia nella serata di ieri
Bollino rosa dalla Fondazione Onda per l'ospedale di Corato Bollino rosa dalla Fondazione Onda per l'ospedale di Corato La valutazione delle strutture ospedaliere e l’assegnazione dei Bollini Rosa è avvenuta tramite un questionario di candidatura
Arrivata la seconda Tac "128 multislice" acquistata con fondi PNRR Arrivata la seconda Tac "128 multislice" acquistata con fondi PNRR Ieri mattina la consegna all'Ospedale Umberto I
L'Ospedale "Umberto I" di Corato tra gli ospedali con partoanalgesia h24 L'Ospedale "Umberto I" di Corato tra gli ospedali con partoanalgesia h24 Assieme al nostro nosocomio anche Bari e Monopoli
Il primo nascituro di Puglia del 2023 è coratino Il primo nascituro di Puglia del 2023 è coratino Andrea, questo il suo nome, è risultato il primo nascituro del 2023 nella nostra regione.
Asl Bari: stabilizzati 533 precari tra operatori sanitari, tecnici e amministrativi Asl Bari: stabilizzati 533 precari tra operatori sanitari, tecnici e amministrativi Una vasta platea di personale avrà un contratto a tempo indeterminato a partire dal 1° gennaio
© 2016-2024 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.