Stadio
Stadio
Rugby

«Il Rugby rovina il campo? Solo barzellette»

Ancora una denuncia da parte della società coratina di Rugby

Settimanalmente diamo conto ai lettori dei risultati conseguiti dalla società coratina di Rugby. Uno sport che sta rinascendo nella nostra città e che sta catturando l'attenzione di molti giovani e appassionati, alcuni dei quali convocati anche in rappresentative di livello. Chi volesse, però, assistere ad una partita di Rugby a Corato non può farlo. Il Corato Rugby, infatti, non disputa le sue partite sul terreno di gioco di Corato ma è attualmente ospitato a Ruvo di Puglia. La squadra coratina, da tempo, peregrina alla ricerca di uno stadio dove poter disputare il campionato. A Corato non si può per una serie di motivi che la società chiarisce nella nota che di seguito pubblichiamo. Un grido di rabbia da parte di chi vede leso il proprio diritto ad utilizzare una struttura sportiva comunale, così come fanno le tante società sportive coratine che disputano i campionati nelle loro discipline

Correva l'ottobre del 2017 quando il Rugby Corato ASD ha reso pubblico che fosse stato interdetto l'utilizzo del campo in manto erboso del Campo sportivo comunale di Corato per le gare casalinghe del campionato di rugby 2017/2018. Da allora, a distanza di 15 mesi, ne è passata di acqua sotto i ponti e, tra gli accadimenti cittadini sportivi e non, alcuni ci hanno sorpreso, altri hanno tristemente lasciato immutata la situazione del rugby coratino.

A ottobre 2017 era stato detto che il Rugby Corato ASD non aveva presentato una regolare richiesta scritta per l'utilizzo del Campo sportivo comunale in manto erboso per la stagione sportiva 2017/2018.

A maggio 2018 (con quattro mesi di anticipo rispetto all'inizio della stagione sportiva) il Rugby Corato ASD ha regolarmente presentato presso l'Ufficio protocollo del Comune di Corato una richiesta di utilizzo del campo in manto erboso per la disputa delle gare di campionato 2018/2019, sia seniores sia Under16 e Under14. Richiesta accompagnata da una seconda, per far giocare sullo stesso campo alcune gare della Under14 2017/2018 tra marzo e maggio 2018.

A ottobre 2017 avevamo pubblicamente domandato da quanti anni a Corato si seguitasse a dire che sul 'campo in terra battuta' non avesse senso effettuare la ricarica di terra perché ormai quel campo è prossimo a essere rinnovato (troviamo curioso il concetto di imminenza o prossimità).

Ad oggi nel corso della stagione sportiva 2018/2019, a 15 mesi di distanza da quando è stata sollevata la questione, le due squadre del Rugby Corato si allenano sul 'campo in terra battuta' una volta a settimana, il venerdì sera, pur nella impossibilità di 'fare contatto', evitando sia placcaggi sia di 'andare a terra', un po' come se si proponesse ad una squadra di basket di effettuare l'allenamento di rifinitura prima della gara di campionato in un campo di asfalto sprovvisto di parquet e canestri.

Può sembrare curioso che i rugbisti siano tornati ad allenarsi su quel campo, anche se solo per un allenamento a settimana, dopo aver reso pubblica la sua inadeguatezza per il rugby e non averlo utilizzato nella stagione 2017/2018. Ciò dipende dai costi che la nostra Associazione sportiva Dilettantistica deve affrontare dopo il diniego dell'utilizzo del campo in manto erboso per le gare casalinghe.

Nella stagione 2017/2018 per 7 mesi la squadra seniores del Rugby Corato ha effettuato due allenamenti settimanali presso il campo di calcetto a 7 della struttura privata dei Campetti Maldera, la Under14 si è allenata presso il campo di calcetto a 5 della Parrocchia "Sacra Famiglia" mentre, le 8 gare casalinghe del campionato 2017/2018 si sono disputate a Trani presso il campo privato della Polisportiva "Ponte Lama" (campo da calcio in sintetico).

Dopo l'aumento dei costi dovuto all'utilizzo di tre strutture private nella passata stagione, nella attuale stagione 2018/2019, dopo un altro diniego, stavolta ad una richiesta scritta e regolarmente protocollata, per la disputa delle gare di campionato a Corato, per contenere il livello dei costi, si è reso necessario spostare uno dei due allenamenti settimanali, sia per adulti sia per il settore giovanile, sul campo in 'terra battuta', circa la fruibilità per il rugby in 15 mesi la situazione del campo non è variata molto. Il secondo dei due allenamenti settimanali si tiene presso il campo di calcetto a 7 della struttura privata "Il Serrone", la Under14 si allena presso il campo di calcetto a 5 della Parrocchia "Sacra Famiglia".

Un capitolo a parte meritano le gare di campionato di questa stagione, per intenderci le famigerate gare 'che rovinano il campo'. Delle gare casalinghe previste dai calendari 2018/2019 dei campionati Under16 e Seniores è stato possibile disputarne a Trani soltanto sei, a gennaio 2019 è venuta meno la deroga per la omologazione del campo (riguardava le dimensioni del campo e la distanza delle recinzioni dalla linea laterale). Pressato dalla prospettiva di dover rinunciare alle gare casalinghe dando partita persa, il Presidente del Rugby Corato ASD Giuseppe Caldarola è riuscito a stringere un accordo con la USD Ruvese per poter disputare a Ruvo sul campo "Fausto Coppi" le restanti gare di campionato, la Under16 ha dovuto chiedere di programmare due gare casalinghe a Modugno sul campo del Panthers Rugby Team ASD.

Nella vicina Ruvo il principale campo da gioco cittadino è in sintetico, viene quasi da chiedersi perché non si sia presa in considerazione anche a Corato l'idea di rifare in sintetico l'attuale campo in manto erboso ed effettuare la ricarica di terra sul campo in terra battuta. Forse i costi e i tempi di realizzazione sarebbero stati minori e avremmo superato ogni problema già da qualche anno, per non parlare del risparmio sui costi di manutenzione dell'erba naturale del campo principale. Con i forse non si va lontano.

Oggi a Corato non si sa se realisticamente una struttura riammodernata sarà fruibile per settembre 2019, con la concreta possibilità per il rugby di una terza stagione lontano da Corato.

A pagina 8 "Il regolamento del giuoco del calcio – Edizione 2018" dell'AIA recita "Laddove siano utilizzate superfici artificiali, sono consentite altre linee purché siano di un colore differente e chiaramente distinguibili dalle linee del terreno di gioco per il calcio". https://www.aia-figc.it/download/regolamenti/reg_2018.pdf

Il campo "Fausto Coppi" di Ruvo è attualmente omologato sia per la Serie Eccellenza di calcio sia per il campionato di Rugby e, il Rugby Corato ASD è ospite della USD Ruvese che gestisce la struttura.

Quindi calcio e rugby possono convivere tranquillamente a Ruvo, a Santeramo dove il campo "Casone" è in sintetico con linee permanenti di calcio e di rugby, idem a Monopoli sul campo "Carrieri", o a Lecce allo "Stadio Via del Mare" dove si è recentemente giocata la gara del 6 Nazioni famminile Italia-Galles, senza arrecare danni al terreno di gioco.

Cosa o chi lo impedisce a Corato?

Viene da domandarsi se chi si è affrettato a esprimere giudizi di impraticabilità di gare di rugby sull'attuale campo in manto erboso del Campo sportivo comunale di Corato si sia preso la briga di consultare la documentazione della FIGC. Viene da domandarsi se al momento di progettare la ristrutturazione dell'attuale campo in terra battuta si sia consultata la documentazione Federugby che sancisce che una struttura omologabile per giocare a rugby ha dimensioni minime 110 metri per 66 metri, oltre alla dotazione di pali e relative buche, diversamente la struttura sarebbe inutilizzabile. Sarebbe bello se il progetto prevedesse che il campo nella sua versione definitiva abbia tracciate permanentemente linee del campo da rugby.

Sarebbe beffardo dire che le linee di un campo da rugby non scompaiono nel giro di una settimana anche sull'erba naturale: lo stesso Campo in manto erboso del Comunale di Corato nelle Stagioni 2015/2016 e 2016/2017 smentisce ricostruzioni fantasiose. Sul sintetico di Ruvo e Ponte Lama le linee scompaiono dopo alcuni giorni.

In conclusione, attualmente tutte le restanti 5 gare casalinghe della stagione 2018/2019 saranno disputate a Ruvo, quando il campo è occupato da gare di calcio si è provveduto a riprogrammare quelle del rugby: alcune chiedendo alle squadre avversarie inversione campo tra andata e ritorno, altre chiedendo al Comitato organizzatore gare il posticipo di una settimana, così come avvenuto per il campo sportivo comunale di Corato nelle Stagioni 2015/2016 e 2016/2017.

In fin dei conti, dopo la attuale stagione in cui le gare casalinghe saranno state suddivise tra 6 a Trani, 2 a Modugno e 5 a Ruvo, il Rugby Corato ASD chiederà nuovamente di poter giocare sul campo in manto erboso del campo sportivo comunale di Corato da settembre 2019 nelle domeniche in cui il calcio non gioca in casa, perché in trasferta o per pause di campionato di calcio. Non si chiede di realizzare strutture nuove di zecca o ci si lamenta di quanto già c'è a Corato, si chiede di poter utilizzare quello che già è presente nello stato in cui è oggi.
Si chiede solo di pian
tarla con barzellette come "a Corato il rugby rovina il campo", non fanno più ridere.
  • Rugby
Altri contenuti a tema
Rugby Corato, si continua con gli apputnamenti estivi Rugby Corato, si continua con gli apputnamenti estivi La squadra coratina presente a "Sportivity"
La Corgom Under 16 Rugby Corato vince di misura a Potenza La Corgom Under 16 Rugby Corato vince di misura a Potenza La decima e ultima giornata di campionato Under 16 vede vittoriosa la giovanile coratina per punteggio di 0-7(0-1 mete), contro i Giovani Leoni di Potenza
Rugby, al Corato non riesce l'impresa col Potenza Rugby, al Corato non riesce l'impresa col Potenza Si torna in campo il prossimo 7 aprile a Ruvo di Puglia
Rugby, da Corato 6 convocati nella rappresentativa regionale Rugby, da Corato 6 convocati nella rappresentativa regionale «Se in momenti di rabbia sarebbe facile vergognarsi di una città come Corato a nessuno dei membri del Rugby Corato è venuto in mente di togliere il nome di Corato dalle maglie»
Il Corgom Seniores Rugby Corato perde a Foggia con la capolista Il Corgom Seniores Rugby Corato perde a Foggia con la capolista La partita è terminata 61-20 in favore dei padroni di casa foggiani
Vittoria “casalinga” per l’under 16 del Rugby Corato Vittoria “casalinga” per l’under 16 del Rugby Corato Il Corato è arrivato alla sfida dopo due sconfitte consecutive che non hanno demoralizzato lo spirito dei giovani giocatori
Rugby Corato, il bilancio di un anno tra gioie e delusioni Rugby Corato, il bilancio di un anno tra gioie e delusioni Si chiude il 2018 all'insegna della palla ovale
ASD Rugby Corato: il doppio confronto con Rugby Rende ASD Rugby Corato: il doppio confronto con Rugby Rende I risultati delle squadre Under 16 e Serie C in terra calabrese
© 2016-2019 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.