Accordo
Accordo

Coronavirus, una call ai cittadini per la solidarietà

Invito ad aiutare i bisognosi da parte del movimento civico "La città in fiore"

Dal movimento civico "La città in Fiore" un invito alla cittadinanza ad implementare una rete solidale in favore delle fasce più deboli.
La proposta del movimento, rappresentato da Angela Quinto è quella di costituire una locale rete di solidarietà finalizzata a porre in essere misure condivise e di sostegno.
Ad esempio, quella di realizzare una Colletta alimentare di beni di prima necessità e di farmaci salvavita "con donazioni volontarie da parte di privati, di imprese ed enti" - indica il movimento.

"In questa fase di pianificazione possiamo ipotizzare due iniziali profili di intervento - spiega la dott.ssa Quinto - apertura di un conto corrente bancario su cui far confluire le donazioni in denaro che andranno convertite in "buoni spesa"; e il convenzionamento con attività di commercio alimentare e farmacie per istituire il banco alimentare ed il farmaco sospeso.

L'idea nasce "dando seguito alla nota del Commissario Straordinario e segnatamente all'istituzione di un numero verde a disposizione delle fasce deboli, - si spiega - alla luce delle oggettive criticità e difficoltà di carattere economico che potranno coinvolgere una serie di soggetti e famiglie non supportate al momento né da reddito di cittadinanza e/o altri sussidi e sostegni sociali. In particolare, alle fasce più esposte quali operatori commerciali, artigiani, braccianti agricoli ed avventizi in genere".
Per questo "La città in fiore" invita i cittadini coratini a contribuire alla realizzazione della proposta con proposte volte a stabilire i criteri di selezione per l'individuazione dei beneficiari; le modalità di segnalazione dei casi e soggetti da supportare sia su richiesta diretta che indiretta; l'eventuale costituzione di un comitato ad hoc; implementazione del sistema di distribuzione, viste le restrizioni vigenti.
Le proposte vanno presentate tramite la pagina facebook del movimento civico "La città in fiore".
  • solidarietà
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Covid, la domenica in Puglia lascia ben sperare: 247 nuovi positivi su 4700 tamponi Covid, la domenica in Puglia lascia ben sperare: 247 nuovi positivi su 4700 tamponi Si contano 25 morti, in prevalenza nel tarantino
Covid, in Puglia 646 nuovi casi: un terzo nel barese Covid, in Puglia 646 nuovi casi: un terzo nel barese Sono 25 i decessi nella regione
Covid, 979 casi e 21 decessi in Puglia: la metà in provincia di Bari Covid, 979 casi e 21 decessi in Puglia: la metà in provincia di Bari Cala l'incidenza di contagio con 11543 test effettuati
Si torna al bar e al ristorante, riaprono cinema e teatri. Cosa cambia in Puglia da lunedì Si torna al bar e al ristorante, riaprono cinema e teatri. Cosa cambia in Puglia da lunedì Più libertà anche negli spostamenti ma resta il coprifuoco
Puglia in zona gialla, Lopalco: «Non è un liberi tutti» Puglia in zona gialla, Lopalco: «Non è un liberi tutti» Attesa la firma dell'ordinanza, ecco cosa cambia da lunedì 10 maggio
Coronavirus, 870 nuovi casi su 11mila tamponi Coronavirus, 870 nuovi casi su 11mila tamponi Sono 20 i decessi in Puglia
Covid, aumenta il tasso di contagio a Corato. Ben oltre la soglia critica Covid, aumenta il tasso di contagio a Corato. Ben oltre la soglia critica Il report Asl Bari su situazione epidemiologica e vaccini
Covid, tasso di contagio al 7%. Sono 877 i nuovi casi in Puglia Covid, tasso di contagio al 7%. Sono 877 i nuovi casi in Puglia Registrati 27 decessi di cui 4 nel barese
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.