tribunale
tribunale
Cronaca

Processo disastro ferroviario, ascoltati due ferrovieri come testimoni

Si torna in aula il prossimo 13 novembre

Il processo sul disastro ferroviario delle vecchia "Bari Nord" è proseguito stamattina nell'aula bunker del carcere di Trani con l'escussione di altri testimoni indicati dalla Procura.

Tra essi un operatore di manovra ed un capotreno, entrambi in servizio quella drammatica mattina del 12 luglio 2016 quando nella tratta Andria-Corato 23 persone persero la vita 23 persone ed altri 51 rimasero ferite.

Il capotreno, ora in pensione, era in servizio sul convoglio partito da Bari e giunto a Ruvo di Puglia alle 10,11. L'ex ferroviere ha parlato della caratteristiche della linea a doppio binario solo da Bari a Ruvo e soprattutto del cospicuo aumento del numero dei convogli avutosi negli anni: dai 40 al giorno degli anni '80 ai 180 del 2016.

Il capotreno ha evidenziato anche la carenza di corsi di aggiornamento professionale ed ha riferito sul cosiddetto sistema del blocco telefonico adoperato nella tratta dell'incidente e rimasto sostanzialmente immutato durante gli anni del suo servizio.

Nel corso della deposizione ha parlato anche dell'assenza di campo per i cellulari proprio nella tratta del tragico scontro frontale tra i due treni: fatto, che a suo dire, era noto a tutti e dunque anche ai vertici di Ferrotramviaria.

Si torna in aula, davanti al Tribunale collegiale di Trani, il 13 novembre con l'escussione di altri 5 testi indicati dalla Procura tra la corposa lista dei 110.
  • Processo disastro ferroviario
Altri contenuti a tema
Processo strage dei treni, il Covid ferma le udienze: si torna in aula ad aprile Processo strage dei treni, il Covid ferma le udienze: si torna in aula ad aprile Aula ritenuta inadeguata dai difensori degli imputati
Sentenza Viareggio, da Corato l'indignazione: "La prescrizione è uno scandalo" Sentenza Viareggio, da Corato l'indignazione: "La prescrizione è uno scandalo" Le parole di Anna Aloysi e Vincenzo Tedone
Processo disastro ferroviario, cambia presidente del collegio ma non si ricomincia da zero Processo disastro ferroviario, cambia presidente del collegio ma non si ricomincia da zero L'istruttoria è utilizzabile
Processo strage treni senza pace, cambia il presidente del collegio dei giudici e slitta l'udienza Processo strage treni senza pace, cambia il presidente del collegio dei giudici e slitta l'udienza Appello alle parti del giudice De Luce di evitare di ricominciare tutto da zero
Processo disastro ferroviario, controesame dei consulenti tecnici della Procura Processo disastro ferroviario, controesame dei consulenti tecnici della Procura Intervengono i difensori di alcuni dei 18 imputati. Prossima udienza il 9 settembre
Processo disastro ferroviario, controesame dei periti della Procura da parte della difesa Processo disastro ferroviario, controesame dei periti della Procura da parte della difesa Il collegio giudiziario ha stabilito l'esclusione di 9 degli 11 allegati della perizia
Disastro ferroviario, consulenti Procura: «Pasticcio dei convogli 'bis' avvenuto 146 volte prima del 12 luglio» Disastro ferroviario, consulenti Procura: «Pasticcio dei convogli 'bis' avvenuto 146 volte prima del 12 luglio» Ieri mattina la deposizione di due tecnici del Pubblico Ministero, esperti di incidentistica ferroviaria
Processo sulla strage dei treni, oggi la ripresa delle udienze Processo sulla strage dei treni, oggi la ripresa delle udienze Ascoltato il sostituto commissario John Battista
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.