Michele Emiliano
Michele Emiliano
Attualità

Vaccino, Emiliano scrive ai medici di famiglia. Lopalco assicura: «In arrivo dosi per i più fragili»

Continua senza sosta anche l'attività vaccinale degli over 70 negli hub territoriali

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano scritto una lettera aperta, pubblicata sulla sua pagina Facebook, ai medici di medicina generale che gli avevano scritto con riferimento alla campagna vaccinale.

«Cari amici ed amiche,
raccolgo la vostra sollecitazione per chiedervi di guardare oltre le ingiuste critiche che vi hanno rivolto.

Nella cronaca di questa pandemia accade sovente che ciascuno di noi - spesso senza avere alcuna responsabilità - subisca a torto o a ragione polemiche ed attacchi.
La giustificata ansia di tutti noi di vaccinarci al più presto pur in mancanza - in tutto il mondo - di dosi di vaccini sufficienti, giustifica la continua attenzione sulle attività che ogni attore sanitario svolge in questo periodo.

Ma i medici di famiglia in questa fase stanno affrontando un compito delicato e importantissimo e si stanno comportando egregiamente nonostante i disagi causati dalla somministrazione a singhiozzo dei vaccini da parte del Governo.

Vi ho chiesto di partecipare alla campagna vaccinale con insistenza da molti mesi e vi ringrazio per la disponibilità che mi avete dato. Vi ringrazio per avere accettato anche di eseguire tamponi e di coordinare assieme ai colleghi delle Asl - Usca l'assistenza domiciliare dei positivi.

Sapete che vi ho sempre considerato la base imprescindibile del nostro sistema sanitario territoriale e che ho dato indirizzo di fornirvi con continuità tutti i vaccini disponibili per completare la vaccinazione dei fragili, degli ultraottantenni e degli allettati. E già oggi ho disposto che vi siano consegnate nuove dosi.

Ce la faremo cari amici ed amiche, riusciremo a vaccinare tutti non appena avremo le dosi necessarie e lo faremo assieme ai colleghi degli ospedali e delle Asl che pure ringrazio per i record di somministrazione che stanno raggiungendo. Ci incontreremo domani per salutarci e per migliorare insieme il nostro lavoro. A presto».

Intanto, sono 1.225.017 le dosi di vaccino anticovid somministrate sino ad oggi in Puglia (dato aggiornato alle ore 18.00 del 28 aprile). Con una percentuale del 95% di dosi somministrate su quelle consegnate la Puglia è oggi al terzo posto delle regioni italiane.

E sono in arrivo nuove dosi destinate alla somministrazione del vaccino ai più fragili da parte dei medici di famiglia, come annunciato dall'assessore alla Sanità Pier Luigi Lopalco.

«Con l'arrivo delle nuove dosi Pfizer da Roma abbiamo immediatamente ripreso ad approvvigionare i medici di medicina generale della Puglia in modo che possano procedere con le vaccinazioni programmate dei loro pazienti più fragili e anziani». Anche l'assessore tiene a ringraziare tutta la categoria dei medici di medicina generale «per il capillare lavoro che stanno portando avanti nonostante le difficoltà legate alla complessità della campagna e con un impegno che va certamente al di là di qualsiasi accordo contrattuale».

Previsto per oggi un incontro con tutti gli ordini dei medici della Puglia e con i coordinatori della medicina di base delle ASL «per fare un punto sull'avanzamento della campagna vaccinale, - dichiara Lopalco - ascoltare direttamente le loro proposte e rinnovare lo spirito di grande collaborazione che in questo momento unisce tutta la sanità nel contrasto al coronavirus».

Nell'ambito della Asl Bari, sono 46.471 le vaccinazioni eseguite finora dai medici di Medicina generale che continuano a contribuire in maniera efficace e puntuale all'avanzamento della campagna vaccinale della ASL di Bari. I medici di assistenza primaria proseguono anche le somministrazioni in favore di soggetti fragili a domicilio, nel proprio studio o nelle sedi messe a disposizione dall'azienda sanitaria. Il NOA Covid-Vacc ha già predisposto una ulteriore distribuzione di vaccini di intesa con i distretti socio sanitari per i medici di Medicina generale riceveranno circa 21mila dosi, di cui 9mila per le seconde dosi e 12mila per eseguire prime vaccinazioni dei loro assistiti.

Continua senza sosta anche l'attività vaccinale negli hub della ASL riservata ai soggetti della fascia di età 79-70 anni che hanno aderito tramite portale regionale, e farmacie. Nelle ultime 24 ore sono state somministrate 6.862 dosi, di cui 4.682 prime dosi e 2.180 seconde. Dall'inizio della campagna vaccinale ad oggi sono state inoculate nei centri vaccinali della ASL, fra hub, punti territoriali, Rsa, comunità, carceri e caserme 339.424 dosi, di cui 255.704 prime dosi e 83.720 seconde.

  • Vaccino Covid
Altri contenuti a tema
Vaccini anticovid, riprogrammate le sedute vaccinali del 23 giugno Vaccini anticovid, riprogrammate le sedute vaccinali del 23 giugno La comunicazione della ASL
Il barese verso il milione di vaccini. Ieri giornata record a Corato: 801 Il barese verso il milione di vaccini. Ieri giornata record a Corato: 801 I dati diffusi dalla Regione
Vaccino, Draghi: «Under 60 possono chiedere seconda dose di AstraZeneca» Vaccino, Draghi: «Under 60 possono chiedere seconda dose di AstraZeneca» Il presidente del Consiglio ha chiarito: Chi vuole può rifiutare la vaccinazione eterologa
Covid, in Puglia superata la soglia di un milione di vaccinati Covid, in Puglia superata la soglia di un milione di vaccinati Un pugliese su 4 ha ricevuto almeno una dose di vaccino
Campagna vaccinale, 4mila i giovanissimi che hanno già aderito Campagna vaccinale, 4mila i giovanissimi che hanno già aderito Dal 23 agosto gli scolari che non si vaccineranno prima saranno convocati dalle scuole in collaborazione con le Asl
Vaccini: "Per gli under 60 solo Pfizer e Moderna" Vaccini: "Per gli under 60 solo Pfizer e Moderna" La comunicazione di Lopalco
Vax Day a Molfetta per i dipendenti delle aziende di Corato Vax Day a Molfetta per i dipendenti delle aziende di Corato Il 15 giugno nell'hub della Network Contacts
Astrazeneca, la Asl chiarisce: "Anticipazioni seconde dosi solo per over 60" Astrazeneca, la Asl chiarisce: "Anticipazioni seconde dosi solo per over 60" Le nuove disposizioni dell'azienda sanitaria
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.