Olive
Olive
Territorio

"Save the Olives", una Onlus per risvegliare le coscienze sulla Xylella Fastidiosa

Anche da Corato il sostegno alle iniziative dell'associazione

Parte anche da Corato il sostegno a "Save the Olives", la ONLUS fondata con lo scopo di risvegliare le coscienze in merito alla Xylella Fastidiosa.

Il batterio killer è un'apocalisse che si sta abbattendo sulla cultura mediterranea, sul patrimonio storico, paesaggistico e economico della Puglia: gli ulivi. E' un dramma moderno che rischia di mettere in ginocchio l'economia e la storia di una regione intera.

Studiosi, ricercatori, combattono ogni giorno per trovare antidoti, cure e specie più resistenti, ma questo non basta: i danni maggiori sono quelli perpetrati dalla disinformazione attorno a questo tema.

Per questo motivo, nasce "Save the Olives" un'organizzazione no-profit di volontari che affronta la morte degli ulivi in Puglia dovuta al batterio. Imprenditori, opinion leader e personaggi del mondo dello spettacolo innamorati della Puglia, tra cui spicca il nome del premio Oscar Helen Mirren, sbalorditi dall'inesorabile morte degli ulivi in Puglia, hanno deciso di fondare l'associazione. L'obiettivo, grazie all'aiuto delle eccellenze del territorio, è di mettere in moto un'importante risveglio di coscienza, non solo dei pugliesi, ma di tutti coloro che pensano al Mediterraneo come la propria casa. "Save the Olives" si affida ai risultati della ricerca scientifica: partner della ONLUS sono infatti ricercatori del CNR e CHIEAM Bari, per supportare e stimolare con studi effettivi il lavoro delle istituzioni.

L'azienda coratina Masseria Faraona ha scelto di sostenere il progetto "Save The Olives" in quanto rispecchia in pieno i valori sui quali l'azienda è stata fondata. Amore per la terra, per la storia legata ad essa e alle persone che sapientemente, giorno dopo giorno, la coltivano per tirarne fuori i frutti più succosi. Gli ulivi sono il simbolo della Puglia e di un popolo intero, che ha fondato sull'olivicoltura la storia di generazioni e generazioni, facendo diventare la regione leader in Italia per produzione di olio. Per tale motivo, Masseria Faraona, desidera far parte di questo movimento che vuol far accendere i riflettori su un flagello che può essere arginato attraverso la conoscenza.

«Abbiamo scelto di sostenere "Save The Olives" in quanto rispecchia in pieno i valori sui quali sono fondate le nostre aziende. Amore per la terra, per le tradizioni, per il lavoro qualificato e laborioso che ci ha permesso di essere la regione trainante in Italia per la produzione di olio d'oliva. Rimanere immobili davanti all'avanzata della xylella, attendendo gli eventi, significa per le nostre aziende andare verso il collasso. Per questo faccio appello alle aziende del comparto olivicolo, vitivinicolo e gastronomico del nostro territorio, per sostenere insieme a noi questa ONLUS e aiutarci a salvaguardare non solo la nostra economia, ma anche la nostra storia e le nostre tradizioni. Per tale motivo, Masseria Faraona, desidera far parte di questo movimento: vogliamo accendere i riflettori su un flagello che può essere arginato attraverso la diffusione di conoscenza, notizie, rimedi e puntando a raccogliere fondi per una ricerca incessante» è quanto riferisce Beniamino Casillo, di Masseria Faraona.

Il 21 Luglio, Save The Olives si presenterà al pubblico, opinion leader, stampa, stakeholders e attori del territorio, attraverso un grande charity event all'interno di un uliveto secolare.

A Le Matine, nella campagna tra Tricase e Tiggiano (LE), avrà luogo il concerto dei Cameristi della "Scala di Milano". In una notte magica, in una location stupefacente, aperta a tutti, avverrà il primo di una serie di eventi atti a sensibilizzare il pubblico sul tema e a raccogliere fondi sulla ricerca.

Masseria Faraona, insieme alle maggiori strutture agrituristiche e alle aziende produttrici del territorio, masserie, esponenti del mondo cinematografico e della cultura pugliese (Taylor Hackford, Helen Mirren, Carlos Solito, Edoardo Winspeare) e volontari, sosterrà l'evento aperto al pubblico, che prevedrà l'esibizione di una formazione di sette musicisti dal "Teatro alla Scala" di Milano e la proiezione di "Mare d'Argento", cortometraggio di Carlos Solito.

All'interno della serata verrà inoltre dato spazio ad alcune persone impegnate nella lotta alla xylella fastidiosa da anni, affinché possano condividere i loro risultati per collaborare uniti con il fine di trovare una soluzione comune contro questa piaga. I proventi della serata saranno impiegati per continuare a lavorare per informare, sensibilizzare e trovare una cura al batterio killer.
  • Agricoltura
Altri contenuti a tema
Pappagallini verdi: carini ma voraci. Danni alle coltivazioni anche a Corato Pappagallini verdi: carini ma voraci. Danni alle coltivazioni anche a Corato Presi di mira soprattutto mandorli e fichi. L’allarme di CIA Levante: “La Regione Puglia adotti e dia il via a un vasto piano di contenimento”
Peronospora, riconosciuto stato di calamità anche a Corato Peronospora, riconosciuto stato di calamità anche a Corato Secondo il report di Coldiretti Puglia, nel 2023 è stato perso 1/3 delle produzioni
La Puglia si mobilita per l'agricoltura: malcontento anche a Corato La Puglia si mobilita per l'agricoltura: malcontento anche a Corato L'evento si è svolto martedì presso la casa parrocchiale di San Giuseppe
La Rivolta degli Agricoltori in Europa: focus a Corato La Rivolta degli Agricoltori in Europa: focus a Corato Convegno il prossimo 6 febbraio ore 18:30 presso Casa Parrocchiale San Giuseppe, in via Carlo del Prete
Xylella fastidiosa. A che punto siamo? Xylella fastidiosa. A che punto siamo? Nel Chiostro di Palazzo di Città un incontro a cura del Comune di Corato e della Consulta allo Sviluppo Economico
Lavoratori nei campi, in Puglia quasi 1 su 4 è straniero Lavoratori nei campi, in Puglia quasi 1 su 4 è straniero Coldiretti: il 22,4% dei prodotti agricoli è raccolto da uno straniero
Agricoltura 4.0, droni e robot sempre più frequentemente utilizzati Agricoltura 4.0, droni e robot sempre più frequentemente utilizzati Il 64% delle aziende agricole sposa l'agritech
Coldiretti Puglia, richiesta carburante agricolo agevolato e semplificato Coldiretti Puglia, richiesta carburante agricolo agevolato e semplificato Neve e gelo aggravano costi stalle, serre e lavorazioni in campagna
© 2016-2024 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.